Contenuto sponsorizzato

Una festa in strada per vivere i rapporti sociali in modo diverso: musica, installazioni e snack

Organizzata da Roda Rummet nell'Androna di Borgonuovo. "Una festa dedicata al film di Petri La decima vittima"

Pubblicato il - 11 settembre 2016 - 13:35

TRENTO. Oggi l'androna che collega piazza Garzetti e via Mazzini sarà chiusa al traffico. Una festa di strada, organizzata da Roda rummet - un laboratorio di arti visive e sceniche che ha sede al civico numero 9 - occuperà la via con tavolini rotondi a cui tutti potranno prendere posto. Ci saranno musica (la selezione sarà curata dl conte Piccioni), installazioni "artistiche luminose dissetanti" e uno snack bar a disposizione proposto da Carlito's moving food. "Gradito l'abbigliamento in bianco e nero".

 

La festa è dedicata al film-cult "La decima vittima" di Elio Petri, scritto con Tonino Guerra e Ennio Flaiano nel 1965. "Petri fa una satira del suo tempo, una trasposizione di aspirazioni e inquietudini della società capitalistica - c'è scritto nel comunicato stampa di presentazione - fustigando certi suoi costumi e la ferocia dei rapporti sociali individuali e collettivi circoscritti all'occasione di uno spettacolo di massa". 

 

La festa di strada che animerà la via dalle 18.30 fino a sera proporrà "un altro modo di vivere i rapporti sociali in questo nostro tempo, forse come nel futuro distopico di cui ci parla dal passato "La decima vittima". 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 agosto - 05:01

L'allerta rimane molto alta anche in Trentino per quanto riguarda l'andamento dei contagi. Ferro: ''Attenzione ai focolai che arrivano dall'esterno". L'invito poi a tutta la popolazione di vaccinarsi in primis al personale sanitario ma anche i bambini dai 6 mesi ai 6 anni  

03 agosto - 19:19

Un week-end da sold out a Braies e turisti accalcati nel percorrere il sentiero che segue l'argine del lago. "Il parcheggio era praticamente pieno già molto presto, ho pagato 6 euro ma arrivata all'ingresso del percorso mi sono decisa a tornare a casa senza vedere nulla. Non ci sono le garanzie di sicurezza"

03 agosto - 18:05

Complessivamente il Trentino sale a 5.603 casi e resta a 470 decessi da inizio emergenza. Sono 5.033 i guariti. Il virologo del Cibio: "Il coronavirus non è cambiato ma abbiamo imparato a controllare la diffusione attraverso il distanziamento sociale e alle precauzioni messe in atto"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato