Contenuto sponsorizzato

Non basta il cambio in panchina, Trento ancora ko

Calcio. Perde il Levico, vince il San Giorgio. Pareggio per la Virtus Bolzano. Trento in vantaggio, ma il Delta Porto Tolle cala il tris

Di Luca Andreazza - 14 ottobre 2018 - 17:20

TRENTO. Il cambio di allenatore non sortisce effetti. Troppo poco la settimana di lavoro per Luciano De Paola, ma non arriva nemmeno la scossa da avvicendamento. I gialloblu incassano la quarta sconfitta in cinque gare e restano all'ultimo posto in classifica in questo avvio di serie D.

 

Perde anche il Levico Terme, sconfitto di rigore in casa dal Montebelluna per 1-0 (Simone Mortaro segna dagli undici metri dopo sei minuti). Minimo scarto e massimo risultato per il San Giorgio: ci pensa Martin Ritsch a espugnare il terreno di gioco del Clodiense Chioggia per 1-0. Pareggio per 1 a 1 tra Virtus Bolzano e Cjarlins Muzane, altoatesini avanti con Davide Cremonini e raggiunti in extremis da Andrea Dussi.

 

A Porto Tolle il Trento rompe gli indugi dopo appena cinque minuti e si porta in vantaggio con Baronio. E' solo un lampo perché il sodalizio di via Sanseverino al triplice fischio cede per 3-1.

 

Dopo la rete del Trento, la reazione del Delta Porto Tolle, reduce dalla contestazione dei tifosi nell'ultimo turno di campionato, è veemente e il pareggio quasi immediato: scocca il 10' e Oberrauch scende sulla fascia di sinistra, guadagna il fondo e pennella per Sane per l'1-1.

 

Un avvio pirotecnico che lascia spazio alla fase centrale del match piuttosto bloccato a centrocampo. Alla mezz'ora si rivedono però i padroni di casa, ma la conclusione di Cia è facile preda di Russo. E' praticamente l'ultima occasione della prima frazione.

 

Alla ripresa il Delta Porto Tolle si affaccia nella metà area del Trento, ma i gialloblu sono attenti in difesa e rispondono con il colpo di testa di Kostadinovic alto sopra la traversa.

 

Il sodalizio di via Sanseverino fatica a manovrare e trovare spazi, mentre i padroni di casa piazzano il colpo del ko intorno all'ora di gioco. E' Fofana a archiviare la partita tra il 56' e il 63', prima pesca un diagonale potente per portare avanti il Porto Tolle e poi un rapido contropiede per il doppio vantaggio.

 

Queste reti lasciano partire i titoli di coda, il Delta controlla e gestisce, mentre il Trento non riesce a confezionare alcune occasione. Finisce 3-1.

 

CLASSIFICA: Adriese 13, Este 11, Chions 9, Arzignano 8, Campodarsego 8, Union Feltre 8, Cjarlins Muzane 8, VIRTUS BOLZANO 8, Delta Porto Tolle 6, Sandonà 6, LEVICO 6, Montebelluna 6, Cartigliano 6, SAN GIORGIO 6, Tamai 5, Clodiense Chioggia 4, Belluno 2, TRENTO 1

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
19 settembre - 12:24
A Carisolo una malga è stata assegnata senza gara per soli 350 euro all’anno, ma nel Comune vicino il prezzo per un pascolo simile è quasi [...]
Politica
19 settembre - 12:19
“Grande Italia che agli europei batte la Serbia e vola in finale”, ha scritto Fugatti sui social per celebrare la nazionale di pallavolo. [...]
Politica
19 settembre - 10:22
Secondo quanto riferito da Futura a Rovereto, in geriatria, sono stati tagliati 27 posti letto su 54, mentre a Trento si fatica a trovare personale [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato