Contenuto sponsorizzato

Festa Fraveggio, vince il big match e si laurea campione in serie C2 in largo anticipo

Una festa in parte rovinata al triplice fischio finale di una gara sentita e tesa, ma comunque corretta, quando un giocatore del Fraveggio ha colpito in pieno volto un giocatore dell'Altopiano Paganella: una profonda ferita di circa 3 centimetri sotto l'occhio sinistro e serata in pronto soccorso

Di Luca Andreazza - 06 aprile 2019 - 20:46

VEZZANO. E' festa per il gruppo sportivo Fraveggio che nel big match valido per il ventottesimo turno si assicura la promozione nel torneo superiore e si laurea campione della serie C2. Nella splendida e sempre caldissima cornice della palestra di Vezzano, la società del factotum Patrick Scarpari si assicura il bottino pieno per 5-3 contro l'Altopiano Paganella, seconda forza del girone, e si rende ormai irraggiungibile a due giornate dal termine delle ostilità e un recupero da giocare.

 

Un percorso in costante crescita per il sodalizio della Valle dei Laghi, fondato nel 2013, che dopo aver battuto quasi ogni record, in senso negativo come le oltre 300 reti al passivo, nell'esordio in serie D, i gialloneri hanno ben presto trovato la strada giusta per scalare le gerarchie del futsal di casa di nostra.

 

Dopo un paio di annate di assestamento ai vertici dell'ultimo gradino del calcio a 5 trentino, il Fraveggio ha conquistato la prima promozione: seconda piazza nel 2017 e conseguente ripescaggio che comporta la possibilità di disputare il campionato in serie C2. Ora arriva il primo trofeo della giovane storia giallonera. Una classifica condotta in testa fin dalle battute iniziali e culminata nel +12 a tre giornate dalla fine, frutto di un ruolino di 22 vittorie, 1 pareggio e quattro sconfitte

 

Un successo di gruppo agli ordini dei tecnici Loris Vergolini e Davide Scali, figlio dell'ex gloria del Trento calcio, nel quale spiccano le parate di Stefano Micheletti, una saracinesca tra i pali e ritornato sui parquet dopo una lunga inattività, e risultati blindati dalle reti di Maurizio Marasciulo e Nicola Tomassini.

 

Una festa in parte rovinata al triplice fischio finale di una gara sentita e tesa, ma comunque corretta, quando un giocatore del Fraveggio ha colpito in pieno volto un giocatore dell'Atletico Paganella: una profonda ferita di circa 3 centimetri sotto l'occhio sinistro e serata in pronto soccorso. Necessarie le cure mediche e sei punti di sutura. Un brutto episodio dal quale i gialloneri hanno subito preso le distanze e promettono provvedimenti, oltre le decisioni del giudice sportivo.


Contenuto sponsorizzato
Edizione del 27 settembre 2022
Telegiornale
27 set 2022 - ore 22:18
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 settembre - 11:29
I quattro responsabili sono stati identificati e segnalati: ora rischiano sanzioni che vanno da 1.032 fino 6.197 euro per non aver osservato le [...]
Cronaca
28 settembre - 10:59
Sulla cima che sorge a un balzo dal rifugio "Telegrafo", l'esercito di Napoleone aveva collocato lo strumento che oggi dà il nome alla [...]
Cronaca
28 settembre - 11:02
In diverse aree si sono registrati alcuni violenti temporali e non sono mancate le grandinate. Le zone più colpite sono state il Bellunese, il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato