Contenuto sponsorizzato

Una “Gelosia Tesina” da record: a Castello Tesino si punta a realizzare il tradizionale strudel salato più lungo del mondo

Dal Tesino un nuovo tentativo di goloso primato del mondo per il Trentino con protagonista la Gelosia Tesina, il tradizionale strudel salato tipico della zona, capace di coniugare i vari sapori del territorio

Di F.S. - 19 aprile 2024 - 13:03

TRENTO. Formaggio di malga, speck lavorato dalle macellerie locali, funghi misti delle valle e il tutto con l'aggiunta della 'Verde Tesine' (una tipica pietanza derivante dal cavolo cappuccio fermentato): sono questi gli ingredienti della “Gelosia Tesina”, il tradizionale strudel salato della valle che domenica (21 aprile) sarà protagonista di un tentativo di record mondiale a Castello Tesino.

 

Al campo sportivo dell'oratorio infatti (a partire dalle 15) si tenterà di realizzare la Gelosia Tesina più lunga del mondo. L'iniziativa, a cura della Pro Loco di Castello Tesino, tramite il locale Casteltesino Camping, rientra nel contesto degli eventi organizzati per la Festa patronale di San Giorgio e, in caso di maltempo, sarà ospitato in una struttura coperta attigua all'impianto sportivo.

 

La manifestazione, legata alla proposta gastronomica a chilometro zero, è voluta dal Comune di Castello Tesino e gode del supporto del Guinness Club 92 di Trento, che riunisce persone e associazioni del Trentino detentrici di un primato del mondo. Proprio per questo, i dettagli logistici dell'iniziativa sono stati messi a punto nell'incontro ospitato nella sede dell'associazione, al Marinaio a Trento, con la presenza della sindaca Graziella Menato, del presidente di Guinness Club 92 Giovanni Groff, del certificatore Libero Furlini e del presidente della Pro Loco Andrea Mezzanotte.

 

“Questo evento – spiega la prima cittadina Menato – è legato alla tipicità culinaria del territorio e si aggiunge alle nostre bellezze naturali e culturali: ci permetterà di proporre ai nostri ospiti ulteriori opportunità di soggiorno, relax e divertimento”. Groff ha invece ricordato gli ultimi eventi che hanno visto protagonista il club, dal primato della staffetta più lunga al mondo per fanfare dei bersaglieri al recente Everesting Challenge, completato dall’atleta paralimpico Alessandro Colombo sul sentiero che unisce le due stazioni, a valle e in quota, della Funivia del Monte di Mezzocorona e caratterizzato da 640 metri di dislivello, percorso per 14 volte in 18 ore e 53 minuti: “Domenica la grande festa dedicata ai golosi e appassionati della gastronomia più genuina delle nostre montagne”.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
18 maggio - 06:01
L'arco dolomitico soffre sempre di più di overtourism. La direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco, Mara Nemela: "Il problema talvolta è la [...]
Cronaca
17 maggio - 20:36
Dalle parole e gli insulti la situazione è degenerata rapidamente quando la ragazza del più giovane avrebbe estratto il telefono per filmare [...]
Montagna
17 maggio - 17:04
L'obiettivo è ambizioso: conquistare e assegnare un nome a due vette inesplorate (superiori a 5.000 metri di altezza) della Cordillera Real in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato