Contenuto sponsorizzato

Per la Trentino Volley c'è Luis Sosa Sierra. Mosna: ''Un atleta di grande valore, riesce a superare i 3.70 metri di altezza in attacco''

Lorenzetti ha affermato di voler lavorare per riuscire a trasformare il centrale cubano in un formidabile schiacciatore laterale. Grande entusiasmo per il giocatore cubano

Di Silvia Marchiori (Liceo Sophie Scholl) - 12 giugno 2019 - 20:55

TRENTO.  “Mi reputo molto fortunato ad essere stato scelto da una delle società pallavolistiche più rinomate a livello internazionale. Il mio obiettivo è quello di sfruttare al meglio quest’occasione ed imparare qualcosa da ognuno dei miei nuovi compagni di gioco, che ho già avuto modo di conoscere nei mesi successivi. Per me questa non è soltanto una meravigliosa opportunità professionale, è un sogno che si realizza”. Questi i primi commenti del giocatore cubano Luis Sosa Sierra, nuovo acquisto effettuato dalla Trentino Volley in vista della prossima stagione. È molto l’entusiasmo da parte del talentuoso pallavolista di L’Avana ma il tecnico di squadra Lorenzetti non è da meno.

 

A partire da febbraio scorso Sosa Sierra ha preso parte a numerosi allenamenti dell’Itas Trentino e ha avuto modo di dimostrare il suo valore e le sue potenzialità su cui l’allenatore Lorenzetti ha affermato di voler lavorare per riuscire a trasformare il centrale cubano in un formidabile schiacciatore laterale.

 

Al riguardo spiega: “Le sue doti sono visibili a tutti e noi vogliamo svilupparle in modo da renderlo forte ed efficace anche nel nuovo ruolo che ricoprirà durante la permanenza qui a Trento. Le aspettative di crescita sono alte e sicuramente sarà in grado di rispettarle”.

 

Il Presidente Diego Mosna aggiunge “Luis è indubbiamente un atleta di grande valore, riesce a superare i 3.70 metri di altezza in attacco e affiancarlo ad un allenatore come il nostro non può far altro che portare ad ottimi risultati”.

 

Il ventiquattrenne vanta diversi riconoscimenti ottenuti durante la sua carriera oltre oceano come quello di miglior centrale di numerosi campionati nazionali. Nel suo curriculum non mancano medaglie d’oro e a sottolineare il suo valore sono le 56 presenze nella Nazionale Cubana. Da agosto il giovane talento sarà ufficialmente un giocatore della squadra trentina e si prospetta una stagione ricca di crescita e grandi soddisfazioni per il talento cubano, che non vede l’ora di buttarsi nella sua prima esperienza lontano dal suo Paese di origine.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 settembre - 15:43

Dopo la presa di posizione del Patt provinciale la coalizione che sostiene Malfer perde pezzi: “La storia personale e sensibilità politica di una buona parte delle persone del gruppo non acconsente al tentativo di trovare un accordo programmatico con tutto il Centrodestra”. La firmataria dell’apparentamento Bazzanella: “A volte le scelte non sono semplici”

26 settembre - 16:34

Il bambino positivo frequenta la scuola elementare Pestalozzi di Bolzano. Venerdì 25 settembre, invece, è stato individuato un focolaio nella scuola superiore Gandhi di Merano che rimarrà chiusa in via precauzionale per le prossime due settimane

26 settembre - 12:03

Lo schianto è stato violentissimo, è successo a Cogolo del Cengio. L'amico che si trovava in auto assieme è stato trasportato in gravissime condizioni in ospedale 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato