Contenuto sponsorizzato

E' Pedrini il re di uno "Slalom Val di Sole" bagnato. Il trentino si mette dietro Gurschler e Lechner

L’assenza di Daniele Trentini, le difficoltà incontrate a causa della pioggia da Markus Gasser, Daniele Cristofaro, Ronnie Marchegger e Alessandro Zanoni, hanno aperto i piani alti della classifica a nomi inediti

Foto di Lara Cannistrà e Michel Pedri
Pubblicato il - 09 settembre 2019 - 16:49

DIMARO. E' Thomas Pedrini il vincitore della terza edizione dello "Slalom Val di Sole", organizzato dalla Scuderia Adige Sport. Il pilota trentino a bordo della Radical Prosport è riuscito a mettersi dietro tutti dopo una terza manche da manuale.

 

L’assenza di Daniele Trentini, le difficoltà incontrate a causa della pioggia da Markus Gasser, Daniele Cristofaro, Ronnie Marchegger e Alessandro Zanoni, hanno aperto i piani alti della classifica a nomi inediti, non tanto quello del vincitore, che avrebbe comunque fatto molto bene, o del secondo classificato, Roman Gurschler, da anni ai vertici della specialità, quanto quello delle posizioni immediatamente seguenti, occupate da Kevin Lechner, Rudi Bicciato, Matteo Togn e Davide De Marchi.

 

È stata così premiata la costanza di Thomas Pedrini, che ha saputo attendere il momento giusto per piazzare la propria zampata vincente, nella manche in cui il favorito Alessandro Zanoni (Gloria C8) ha toccato due birilli, stabilendo un tempo che comunque non gli sarebbe valso in successo, ma la seconda piazza. Occupata infine da Roman Gurschler (Fiat 500 Hayabusa), che nell’ultima salita si è migliorato rispetto alla seconda, ma non abbastanza per evitare il sorpasso di Pedrini.

 

Nella prima manche, assenti Pedrini e Zanoni, il miglior tempo è stato quello fissato da Kevin Lechner (Bmw M3), che gli è valso 210,73 punti, seguito da Rudi Bicciato (Mitsubishi Lancer Evo) con 212,27, dallo stesso Gurschler e da Davide De Marchi (Peugeot 205 Gti). È bastato però che la pioggia desse un po’ di tregua ai concorrenti per assistere ad una seconda salita diversa: primo Gurschler a quota 201,41 punti, secondo Pedrini con 206,30, terzo Matteo Togn (Golf Gti) con 210,42, quarto ancora De Marchi.

 

Poi, però, si è corsa la terza e ultima manche, nella quale tutti i piloti hanno potuto abbassare i propri tempi. E così a schizzare davanti a tutti, in quest’ordine, sono stati Pedrini (197,32 punti), Gurschler (198,88) e Lechner (206,99), che sono andati a comporre il podio. Quarto posto assoluto per Rudy Bicciato (207,59 con 10 di penalità), quinto per Matteo Togn (210,42 della seconda manche), sesto per De Marchi (212,81), settimo per Markus Gasser su Radical SR4 (215,01), quindi secondo fra i driver con prototipi, ottavo Roberto Zadra su Peugeot 106 (216,55), nono il già citato Alessandro Zanoni (218,93 con 20 punti di penalità), decimo Joachim Pedross su Fiat 500 Opel.

 

Questa la top ten del terzo "Slalom Val di Sole", il cui tracciato ha portato i concorrenti da Dimaro a Folgarida, con 14 postazioni birillate in mezzo. Da segnalare che con l’apripista Fabrizio Ferrari sono saliti tre ragazzi che hanno vinto il contest “Un sogno per vincere”, Roberto, Aaron e Alessio. Il concorso prosegue anche in autunno. Christian Merli, visto il maltempo, ha invece tenuto a riposo la Westfield XTR2 portata in Val di Sole per un test. Prima dei concorrenti sono sfilate anche le 27 Porsche provenienti dalla Scandinavia, che hanno dato vita all’undicesimo raduno del "Porsche Club Alpetur di Svezia, Norvegia e Danimarca".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 06:01

In Veneto c'è preoccupazione, ma si forniscono i dati e si punta sull'impegno a proseguire e rafforzare le iniziative di prevenzione a tutela del settore zootecnico e di corretta informazione alla popolazione con un approccio finalizzato ad assicurare un supporto diretto al singolo interessato, in stretto raccordo con la Regione del Veneto e le associazioni di categoria

17 settembre - 19:28

Elisa Filippi, renziana doc, oggi ha spiegato di non avere dichiarazioni da fare. Tra i possibili parlamentari pronti a seguire Renzi salta fuori anche il nome della senatrice Conzatti di Forza Italia. Intanto c'è attesa per l'appuntamento di giovedì a Trento con il vicepresidente alla Camera Ettore Rosato (pronto a seguire Renzi)  

17 settembre - 14:15

Dura interrogazione dell'ex assessore del Pd, il quale interviene sulla querelle della rinuncia di 1 milione di euro, anche di provenienza europea, da parte della Provincia a trazione Lega. Le risorse destinate per progetti di integrazione, ora piazza Dante dovrebbe restituire il 60% già anticipato dallo Stato

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato