Contenuto sponsorizzato

Rivoluzione nel fitness: la stimolazione elettro-muscolare dà risultati in soli 20 minuti di allenamento alla settimana. Dalla Germania arriva Bodystreet

L’innovazione del metodo basato sulla stimolazione elettro-muscolare, la possibilità di avviare l'attività in spazi limitati (microstudi) e con la tutela del franchising: sono questi i pilastri del successo del marchio Bodystreet, alla ricerca di partner in Italia per l’apertura di nuovi centri fitness. L'obiettivo: aprire 200 centri in tutta Italia nei prossimi 5 anni, creando opportunità di investimento e posti di lavoro.

Pubblicato il - 08 October 2017 - 18:06

L'allenamento è semplice e adatto a chiunque, da principianti a atleti: si indossa un apposito giubbotto con degli elettrodi che vengono collegati a braccia e gambe e si svolgono esercizi sotto la guida di un istruttore specializzato, in sessioni della durata di 20 minuti e composte da uno o due partecipanti. La stimolazione elettro-muscolare consente di massimizzare i benefici degli esercizi con un notevole risparmio di tempo.

 

L'avvio della propria attività è ovviamente una decisione personale, ma chi sceglie Bodystreet è sostenuto sin dall'inizio da un pacchetto globale. “Coloro che optano per il franchise Bodystreet possono beneficiare di un’efficiente consulenza nella progettazione e nell'implementazione dell’attività”, spiega Thomas Ruedl, master franchise per l’Italia e referente per le aperture sul territorio nazionale. “In particolare, Bodystreet supporta i propri franchisee in modo operativo: ricerca della giusta location, business plan, interfaccia con le autorità locali, consegna dell’equipaggiamento, selezione e addestramento del personale, consegna di tutti i documenti e software necessari e implementazione di strategie marketing e pubblicitarie ad hoc”.

 

 


 

L’investimento iniziale ammonta da 70.000 a 90.000 euro chiavi in mano – prosegue Ruedl – con un tempo di ammortamento pari a circa un anno. E’ certamente un’ottima opportunità di investimento sia per coloro che dispongono di una certa esperienza nel settore del fitness che per i neofiti”. Non da meno, il marchio Bodystreet ha creato, dal 2009 ad oggi, numerosi posti di lavoro: “Facciamo presente che Bodystreet ha aperto oltre 250 centri in tutta Europa. Le sessioni di allenamento erogate mensilmente sono oltre 150.000. Ciò dimostra chiaramente che si tratta di un trend in crescita costante”.

 

Il maggior fattore di successo del microstudio è il poco spazio richiesto, che porta ad un notevole abbassamento del costo per l’acquisto o l’affitto della struttura e alla possibilità di considerare l’apertura di un centro in aree della città particolarmente attraenti. “Il centro pilota a livello nazionale – prosegue Ruedl - che verrà inaugurato a Verona ha una dimensione di 100 mq e conta due dipendenti, ma le misure possono essere anche inferiori, circa 80 mq”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
13 maggio - 10:31
"Questo è ciò che fa chi comanda e non chi governa. Non ci resta che attendere l’ennesimo colpo di scena di una giunta che pare avanzare come [...]
Cronaca
13 maggio - 10:53
E' successo questa mattina (13 maggio) a Rovereto poco prima delle 9, un uomo di 79 anni è stato investito da una vettura mentre andava in [...]
Cronaca
13 maggio - 09:08
Ancora episodi di assembramenti e di comportamenti incivili. Orinatoi a cielo aperto, l'ira dei residenti. Comune e Forze dell'ordine stanno [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato