Contenuto sponsorizzato

Il Fondo ambiente italiano (Fai) tra storia, cultura e natura. E' Levico la protagonista della giornata 'Fai d'autunno' di domenica 15 ottobre

Il Fai – Fondo ambiente italiano – invita la comunità a rinnovare il proprio sguardo sull'Italia partecipando alla giornata 'Fai d'autunno', organizzato dalla scapola più giovane Fai Giovani. 

Il Grand Hotel Imperial a Levico Terme, situato nell'antico parco.
Di Cinzia Patruno - 11 ottobre 2017 - 22:59

TRENTO. L'obiettivo del Fondo ambiente italiano? Aprire e valorizzare i beni artistici e culturali che altrimenti non sarebbero accessibili alla collettività. "Gli iscritti – spiega la capo delegazione del Trentino Luciana De Pretis – sono in aumento. Siamo in 1.800 a livello regionale, oltre 150.000 in tutta Italia. La difficoltà si presenta nel momento delicato del cambio generazionale, per questo è nato Fai Giovani". E sono proprio i gruppi di Fai Giovani che hanno curato con grande attenzione le iniziative a livello nazionale che si inseriscono nel progetto 'Fai d'autunno', che nella presente edizione avrà come palcoscenico Levico Terme.

 

'Fai d'autunno' nasce per promuovere gli angoli più belli e imprevedibili d'Italia e sono 185 le città che vi aderiranno in occasione della sesta edizione. Levico, storica cittadina termale che ha ispirato grazie al suo legame con l'acqua, offrirà ai visitatori la possibilità di esplorare gratuitamente i suoi luoghi più caratteristici.

 

Levico e l'acqua: un legame che dura da sempre e che si è consolidato alla fine dell'Ottocento con la sua consacrazione a città termale, passata in pochi anni da una condizione di borgo rurale a moderno centro urbano sul modello di altre famose stazioni termali mitteleuropee. Saranno visitabili il Parco storico delle Terme, oasi naturalistica e botanica fra le più importanti del Trentino, il Grand Hotel Imperial, complesso alberghiero in raffinato stile liberty in cui vi sono tuttora gli arredi che richiamano quegli anni di sfarzo e di modernità, la maestosa Chiesa del Redentore che è la più grande della Diocesi trentina dopo il duomo di Trento e infine la Torre del Belvedere, detta anche “La Toresela”, di gusto esotico-romantico, a pianta ottagonale e scala esterna a spirale. La 'Toresela', recentemente restaurata, è stata uno dei 'Luoghi del Cuore' nel censimento biennale promosso dal Fai.

 


La chiesa di Levico Terme.
La chiesa di Levico Terme.

 

Il programma della giornata prevede visite guidate ai luoghi più belli della cittadina e la possibilità di aderire ad un percorso di trekking di 10 chilometri con partenza dal parco asburgico alle 10. Oltre alla visita delle principali attrazioni inserite nel progetto, il tour prevede una sosta alla chiesetta di San Biagio, con gli splendidi affreschi suddivisi tra lo stile pregiottesco, giottesco e rinascimentale, e terminerà sulle sponde del lago, un 'fiordo' incastonato tra le montagne che offre la perfetta conclusione di una giornata vissuta tra storia, cultura e natura.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 giugno - 20:22
Trovati 4 positivi, nessun decesso per il quarto giorno consecutivo. Sono state registrate 13 guarigioni. Sono 195 i casi attivi sul territorio [...]
Politica
16 giugno - 19:24
Il riferimento del primo cittadino va alle risposte date dall'allora assessore regionale competente, Noggler, a Claudio Cia e che, [...]
Cronaca
16 giugno - 16:53
La Pat oggi ha promosso un incontro con i sindaci per fare il punto sulla campagna e per condividere le strategie per aumentare la copertura troppo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato