Contenuto sponsorizzato

Dama, la squadra di Mori arriva seconda ai campionati italiani a squadre di Gallipoli

Grande soddisfazione per i damisti dell'ASD Dama Mori. Il titolo assoluto a squadre è però sfuggito ancora una volta per un soffio. E' andato ai damisti di Latina

Pubblicato il - 06 novembre 2017 - 19:00

MORI. La dama di Mori è seconda in Italia. E' questo il responso dei campionati italiani a squadre di dama internazionale (la specialità a 100 caselle che si gioca anche a livello mondiale) che si sono tenuti a Gallipoli lo scorso weekend.

 

I componenti della squadra erano tre giocatori storici della borgata moriana, Riccardo Agosti (da oltre quindici anni è anche il presidente dell'ASD Dama Mori), Moreno Manzana (in passato campione italiano assoluto) e Diego Tranquillini.

 

Damisti da oltre 30-35 anni in uno sport della mente che permette di avere una carriera molto lunga, con giovani ed anziani che possono confrontarsi alla pari sul campo da gioco della “damiera”, come viene chiamata dai praticanti della disciplina.

 

Passando alla cronaca della gara la squadra di Mori ha cominciato il torneo come meglio non si poteva vincendo le prime tre partite e battendo sia la squadra di casa, sia quella di Savona che disponeva di due ex-campioni italiani assoluti quali Bertè e Tovagliaro.

 

La battuta d'arresto al quarto turno contro la forte squadra di Latina, una delle favorite alla vigilia, composta da tre giovani di ottimo livello. Altro “inciampo” per Mori con un pareggio al quinto turno contro la più abbordabile Latina 2, formata da tre giovanissimi con poca esperienza ma molto agguerriti.

 

E' seguito poi un sussulto d'orgoglio dei moriani che, all'ultimo incontro, hanno battuto la squadra di Reggio Calabria composta, tra gli altri, dal campione italiano assoluto in carica Fabbricatore che è stato sconfitto dal moriano Riccardo Agosti nell'ultima partita determinante.

 

La vittoria con Reggio Calabria (Mori l'unica squadra a riuscisti) ha spodestato i reggini dal secondo posto della classifica ma non Latina che, pareggiando con Lecce un incontro molto incerto ed equilibrato sino all'ultimo, ha potuto mantenere la testa del torneo.

 

Alla fine terza Latina 2 a conferma della bontà della scuola pontina, quarta Reggio Calabria, quinta Savona. A seguire le altre 5 squadre selezionate per la finale nazionale.

 

Grande soddisfazione dunque per i damisti di Mori e per i loro sostenitori, con un pizzico di rammarico per l'ennesimo 2° posto (è la terza volta nella storia del circolo moriano) con il titolo assoluto a squadre sfuggito ancora una volta per un soffio.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 05:01

Sono arrivati nel bel mezzo della pandemia, quando gli ospedali cercavano disperatamente personale, ma i loro contratti durano solo pochi mesi: “Crediamo di aver dato tanto e ci aspettavamo un trattamento diverso, ora ho deciso di guardare altrove”. Così Apss perde i professionisti della prima linea contro il Covid

24 ottobre - 08:12

Complice il manto stradale bagnato la donna ha perso il controllo del mezzo finendo per ribaltarsi. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Dro, i soccorsi sanitari e le forze dell'ordine

23 ottobre - 18:47

I risultati dello studio condotto dagli esperti dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima. I test sono stati condotti su diversi tipi di dispositivi di copertura naso-bocca: la mascherina artigianale, chirurgica, FFP2 o KN95, la visiera e le fasce di stoffa. Nello specifico, la percentuale di CO2 espirata ad essere re-inalata con la visiera è del 3%, mentre il 14% con quella artigianale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato