Contenuto sponsorizzato

Per la Trentino Volley c'è Luis Sosa Sierra. Mosna: ''Un atleta di grande valore, riesce a superare i 3.70 metri di altezza in attacco''

Lorenzetti ha affermato di voler lavorare per riuscire a trasformare il centrale cubano in un formidabile schiacciatore laterale. Grande entusiasmo per il giocatore cubano

Di Silvia Marchiori (Liceo Sophie Scholl) - 12 giugno 2019 - 20:55

TRENTO.  “Mi reputo molto fortunato ad essere stato scelto da una delle società pallavolistiche più rinomate a livello internazionale. Il mio obiettivo è quello di sfruttare al meglio quest’occasione ed imparare qualcosa da ognuno dei miei nuovi compagni di gioco, che ho già avuto modo di conoscere nei mesi successivi. Per me questa non è soltanto una meravigliosa opportunità professionale, è un sogno che si realizza”. Questi i primi commenti del giocatore cubano Luis Sosa Sierra, nuovo acquisto effettuato dalla Trentino Volley in vista della prossima stagione. È molto l’entusiasmo da parte del talentuoso pallavolista di L’Avana ma il tecnico di squadra Lorenzetti non è da meno.

 

A partire da febbraio scorso Sosa Sierra ha preso parte a numerosi allenamenti dell’Itas Trentino e ha avuto modo di dimostrare il suo valore e le sue potenzialità su cui l’allenatore Lorenzetti ha affermato di voler lavorare per riuscire a trasformare il centrale cubano in un formidabile schiacciatore laterale.

 

Al riguardo spiega: “Le sue doti sono visibili a tutti e noi vogliamo svilupparle in modo da renderlo forte ed efficace anche nel nuovo ruolo che ricoprirà durante la permanenza qui a Trento. Le aspettative di crescita sono alte e sicuramente sarà in grado di rispettarle”.

 

Il Presidente Diego Mosna aggiunge “Luis è indubbiamente un atleta di grande valore, riesce a superare i 3.70 metri di altezza in attacco e affiancarlo ad un allenatore come il nostro non può far altro che portare ad ottimi risultati”.

 

Il ventiquattrenne vanta diversi riconoscimenti ottenuti durante la sua carriera oltre oceano come quello di miglior centrale di numerosi campionati nazionali. Nel suo curriculum non mancano medaglie d’oro e a sottolineare il suo valore sono le 56 presenze nella Nazionale Cubana. Da agosto il giovane talento sarà ufficialmente un giocatore della squadra trentina e si prospetta una stagione ricca di crescita e grandi soddisfazioni per il talento cubano, che non vede l’ora di buttarsi nella sua prima esperienza lontano dal suo Paese di origine.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 giugno - 21:18

Il piccolo Mario sarebbe uscito dal cancello di un'abitazione che dà su via Nas, mentre sopraggiungeva un'auto. Nonostante il tempestivo intervento dei soccorsi, vani i tentativi di salvargli la vita

20 giugno - 19:09

I tecnici di Rfi sono al lavoro dal pomeriggio e continueranno no stop per mettere in sicurezza quel tratto di binari sotto i quali si è aperto un buco intorno alle 14. Ad accorgersi del pericolo un macchinista che stava per transitare sul punto. Ecco gli orari dei mezzi sostitutivi su gomma

20 giugno - 16:46

E' successo intorno all'ora di pranzo al Bastione sul Monte Rocchetta. Le bottiglie abbandonate si sono trasformate, con il sole, in degli inneschi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato