Contenuto sponsorizzato

Splendida Trento, Cruzeiro battuto e semifinale del Mondiale per club ipotecata

Volley. La Trentino Diatecx soffre, ma vince 3-1 contro i campioni del Sud America. Giovedì terzo turno della prima fase contro il Resovia

Di Luca Andreazza - 28 novembre 2018 - 19:37

RZESZOW (Polonia). Una Trentino Diatecx tutto carattere e classe sconfigge il Sada Cruzeiro nella seconda giornata della Pool B del Mondiale per club e blinda le semifinali iridate. Finisce 3-1 per la truppa di Angelo Lorenzetti, ora attesa al terzo impegno tra quarantotto ore per l'ultima gara di questa prima fase. Giovedì 29 si gioca contro i padroni di casa del Resovia.

 

Un successo prestigioso in questa sfida che vede sul parquet ben 7 titoli iridati in 13 edizioni, i quattro di Trento (2009-2012) e i tre allori dei campioni sudamericani uscenti del Cruzeiro (2013, 2015 e 2016). Un'affermazione fondamentale nella corsa iridata tra queste squadre che si sono già confrontate nella finalissima di Doha del 2012, finita 3-0 per Trento. 

 

La Trentino Volley vince di nervi, lucida e affamata nel recuperare una partita che rischia di diventare complicata. Una gara equilibrata e difficile, soprattutto all'inizio. Il Sada è già quasi spalle al muro, reduce dalla sconfitta per 3-2 all'esordio. A Cruzeiro serve una vittoria e parte forte, fortissimo, sbaglia poco e massimizza tutte le opportunità per strappare il primo set (17-25). 

 

Ma i trentini mostrano tantissimo carattere e pazienza. Nel momento di maggiore difficoltà i gialloblu trovano la chiave di volta per scardinare la gara.

 

La svolta arriva nel secondo periodo, quando la Trentino Volley si prende il parziale in modo autoritario, prepotente. Siamo già sull'1-0 per i brasiliani, Trento insegue sul 17-21 che diventa 22-24 in favore dei campioni sudamericani. Arriva il colpo di reni, quello del 28-26 a rimettere tutto in discussione. 

 

La Trentino Diatecx si scioglie e ritorna a giocare una pallavolo di alto livello. La terza frazione è equilibrata, ma il Cruzeiro gioca il tutto per tutto e accelera ancora sul 15-20. Le intuizioni di Lorenzetti però sono perfette, il tecnico legge la partita in modo impeccabile, capisce come intervenire, apporta dei cambi e Trento riemerge ancora: ci pensa Russell a dire 25-23.

 

Il colpo è duro, ma il Sada Cruziero non si scioglie. Il quarto set è un'altalena, le squadre in campo provano a scappare, i break però vengono tutti ricuciti. Nel finale Trento sembra aver più benzina e segna il 22-20, quindi i brasiliani non crollano, forzano il servizio e girano le sorti a loro favore sul 22-23. Si va punto a punto. I trentini annullano due palle set, poi ace di Giannelli e muro di Lisinac confezionano il 27-25.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 febbraio - 19:39
Dopo 25 anni dal tragico accadimento l’amministrazione sceglie di interrompere gli eventi pubblici per ricondurre le celebrazioni alla sfera [...]
Montagna
05 febbraio - 19:42
A causa del distacco di valanghe, si contano molte morti ma anche un numero elevato di persone travolte. Arianna Sittoni, 30enne di [...]
Cronaca
05 febbraio - 19:22
La testimonianza di un residente del comune nella bassa Val di Non: "Era già successo due settimane prima che avessero provato a entrare in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato