Contenuto sponsorizzato

Sbarca a Trento il baseball per ciechi, una prima volta in Provincia

La neonata società Trento Baseball si prepara a schierare una formazione di non vedenti al via del campionato italiano di baseball

Di Luca Andreazza - 25 ottobre 2017 - 17:07

TRENTO. La neonata società Trento Baseball brucia le tappe e dopo aver iscritto ai nastri di partenza dei campionati nazionali le prime squadre della categoria under 15 e under 12 scende sul diamante per una nuova sfida.

 

E il sodalizio presieduto da Elisabetta Zanin si prepara a schierare anche la prima formazione in Provincia in grado di partecipare al campionato italiano di baseball per ciechi (Qui info).

 

"Questo interesse - spiega Marcello Di Stefano, responsabile del settore baseball per ciechi - è nato quasi per caso, durante una pausa delle conferenze di una convention per allenatori, il nostro allenatore Luca Demattè si è imbattuto nello stand dell'Associazione italiana baseball per ciechi e così è iniziata una fase di raccolta informazioni su regolamento, tecnica, insegnamento e attrezzatura necessaria per lo svolgimento dell'attività".

 

L'allenatore arancio-nero si è recato anche a Brescia per assistere alla preparazione delle partite, ma anche le sessioni di battuta e difesa, consigli e correzioni. Il sogno nel cassetto, quello di portare questa attività anche a Trento, diventa realtà trovando terreno fertile in questa nuova realtà.

 

 

"Un'occasione unica - aggiunge il responsabile del settore - per unire sport e attività socio-ludica. Un progetto messo a punto grazie al fondamentale intervento anche di Gigi Toigo, vulcano dello sport per non vedenti".

 

 

Per approfondire ulteriormente gli aspetti tecnici e organizzativi, allenatori e dirigenti del Trento Baseball sono quindi ritornati a Brescia, ospiti dell'allenatore Eugenio Brivio dei Blue Fire, per partecipare alla seduta di allenamento dell'intera squadra e carpire qualche segreto per portare questa attività in Trentino. 

 

E sono cominciati i primi allenamenti per non vedenti: "Un'esperienza unica - conclude Di Stefano - tra condivisione, sudore, entusiasmo e amicizia. Questo progetto è appena iniziato, ma vogliamo ulteriormente sviluppare questa attività e per dare l'opportunità ai ragazzi ciechi di scendere in campo con mazze e guantoni".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 23 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 maggio - 18:59

Viene da chiedersi cosa avrebbero fatto i membri della giunta se le signore fotografate da Ivan Cristoforetti e messe su Twitter con frasi del tipo ''gran figueria'' o ''festa della prugna'' fossero state loro parenti. O se oggetto degli insulti (per i quali è stato bannato da molti) lanciati dallo stesso braccio destro di Spinelli fossero state persone a loro vicine. Forse avrebbero capito che questo è proprio quel tipo di comportamenti che nelle scuole ai nostri figli cerchiamo di spiegare che è sbagliato

24 maggio - 15:52

Sul retroscena svelato oggi da Il Dolomiti i consiglieri provinciali Filippo Degasperi e Giorgio Tonini hanno già presentato due interrogazioni. "Dalla Giunta dichiarazioni confuse''

24 maggio - 17:11

La donna dopo aver acquistato lo spray ha voluto provarlo. Sul posto si sono portati anche i vigili del fuoco che hanno evacuato un intero piano del centro commerciale di Pergine

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato