Contenuto sponsorizzato

Il regista e musicista Aurelio Laino è scomparso per un male incurabile ma la sua memoria vivrà attraverso una serie Netflix e l’associazione che porta il suo nome

L’Associazione “Aurelio Laino” creata per ricordare il musicista, regista teatrale e documentarista lancia un bando da 18mila euro per sostenere giovani artisti nei campi di cinema, musica e teatro: “Ci piacerebbe che il suo esempio fosse seguito da altri ragazzi e ragazze di talento che abbiano una tenacia e capacità simili alle sue”

Di Tiziano Grottolo - 07 dicembre 2021 - 11:50

TRENTO. A fine novembre 2020 si è spento a Londra, dove viveva oramai da diversi anni, il 48enne Aurelio Laino. Musicista, regista teatrale e documentarista Laino era nato a Salerno ma si era trasferito a Trento dal 1986 dove aveva frequentato il Liceo Scientifico da Vinci e la Facoltà di Ingegneria dei Materiali. Per anni ha coltivato le sue passioni per la musica, il teatro e il cinema, tanto da abbandonare il lavoro di ingegnere per dedicarsi al mondo dello spettacolo. Poi però un male incurabile se l’è portato via.

 

Pur avendo lasciato Trento da qualche tempo, il suo ricordo è rimasto molto vivo fra chi negli ultimi venticinque anni si è interessato alle arti dello spettacolo in provincia di Trento: il suo nome è infatti ancora associato ad alcuni dei capitoli migliori della produzione e della formazione artistica sul territorio. Nemmeno la malattia ha fermato la sua carriera, ormai arrivata ai massimi livelli: fino agli ultimi giorni ha lavorato come autore e produttore a una serie televisiva che verrà presentata da Netflix nel 2022 e che purtroppo lui non ha potuto vedere conclusa.

 

Ora, a un anno dalla scomparsa, la moglie, i genitori e il fratello, per ricordarlo e farlo ricordare, hanno costituito l’Associazione “Aurelio Laino” che sarà attiva nel supportare e formare giovani artisti, nei campi del cinema, musica e teatro.

 

Fra i primi progetti c’è stata la presentazione di un bando a sostegno di percorsi di formazione artistica avanzata per gli under 30 del territorio, nei campi della musica, del teatro e del cinema, da frequentare all’estero, con particolare attenzione al Regno Unito, dove Aurelio si era stabilito per svolgere il ruolo di autore e produttore cinematografico. Un bando che è stato sostenuto da un’ampia rete di partner pubblici e privati fra cui la Fondazione Caritro, il Comune di Trento, il Rotary Club Valsugana, il Soroptimist International Club di Trento, Informatica & Servizi srl e Like You srl.

 

I risultati da lui ottenuti e le attività svolte sul territorio ci insegnano che solo il desiderio di continuare a imparare e a confrontarsi con i migliori permette l’accesso ai livelli più alti in campo artistico”, spiegano i promotori dell’associazione dedicata al 48enne. “Ci piacerebbe che il suo esempio fosse seguito da altri giovani di talento che abbiano una tenacia e capacità simili alle sue”. La famiglia vuole dunque continuare l’impegno di Aurelio nel dare supporto alla creatività e alle nuove generazioni, convinti che essi siano alla base dello sviluppo di un territorio: “Il trentino ha saputo fornire ad Aurelio supporto e spazi per costruire la propria carriera artistica. È stato uno scambio: crediamo che lui abbia dato moltissimo ma anche ricevuto tanto e in suo onore vorremmo continuare questa sinergia”.

 

Tornando ai dettagli del bando si tratta di una vera e propria borsa di studio che per quest’anno prevede lo stanziamento di 18.000 euro, per un sostegno della durata fra i 3 e i 9 mesi (per ulteriori informazioni associazione@aureliolaino.com). Il bando è rivolto a giovani artisti sotto i 35 anni, che presenteranno un progetto di alta formazione nei campi del cinema, musica o teatro, e potrà coprire in parte o totalmente le rette d’iscrizione, ed eventuali rimborsi forfettari delle spese di vitto, alloggio, viaggio. LikeYou contribuirà dando un sostegno nelle operazioni di comunicazione e social media marketing del candidato. L’associazione offrirà inoltre supporto di mentoring. Il ciclo si concluderà a fine novembre 2022, quando sarà presentato un nuovo bando e saranno proposti alla cittadinanza i risultati del primo bando, invitando gli artisti da sostenuti a mostrare il proprio lavoro e a raccontare la propria esperienza.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 gennaio - 20:14
Trovati 1.767 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Sono 148 i pazienti in ospedale. Sono 144 le classi scolastiche in isolamento
Cronaca
16 gennaio - 18:54
Complicata l'operazione di recupero del rottame, i vigili del fuoco e i tecnici valutano come intervenire nelle prossime ore. Il conducente [...]
Cronaca
16 gennaio - 17:01
Il pilota ed ex ambasciatore di Trentino Marketing ha spiegato che quando ha detto la frase ''ho preso il Covid apposta per poter essere in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato