Contenuto sponsorizzato

Trento diventa "Città del coniglio"

Nel libro scritto da Giorgio Antoniacomi viene raccontata la vicenda che ha interessato il cimitero di Trento per circa 2 anni 

Pubblicato il - 06 febbraio 2017 - 00:20

TRENTO. Non più “città del Concilio” ma “ Trento città del Coniglio”. Quest'ultimo il titolo del libro di Giorgio Antoniacomi, edizioni Il Margine, 180 pagine, collana FuoriMargine.

 

Un libro che prende spunto da una vicenda che ha interessato la città di Trento, in particolare il cimitero monumentale, in una “guerra senza sconti” nei confronti dei conigli che riuscivano ad entrare tra le tombe, mangiare fiori e scavare buche. Il tutto liberamente, senza che l'Amministrazione comunale trovasse una soluzione idonea per oltre due anni.

 

E' stata spesso denominata l'invasione dei conigli al cimitero con tanto di proteste popolari. Ecco allora che l'autore Antoniacomi, oggi direttore della biblioteca comunale e già dirigente del servizio tributi, con questo libro ha descritto il modo in cui è stata vissuta la vicenda dall'interno.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 05:01

La kermesse è in agenda da venerdì 9 a domenica 11 ottobre. Il titolo, svelato alla fine dell'anno scorso a preludio di quella che sarebbe dovuta essere l'estate di Olimpiadi e Europei, è "We are the champions" e (quasi) tutto è in formato Digilive. "Ci si apre a una platea sconfinata", ma gli eventi in presenza si tengono nella città meneghina

24 settembre - 08:50

L'autopsia effettuata nelle scorse ora ha permesso di capire che i resti si trovavano in acqua da almeno tre mesi. Alcuni campioni sono già stati spediti ai laboratori del Ris di Parma per risalire all'identità 

24 settembre - 08:15

Purtroppo i contagi tornano a salire e i governi europei sono in allarme per una situazione che in alcuni casi è fuori controllo. A Marsiglia a Aix-en-Provence, nel Sud della Francia, bar e ristoranti da lunedì osserveranno una chiusura totale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato