Contenuto sponsorizzato

Parte la staffetta Brennero-Bologna in ricordo della strage del 2 agosto. "Per non dimenticare e chiedere verità e giustizia"

La Staffetta “Insieme per non dimenticare il 2 agosto 1980”, nata nel 1981, arriva quest’anno alla 40esima edizione ed è realizzata dal “Coordinamento staffette podistiche per Bologna per non dimenticare il 2 agosto 1980”. Circolo Arci Avio-Ala: “Il senso della Staffetta è quello di non dimenticare, e costruire una società fondata sulla solidarietà, l'inclusione e i valori della Costituzione”

Di Sabina Boscaro - 28 luglio 2021 - 16:24

TRENTO. È stata organizzata anche quest’anno la staffetta Brennero-Bologna per commemorare le vittime dell’atto terroristico del 2 agosto 1980 di Bologna. La staffetta parte dal Brennero oggi, 28 luglio e arriverà a Bologna il 2 agosto.

L’esplosione di una bomba nella sala d'aspetto di seconda classe della stazione di Bologna segnò l’inizio di quell’agosto del 1980, con un tragico bilancio finale di 85 morti e 200 feriti. Lo scoppio causò il crollo di alcune strutture della stazione ed travolse anche il treno Ancona-Chiasso, fermo al binario.

 

“Oggi, più di allora, il senso della staffetta è quindi quello di non dimenticare, chiedere verità e giustizia e costruire una società fondata sulla solidarietà, l'inclusione e i valori della Costituzione", riporta in un comunicato il Circolo Arci Avio Ala. "La partecipazione di innumerevoli associazioni, gruppi sportivi ma anche di tante persone comuni è la dimostrazione del fatto che oltre all'esigenza di commemorare le vittime del terrorismo, permane il desiderio di conoscere la verità e soprattutto evitare che questi eventi si ripetano”.

La Staffetta “Insieme per non dimenticare il 2 agosto 1980”, nata nel 1981, arriva quest’anno alla 40esima edizione ed è realizzata dal “Coordinamento staffette podistiche per Bologna per non dimenticare il 2 agosto 1980”, con il patrocinio della "Associazione tra i familiari delle vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980".

 

Solitamente il giorno 30 luglio, con l’arrivo in serata ad Ala, l’ultimo comune Trentino toccato dalla manifestazione, il locale circolo Arci Avio-Ala era solito organizzare un grande evento con musica e distribuzione di anguria per tutti. “Quest’anno – fa sapere il Circolo Arci Avio Ala - causa emergenza sanitaria, si è deciso di non prevedere questo momento ma di essere comunque presenti come sempre, sia ad Ala che ad Avio, per accogliere la staffetta e il suo importante messaggio”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 settembre - 17:51
Lorenzo viene da Codogno mentre Alice è di Bormio. Entrambi hanno scelto di passare le loro settimane estive in quota al ''servizio'' di 103 [...]
Cronaca
19 settembre - 17:17
L'incidente è avvenuto lungo la strada provinciale 84 poco prima del campo di tamburello a Dro. La 20enne è uscita illesa ma spaventata
Cronaca
19 settembre - 14:02
Alla Bookique di Trento, martedì 21 settembre alle 18 e 30, si terrà l'ultimo incontro della Rassegna Generazione 2021 alla quale parteciperà, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato