Contenuto sponsorizzato

"Negli anni gli allarmi sono rimasti inascoltati e il settore è in crisi", assemblea generale per Cisl e Uil sulla Rsa e le Apsp: "Urgente trovare soluzioni"

Sala piena per l'assemblea generale e l'attivo dei delegati di Cisl Fp e Uil Fpl Enti locali per affrontare la situazione organizzativa nelle Apsp e nelle Rsa e le criticità di un settore che chiede molte risposte

Pubblicato il - 12 aprile 2024 - 16:49

TRENTO. "Chi non ha ascoltato in questi anni tutti gli allarmi, oggi ha grosse responsabilità su un settore in crisi". Queste le parole di Giuseppe Pallanch (segretario generale Cisl Fp) e Andrea Bassetti (segretario generale Uil Fpl Enti locali). "La situazione è difficile e le patologie sempre più complesse: l'urgenza è di trovare una soluzione alla carenza cronica degli organici".


Sala di rappresentanza del Consiglio regionale piena nell'appuntamento organizzato da Cisl e Uil: un'assemblea generale e l'attivo dei delegati per affrontare la situazione organizzativa nelle Apsp e nelle Rsa e le criticità di un settore che chiede molte risposte. 


In cima all'agenda la struttura organizzativa, la carenza di personale, operatori sempre più stremati, la necessità di rivedere parametri, i carichi di lavoro insostenibili, la revisione dell'ordinamento professionale, l'anticipazione del contratto 2022/24 e la volontà di avviare le trattative per le specificità e trovare ulteriori risorse. .


"Oggi il 40% dei circa 4.200 ospiti nelle Apsp e nelle Rsa presenta patologie relative all'invecchiamento, i bisogni aumentano e anche la necessità di prestare attenzione", proseguono Pallanch e Bassetti. "Si deve uscire dalla logica di un'assistenza misurata sul tempo, con i minuti contati, per puntare sulla qualità. Un operatore motivato e sereno è un beneficio per tutto il sistema di welfare".

 

I sindacati invitano la Provincia a sedersi un tavolo per un confronto serrato, ma anche per aprire in tempi brevi gli Stati generali della sanità e dell'assistenza. "Dispiace che l'assessore Mario Tonina dopo averci incontrato il 7 marzo non abbia ancora ritenuto importante attivare il tavolo per dare risposte alle testimonianze delle lavoratrici e dei lavoratori, un grido d'allarme molto forte", concludono Pallanch e Bassetti.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 16:26
Sistemato in una cella singola, per due giorni resterà a Roma, mentre ad inizio settimana sarà trasferito in Veneto. In un primo momento si era [...]
Cronaca
18 maggio - 17:20
E' successo nelle scorse ore nel Bellunese, fortunatamente non ci sono state persone coinvolte. Sul posto è intervenuta la squadra dei vigili [...]
Politica
18 maggio - 15:56
Le consigliere e i consiglieri di maggioranza del Consiglio Comunale di Trento, sul tema della sicurezza in città, "respingono al mittente le [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato