Contenuto sponsorizzato

Sesto ko per il Trento, perdono anche Levico e Virtus Bolzano

Calcio serie D. La formazione di Luciano De Paola passa in vantaggio, ma naufraga per 4-1 contro la capolista Adriese. Cedono di misura e di rigore Levico e Virtus Bolzano. Finisce in pari San Giorgio-Tamai

Di Luca Andreazza - 10 novembre 2018 - 16:40

TRENTO. Il Trento non sa vincere, resta a secco e questa volta si arrende sul terreno di gioco della capolista Adriese nel nono turno di serie D. Perdono di misura e di rigore Levico e Virtus Bolzano. Muove la classifica il San Giorgio che pareggia tra le mura amiche contro il Tamai.

 

Non passa la sindrome gialloblu. Anche in quel di Adria il Trento passa in vantaggio, ma il finale è sempre quello da inizio stagione. Se si esclude il derby contro la Virtus Bolzano (1-0 per gli altoatesini), la squadra del capoluogo è sempre andata in vantaggio, ma non è mai riuscita a festeggiare un successo.

 

Questa volta il Trento naufraga 4-1 al cospetto dell'Adriese che ribalta l'iniziale vantaggio di Baronio in appena due minuti a cavallo della mezz'ora del primo tempo, quindi nella seconda frazione piazza il colpo da ko ancora nel rapido giro di 120 secondi. Sesta sconfitta in stagione e casellina delle vittorie ancora vuota. La cura del tecnico Luciano De Paola ancora non funziona, due punti in cinque partite e gialloblu sempre all'ultimo posto.

 

I gialloblu spezzano l'equilibrio quando scocca il minuto numero 20, la reazione dell'Adriese è nelle reti di Giacomo Marangon e Grasjan Aliu, rispettivamente al 30' e al 32'. Nella ripresa il Trento non riesce a rendersi pericolo e la capolista prima sbaglia un rigore (Barosi ipnotizza Marangon), quindi chiude i conti: Pagan da calcio piazzato all'83' e Marangon all'85'.

 

Va meglio, molto meglio, il Levico Terme che cade per 1-0 contro il Cartigliano. La formazione di Andrea Vitali perde nel finale (Di Gennaro dal dischetto) e resta a 10 punti in classifica con una partita da recuperare. Sempre nelle battute conclusive della gare si decide Chions-Virtus Bolzano, gli altoatesini cadono per 1-0 (Urbanetto su rigore), ma restano nella pancia della graduatoria a quota 12 punti.

 

Finisce 1-1 la sfida tra San Giorgio e Tamai. Altoatesini avanti con Martin Ritsch, ma la squadra di Patrizio Morini viene riprese da Matteo Giglio. Un punto che consente ai rossoneri di portarsi a quota 7 punti e superare il Belluno in classifica.

 

CLASSIFICA: Adriese 21, Este 18, Arzignano 17, Chions 16, Campodarsego 15*, Sandonà 14, Montebelluna 13, VIRTUS BOLZANO 12, Cartigliano 12*, Feltre 11*, Cjarlins Muzane 11, LEVICO 10*, Delta Porto Tolle 9, Tamai 9, SAN GIORGIO 7, Belluno 6, *, Clodiense Chioggia 5, TRENTO 3

 

* una partita in meno

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
19 settembre - 12:24
A Carisolo una malga è stata assegnata senza gara per soli 350 euro all’anno, ma nel Comune vicino il prezzo per un pascolo simile è quasi [...]
Politica
19 settembre - 12:19
“Grande Italia che agli europei batte la Serbia e vola in finale”, ha scritto Fugatti sui social per celebrare la nazionale di pallavolo. [...]
Politica
19 settembre - 10:22
Secondo quanto riferito da Futura a Rovereto, in geriatria, sono stati tagliati 27 posti letto su 54, mentre a Trento si fatica a trovare personale [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato