Contenuto sponsorizzato

Una camminata contro la fibrosi cistica. Torna sabato la Lucciolata

L'evento è organizzato dall'Asd Vivi lo sport, ad aiutare l'organizzazione anche venti giovani dell'Anffas nell'ambito del progetto "Incroci sicuri". Il percorso parte da piazza Duomo e si arriva sul Doss Trento per il ristoro e la festa

Di Eugenio Calzolari (Liceo Prati) - 15 giugno 2017 - 19:49

TRENTO. Tutti in piazza contro la fibrosi cistica. Sabato 17 giugno si terrà la lucciolata di S. Vigilio, una camminata solidale di 4 o 10 chilometri per testimoniare l'impegno e la lotta alla fibrosi cistica, a cui parteciperà come gruppo anche l'Associazione Trentina Fibrosi Cistica Onlus.

 

La partenza è fissata per le 20.30 in Piazza Duomo, mentre l'arrivo è situato sul Doss Trento, dove ad aspettare i partecipanti ci saranno ristoro e festeggiamenti vari, che si concluderanno con il lancio dei palloncini in cielo con il proprio desiderio e la premiazione. Infatti sono stati stabiliti dei riconoscimenti per i cinque gruppi più numerosi, il partecipante più giovane e il più anziano, oltre al premio speciale Mauro Conotter per il nucleo più numeroso di tutti.

 

L'evento è organizzato dall'Asd Vivi lo sport, che quest'anno ha introdotto due grosse novità: la prima è il progetto solidarietà 'Incroci sicuri', che, in collaborazione con l'Anffas, ha coinvolto una ventina di ragazzi con disabilità intellettiva. Questi giovani si occuperanno delle operazioni di sicurezza stradale insieme a circa un centinaio di altri volontari (saranno muniti di bandierina e cappello), dopo che sono stati istruiti durante un corso svoltosi il 12 e il 13 di questo mese.

 

"Il progetto tende a sensibilizzare la cittadinanza sulla disabilità intellettiva, di cui non bisogna avere timori. Questa è l'occasione per dimostrare quanto siano in gamba questi ragazzi" racconta Gianluca Ortolani di "Vivi lo sport". La seconda novità dell'anno è la presenza di VISPO, una mascotte lumaca che prenderà parte alla camminata.

 

Le previsioni meteo per la sera del 17 sono favorevoli e ci si aspetta una grande affluenza di persone, sperando di abbattere i record di presenza. Nel 2015 ci furono 1875 partecipanti, mentre l'anno scorso solo 1200 a causa della pioggia.

 

Per partecipare come volontario (accoglienza, controllo e sicurezza) si deve compilare e spedire il modulo, che si trova sul sito http://www.lucciolata.vivilosport.org/volontari.html.

 

Per l'iscrizione (se effettuata entro Venerdì 16 è garantito in omaggio un portachiavi a forma di lucciola) bisogna inviare un Ssms al 340 5228888 o e-mail a ainfo@associazionetrentinafibrosicistica.it con indicato nome/i e data di nascita.

 

La quota d'iscrizione con 'riconoscimento' è fissata a 7 euro, senza "riconoscimento" a 3. E' necessario passare per il gazebo (riconoscibile dai palloncini gialli e blu) per il ritiro di pettorale, berretto, palloncino e il pagamento dell'iscrizione. Parte del ricavato verrà donato in beneficienza.

 

Per permettere lo svolgimento della Lucciolata di S. Vigilio, sabato 17 giugno dalle 20.30 e fino alle 24 verrà istituito il divieto di transito veicolare, durante il passaggio dei partecipanti alla marcia, nelle seguenti vie: piazza Duomo, via Verdi, via Esterle, via 24 Maggio, via Madruzzo, corso del Lavoro e della Scienza, viale della Costituzione, passaggio E. Clementel, ciclabile Via R. da Sanseverino, rotatoria San Lorenzo, ponte San Lorenzo, ciclabile lung'Adige Leopardi, lung’Adige Marco Apuleio, rotatoria ponte San Giorgio, via F.lli Fontana, piazza G. Cantore, corso degli Alpini, via Maccani, via Bepi Mor, lung’Adige Braille, piazzetta S. Apollinare, piazza Piedicastello, via Brescia e sentiero verso il Dos Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 febbraio - 05:01

Secondo alcune stime, procedendo con questo ritmo, il Trentino completerà la campagna vaccinale dopo l’estate del 2023. Il ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Padova: “L’impressione è che alcuni territori abbiano già raggiunto il limite giornaliero di dosi che riescono a somministrare”. Intanto dai portali nazionali le somministrazioni di AstraZeneca sarebbero ferme, in Trentino, ma non è così: ecco perché  

24 febbraio - 20:31

Sono 205 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i territori che presentano almeno un nuovo caso di positività

24 febbraio - 21:20
Un appello anche alla Provincia da Anna Conigliaro Michelini. "La legge prevede la sospensione condizionale della pena sia subordinata alla partecipazione di percorsi specifici". Un'azione che, però, ha subito una battuta d'arresto. "Nell’ultimo anno la richiesta è aumentata esponenzialmente, ma paradossalmente la Provincia ha ritenuto di sospenderlo. Sento l’obbligo di dire al presidente Fugatti e all’assessora Segnana che, nelle circostanze che viviamo, ogni ritardo è colpevole e mette a rischio la vita di altre donne"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato