Contenuto sponsorizzato

#cambiailvolontariato: una "Festa al Volo" per poter dire e fare di più

E' in programma a Trento il 6, il 7 e l’8 ottobre. Non Profit Network, l’associazione che gestisce il Centro Servizi Volontariato del Trentino, ha organizzato l'evento con più di 90 enti del terzo settore fra i più significativi del territorio

Di Andreas Fernandez - 28 settembre 2017 - 19:14

TRENTO. Diciamoci la verità, molte feste del volontariato come siamo abituati a conoscerle hanno un po’ stancato. E questo non vuol dire che non abbiano avuto la loro estrema importanza o che non siano state organizzate al meglio e con gli intenti più nobili. Ma sapete qual è una delle parole che pronunciamo più spesso quando parliamo di festa del volontariato? Banchetti.

 

I banchetti delle associazioni, per carità! La grammatica ci insegna che “banchetti” è un vezzeggiativo, la “forma di diminutivo che accompagna l’immagine della piccolezza con i motivi della grazia e della simpatia” (dal Dizionario).

 

Tuttavia, molti banchetti delle feste del volontariato, diciamoci la verità un’altra volta, hanno spesso accompagnato solo l’immagine della piccolezza, a volte quella della “tristezza”. Quando in realtà il mondo del volontariato è grande, e bello, e deve essere raccontato con uno scatto, appunto, che si nutre di bellezza e, se vogliamo essere un po’ retorici, di felicità.

 

E per riuscire a fare questo scatto, anche con questo pezzo, non basta scrivere che la Festa al Volo, in programma a Trento il 6, il 7 e l’8 ottobre, non sarà una semplice festa del volontariato, ma una festa “al” volontariato.

 

Non basta mostrare il programma che descrive un quasi-festival dedicato ai volontari che quotidianamente, dentro tutto il terzo settore, si impegnano per la costruzione di fiducia, di relazioni e di stima reciproca.

 

Oggi non basta più spiegare che questa costruzione rappresenta le fondamenta della convivenza civile. E, di sicuro, non basta spammare l’hashtag #cambiailvolontariato, anche se come etichetta dell’evento porta con sé significati positivi.

 

In questa fase, in cui il mondo del volontariato, insieme al nostro Paese, sta vivendo un momento storico di cambiamento, bisogna dire e fare di più. Per provare ad avere una visione più ampia, nella convinzione che sia ancora possibile cambiare le cose che non vanno.

 

Ecco perché Non Profit Network, l’associazione che gestisce il Centro Servizi Volontariato del Trentino, ha pensato di organizzare la Festa al Volo #cambiailvolontariato. Un grande evento in cui, oltre ai momenti di intrattenimento e di conoscenza reciproca, con più di 90 enti del terzo settore fra i più significativi del territorio, si proveranno a stimolare pensieri e risposte innovative, grazie all’aiuto di ospiti e professionisti attivi nel panorama nazionale.

 

Ci saranno tante realtà, laboratori, workshop, convegni per approfondire temi importanti e, per stare bene in compagnia, street food, musica dal vivo e aperitivi con dj set. Inoltre, sarà anche l'occasione in cui verrà lanciata la terza edizione della Settimana dell'Accoglienza, dal suggestivo titolo “Dalla comunità alla comune umanità”,  promossa dal CNCA del Trentino Alto Adige.

 

Una diffusa proposta di più di 100 attività ed eventi, organizzati dal 7 al 15 ottobre in rete fra realtà differenti su tutto il territorio regionale, comprese le periferie, dove avranno un ruolo principale proprio i volontari.

 

Durante la Festa al Volo l’idea sarà quella di mettere al centro del dibattito, insieme a tutti, i temi che riguardano il futuro del mondo associazionistico e, più in generale, del terzo settore. Per questo, vi saranno anche degli approfondimenti ben calibrati sulla nuova Riforma.

 

Ormai lo hanno scritto e detto dappertutto che questa è la prima riforma organica che ri-descrive un ambito così importante e una materia complessa, che riguarda un mondo costituito da più di 300 mila associazioni, circa 1 milione di lavoratori e oltre 5 milioni di volontari.

 

Ma tutto questo come abbiamo deciso di spiegarlo a quei 5 milioni di persone attive in organizzazioni che operano per la coesione sociale e la buona vita delle comunità? Come abbiamo deciso di spiegare che il loro mondo sta cambiando? Perché saperlo spiegare bene, incontrando di persona chi si impegna, non è solo doveroso, è anche un modo per trovare delle soluzioni per il futuro, insieme.

 

È vero, anche il volontariato riceve un ulteriore riconoscimento politico e normativo, per cercare di superare gli elementi di frammentazione presenti nella legge attuale. Ma questo non è garanzia di innovazione; l’innovazione sociale è fatta dalle persone.

 

Dalle stesse persone che dovranno tradurre i decreti attuativi in operatività, nella speranza di continuare a fare quello che hanno sempre fatto, possibilmente meglio. La Riforma del Terzo Settore, infatti, porta con sé una pluralità di contenuti che, indipendentemente dagli effetti tecnici (positivi o negativi che siano!), ha il grosso merito di porre al centro il civile, il sociale.

 

Se da una parte sarà necessario rielaborare la dimensione dei servizi, valorizzare il ruolo del Terzo Settore nel tessuto economico-sociale e riscrivere le policy, dall’altra una cosa è certa: vista l’ampiezza e la portata storica della Riforma, molte sfide che affronteremo valicheranno i confini classici del Terzo Settore che siamo abituati a tracciare.

 

E quando confini così importanti si ridefiniscono è necessario non perdere la capacità di visione più ampia e complessiva, non solo all’interno del Terzo Settore. È necessario fare una Festa al Volo, per non perdere tempo e costruire insieme il futuro.

 

A questo punto, si dovrebbe concludere dicendo: ci vediamo a Trento Fiere il 6, il 7 e l’8 ottobre per cercare insieme le risposte a tutte le questioni sollevate. Invece, perché non dedicare il bellissimo verso di Leopardi, che chiude Il sabato del villaggio, a chi non potrà esserci? Ma la tua festa | ch'anco tardi a venir non ti sia grave.

 

La Festa al Volo è organizzata da Non Profit Network CSV Trentino. I partner finanziatori sono la Provincia Autonoma di Trento, ITAS Mutua e Comune di Trento. I partner sono CNCA Trentino Alto Adige e Fondazione Trentina per il Volontariato Sociale. I media partner sono: Il Dolomiti, l'Universitario, Radio Dolomiti e Tandem Pubblicità.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 20:18

La mappa del contagio comune per comune. Oggi in Alto Adige è stata chiusa la prima scuola della regione per un focolaio tra gli studenti

25 settembre - 19:15

Preoccupa il ritorno dei contagi, soprattutto in vista della stagione invernale e sulle piste da sci. Il consigliere del Patt Dallapiccola deposita un’interrogazione: Finora questa Giunta non ha dato dimostrazione di particolare prontezza di riflessi e di efficacia nelle risposte ai problemi che via via si presentano”

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato