Contenuto sponsorizzato

Ruggito Diatec, Verona espugnata nel derby dell'Adige

Volley. La Trentino Volley si aggiudica per 3-1 la gara valida per il diciannovesimo turno di SuperLega. Gialloblu trascinati dall'ex di turno Uros Kovacevic

Di Luca Andreazza - 21 gennaio 2018 - 20:04

VERONA. La Trentino Volley non lascia scampo alla Calzedonia Verona nel diciannovesimo turno di SuperLega. Trento, restituisce sconfitta e punteggio della gara d'andata (Qui articolo), per espugnare il parquet scaligero d'autorità per 3-1 e si aggiudica un importante scontro diretto per puntellare il quarto posto in classifica. 

 

La Calzedonia mostra la solita solidità e mette in campo costanza, ma la Diatec, trascinata dall'ex di turno Kovacevic, riesce a gestire le fasi calde della partita e assicurarsi un successo fondamentale per arrivare nel migliore dei modi ai playoff. 

 

La rivelazione Verona conferma quanto di buono mostrato in questa stagione e rende dura la vita agli atleti in maglia Diatec, ma la Trentino Volley riesce a stringere i denti, mantenere la lucidità, gestire la gara, recuperare gli scaligeri e accelerare nei momenti giusti per agguantare la vittoria. Gialloblu bene soprattutto al servizio e a muro, che metabolizza la sconfitta contro Civitanova.

 

Nikola Grbic schiera Spirito al palleggio, Stern opposto, Jaeschke e Manavi schiacciatori, Birarelli e Pajenk centrali, Pesaresi libero.

Angelo Lorenzetti risponde con Giannelli in regia, Vettori opposto, Lanza e Kovacevic in banda, Eder e Kozamernik al centro, Chiappa libero.

 

L’inizio di match è nel segno dell’ex di turno Kovacevic (2-3), quindi Eder dice 4-6. Il muro di Jaeschke su Vettori riporta a stretto contatto le due formazioni (9-10), ma ancora Kovacevic allunga sul 9-12. Grbic prova a ripararsi nel time out, ma alla ripresa è ancora Diatec: Lanza mette a terra il +4 (10-14), mentre Zingel mura il 12-16. Un altro ace di Eder consente di aumentare il margine (13-18), che diventa 15-22. Djuric non si arrende e ricuce fino al 18-22, ma Eder porta il tabellone al 20-25.

 

L'avvio del secondo set è di Verona (4-1), ma Eder sale in cattedra e rovescia il punteggio sul 4-5. Kozamernik tiene la Diatec avanti (8-9), mentre la fase centrale del parziale è equilibrato e le formazioni sul parquet non riescono a scrollarsi di dosso la rivale (18-19). E' Kovacevic (20-21) a lanciare lo sprint, quindi Kozamernik schiaccia a terra il 23-25.

 

Grande equilibrio anche nel terzo periodo: Verona si porta prima sul 3-1 e poi sull'11-8. Angelo Lorenzetti chiama il time out e alla ripresa del gioco la Diatec è più brillante per il 13-12. La Calzedonia però incassa e accelera: Manavi e Mengozzi dicono 17-13. La Trentino Volley questa volta non riesce a ricucire e il parziale si chiude sul 25-19 per gli scaligeri.

 

La Diatec ritorna precisa e rabbiosa nel quarto set. Eder lancia i trentini, quindi Lanza firma il +3 11-14. Due ace di Kovacevic dicono 11-16. Grbic chiama time out e alla ripresa la Calzedonia si avvicina sul 15-18. Verona si rimette in scia sul 19-20, ma Lanza chiude i conti sul 20-25.

 

CLASSIFICA: Perugia 51, Civitanova 47, Modena 45, DIATEC TRENTINO 33, Verona 32, Padova 30, Milano 29, Piacenza 29, Ravenna 27, Latina 22, Monza 19, Vibo Valentia 12, Castellana Grotte 10, Sora 7

 

CALZEDONIA VERONA-DIATEC TRENTINO 1-3
(20-25, 23-25, 25-19, 20-25)

CALZEDONIA: Birarelli 3, Spirito 4, Jaeschke 16, Pajenk 6, Stern 14, Manavi 12, Pesaresi (L); Djuric 4, Marretta, Mengozzi 3. N.e. Paolucci, Frigo, Grozdanov. All. Nikola Grbic.
DIATEC TRENTINO: Kozamernik 7, Giannelli 2, Kovacevic 26, Eder 11, Vettori 8, Lanza 12, Chiappa (L) ; Zingel, Hoag, Teppan. N.e. Cavuto, Partenio. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Santi di Città di Castello (Perugia) e Gnani di Ferrara.
DURATA SET: 27’, 31’, 26’, 32’; tot. 1h e 56’.
NOTE: 4.421 spettatori. Calzedonia: 12 muri, 5 ace, 20 errori in battuta, 7 errori azione, 45% in attacco, 41% (15%) in ricezione. Diatec Trentino: 7 muri, 8 ace, 20 errori in battuta, 5 errori azione, 51% in attacco, 55% (26%) in ricezione. Mvp Kovacevic.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 luglio - 19:27

Dopo la boutade di Sgarbi che aveva definito il planetario “tre palle su un prato” ecco la mossa del Muse che incassa già alcuni endorsement importanti come quello dell’astronauta Samantha Cristoforetti: “Evento importante per la città di Trento e non solo”. Lanzinger: “Un unicum per tecnologia e innovazione”

21 luglio - 12:18

La storia della squadra di calcio che è diventata un esempio di inclusione e dialogo interculturale vista attraverso gli occhi di Youness Et-tahiri che per un anno ha giocato con il team di Trento e che adesso sta per trasferirsi in un altro club, ma che fa sapere: “Questo è solo un arrivederci”

21 luglio - 19:00

Il consigliere dei Verdi non ha votato il Prg ed è uscito dall'aula puntando il dito contro la maggioranza che ha accettato l'emendamento arrivato dai banchi della minoranza. "In una fase di cambiamenti climatici enormi, dove lo zero termico si alza sempre più e noi insistiamo con le politiche turistiche legate allo sci in luoghi che fra 10/15 anni non avranno più le condizioni per avere la neve"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato