Contenuto sponsorizzato

La città cambierà volto. A Condominio 101 c’è Teresa Pedretti, voce di SuperTrento

Il primo progetto di interramento della ferrovia nella tratta cittadina di Trento risale al 2001. Oggi, dopo oltre vent’anni, l’idea è tornata più che mai attuale e vede una concreta possibilità di realizzazione. SuperTrento, il progetto del Comune di Trento in collaborazione con lo studio d’architettura Campomarzio, ha guidato le fasi di progettazione partecipata con la cittadinanza per immaginarsi la Trento del futuro. Teresa Pedretti del team Campomarzio è l’ospite del ventiduesimo episodio di Condominio 101, il video-podcast trentino che negli ultimi anni ha affrontato i temi più caldi in modo leggero ma approfondito

Di Francesco Cestari - 19 maggio 2024 - 15:44

TRENTO. Le prospettive di sviluppo che le persone hanno sul futuro della società in cui vivono, possono cambiare rapidamente e possono farlo drasticamente. Del resto, direbbe qualcuno, vivere nella cosiddetta società liquida è anche questo. Ed è quanto è successo ai cittadini di Trento, che si sono confrontati, in modo diretto e attraverso dei laboratori collettivi, con l’immaginazione della propria città nei prossimi decenni.

 

L’occasione è stata quella del progetto SuperTrento voluto dal Comune di Trento in collaborazione con lo studio d’architettura e urbanistica Campomarzio, il quale ha coadiuvato una serie di incontri e discussioni con la popolazione locale interessata, coinvolgendola nella redazione delle linee guida per la valorizzazione dell’areale ferroviario cittadino, che, molto probabilmente, sarà liberato grazie all’interramento delle rotaie.

 

In realtà, già nel 2001, l’architetto e urbanista Joan Busquets, chiamato a redigere il piano regolatore della città, propose l’interramento della rete ferroviaria e la creazione di un boulevard alberato dedicato al traffico cittadino. L’idea che muoveva la proposta di Busquets era quella di restituire alla città il rapporto con il corso del suo fiume. Il progetto, tuttavia, non poté mai essere realizzato per via dei costi spropositati.

 

Con l’avvio della recente progettazione del bypass ferroviario nella collina est della città, però, si è sbloccato un tassello cruciale per la realizzazione del progetto di Busquets. La possibilità, cioè, di deviare il traffico dei treni su un percorso parallelo alla linea ferroviaria esistente, permettendone così la chiusura temporanea e l’interramento e senza bloccarne il normale funzionamento. Un’occasione unica per vedere realizzato un progetto che cambierebbe decisamente il volto all’intera città.

 

È in questo spazio progettuale che si è inserito il percorso di SuperTrento. Durante le discussioni cittadine, sono emerse nuove necessità da parte della cittadinanza, quasi all’opposto di quanto proposto nel piano Busquets. Tra tutte, l’idea di una città votata alla mobilità sostenibile per meglio collegare parte Est e Ovest, una rete di parchi cittadini, un mercato coperto. Il risultato di questo percorso, durato oltre un anno è la redazione delle linee guida che verranno considerate dall’amministrazione durante la fase di redazione del cosiddetto Master Plan, che entra nel dettaglio e prevede competenze tecniche specifiche.

 

Con la firma dei protocolli d’intesa tra il Comune e RFI per l’interramento della ferrovia a inizio febbraio di quest’anno, e l’arrivo delle frese dalla Cina per i lavori del bypass, l’inizio dei lavori anche per l’interramento della ferrovia, sembra sempre più vicino.

 

Per capire come sarà la Trento del futuro, discutere su come funziona una progettazione urbanistica condivisa e capire quali sono i temi caldi sui prossimi sviluppi della città, a Condominio 101 c’è Teresa Pedretti del team Campomarzio e voce del progetto comunale SuperTrento. L’appuntamento con il Condominio 101 è sulla piattaforma Twitch, Youtube e sulla pagina Facebook de il Dolomiti con la diretta della puntata. Come tradizione, vi aspettiamo numerosi lunedì sera alle 20:30.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 giugno - 06:01
Nei primi mesi del 2024 il livello di precipitazioni registrato in Trentino è stato da record in molte aree e per il Gruppo Dolomiti [...]
Cronaca
15 giugno - 08:28
Per cause in fase di accertamento, rami e sterpaglie hanno preso fuoco nel biotopo Prader Sand
Politica
15 giugno - 08:42
L’analisi a freddo della consigliera di parità Flavia Monego, pochi giorni dopo l’esito dell’ultima tornata elettorale nel bellunese: “Non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato