Contenuto sponsorizzato

''Questo è l'intestino di un cucciolo di 5 mesi pieno di sabbia. E' giusto portare il cane al mare con sé?'', ecco la risposta del veterinario Massa

Il post del veterinario ed esperto di comportamento Marcello Massa risponde a una delle domande che tanti proprietari di cani si pongono

Di L.P. - 20 giugno 2024 - 18:58

TRENTO. ''Quello che si vede in questa immagine è l'intestino di un cucciolo di 5 mesi pieno di sabbia. I proprietari credendo di fare una cosa giusta hanno portato con sé a mare il cane domenica. Il caldo eccessivo e la ricerca di fresco lo ha portato a scavare una profonda buca ingerendo tantissima sabbia''. A scrivere è Marcello Massa, Medico Veterinario esperto in comportamento che lancia un vero e proprio 'allert' per tutti i proprietari di cani che in questo periodo dell'anno, come tutti, si mettono in viaggio (o ragionano per farlo) per le vacanze estive.

 

''È giusto portare con sé il cane a mare?'', si chiede Massa alla luce di quanto avvenuto al cucciolo di cui sopra (che ''ha evitato di finire in chirurgia, per fortuna, grazie al monitoraggio e alla giusta terapia medica'') ed ecco la risposta: ''La risposta è si, solo adattandosi però alle sue esigenze e non pretendendo che sia lui ad adattarsi alle nostre. Se sono in vacanza con il cane ed ho scelto una località di mare come meta allora dovrò svegliarmi presto al mattino, all'alba portare il mio cane in spiaggia quando ancora tutti dormono, magari agganciandogli una bella lunghina se proprio non vogliamo liberarlo e divertirmi con lui magari anche entrando in acqua per fargli fare un bel bagno rinfrescante. Dopo una bella, fresca e rilassante passeggiata di un'oretta il cane sarà pienamente appagato e potrà tornare a casa ,bere dell' acqua fresca, mangiare la sua dose di pappa, un bel masticativo e restare a riposare mentre noi invece con la famiglia andiamo al mare''.

 

Ovviamente bisogna gestire correttamente il ''nostro'' tempo prima ancora che il suo. ''Avremo l'accortezza verso ora di pranzo di rientrare per una velocissima passeggiata igienica - prosegue il veterinario - per evitare colpi di calore per poi tornare in spiaggia fino al tramonto quando poi ripeteremo una lunga passeggiata a mare, in pineta, in qualche sentiero di campagna in modo da soddisfare i suoi bisogni esplorativi, prima che la sera noi familiari umani andiamo a mangiare la pizza o il gelato con gli amici''.

 

Insomma, conclude Massa, ''è sicuramente bello portare il cane con se ovunque ma dobbiamo comprendere che ci sono contesti dove dobbiamo fare a meno della presenza del nostro amico per il suo benessere e la spiaggia in estate è uno di questi. I cani al mare in estate non stanno bene. Fa troppo caldo ed è dunque troppo rischioso per la loro salute portarli al mare con noi. Rischiano ustioni ai polpastrelli, colpi di calore spesso mortali, oppure come nel caso di cui sopra l'accidentale ingestione di sabbia altrettanto rischiosa. Se scegliamo di condividere le vacanze con il nostro cane devono essere vacanze anche per lui, dunque o scegliamo mete a misura di cane come la collina o la montagna dove fare belle uscite al fresco magari lungo il letto di un fiume oppure se scegliamo il mare saremo noi ad adattarci a loro e non il contrario''.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
20 luglio - 20:20
Sono impressionanti le immagini sullo Stelvio, con una cinquantina di metri del sentiero "Val de la mare" che costeggia un muro di neve. [...]
Cronaca
20 luglio - 20:45
Un'enorme frana di sassi e roccia si è staccata dalla parete della montagna sul versante altoatesino del Sassolungo. Un escursonista [...]
Ambiente
20 luglio - 19:55
L'escursionista protagonista dell'incontro stava scendendo da un sentiero verso malga Valle, nella zona di Toscolano Maderno, quando, dopo aver [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato