Contenuto sponsorizzato

La marcia dell'Aquila si ferma a Sassari. Per le Final Eight adesso c'è Avellino

La squadra di coach Pasquini gioca concentrata con un'ottima difesa e un Bamforth grande protagonista. Sutton e compagni si svegliano troppo tardi ma non basta

Pubblicato il - 07 January 2018 - 20:07

SASSARI. Serviva la decima vittoria consecutiva e il colpo fuori casa per garantirsi la Final Eight ma con Sassari (tra l'altro affamata di punti viste le ultime due sconfitte) si sapeva che non sarebbe stata facile. Il team di coach Pasquini, infatti, ha venduto carissima la pelle e con un Bamforth così era difficile uscire sconfitti e così è andata. Sassari ha strappato due punti importantissimi e per la Dolomiti Energia l'appuntamento con le Final Eight è necessariamente rimandato all'ultima di campionato con Avellino (sabato alle 20.30).

 

Sassari ha da subito messo in chiaro le cose e infatti il primo quarto è stato un assolo sardo con Pierre e Bamforth a fare da mattatori a suon di triple. Dall'altra parte Sutton non gira e Gutierrez è da mani nei capelli al tiro (al termine dei primi due quarti il suo score segnerà 0 su 4 e solo una tripla a far smuovere il suo personale tabellino). Sempre avanti i padroni di casa chiudono con un vantaggio di otto punti al termine dei primi dieci minuti (19 a 11) e nel secondo quarto riescono anche a incrementare di due punti il gap. Shields, infatti, ci prova a tenere a galla gli aquilotti ma i suoi punti non bastano ad andare all'intervallo lungo con meno di 10 punti di distacco: 34 a 24.

 

Si torna in campo e Bamforth mostra agli ospiti che la musica non è cambiata piazzando una tripla. Sutton prova a scuotere l'ambiente con una schiacciata ma Sassari oggi è concentrata in difesa e spietata in attacco. Si marcia spediti sul 50 a 33 per i padroni di casa, poi si svegliano Sutton e Gutierrez e i giochi si ribaltano. Trento torna in partita e arriva a un meno 9 (55 a 46) che fa ben sperare che si trasforma subito in meno 7 grazie alla doppia di Sutton nel quarto quarto. Ma Sassari non ci sta e riparte con Polonara.

 

Sutton prova ancora a fare la differenza e a tenere a galla i suoi e si arriva a sei dalla fine sul 60 a 52. Sutton e Shields ci provano ma dall'altra parte c'è un Bamforth in grande spolvero (chiuderà con ) e Sassari torna a più 12. Si chiuderà sul 78 a 67.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 maggio - 19:13
Il bilancio del comune dopo i grande evento di venerdì sera. Per tutti è stato chiaro che è andato davvero tutto bene perché si è trattato di [...]
Politica
23 maggio - 16:30
L’esponente di Fratelli d’Italia è intervenuta sulle “pesanti ingiurie da parte dello staff della sicurezza” dicendosi “profondamente [...]
Cronaca
23 maggio - 17:44
Secondo una prima ricostruzione l’uomo alla guida di un’Alfa che stava procedendo in direzione sud, verso Rovereto, non si è fermato a un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato