Contenuto sponsorizzato

Annullati i campionati italiani di skialp di Andalo

Le restrizioni legate ai limiti di spostamento non consentono dunque il regolare svolgimento dell’evento che prevedeva l’assegnazione dei titoli tricolori sprint, staffetta e vertical race. Nelle prossime settimane si decide sul recupero

Foto Maurizio Torri
Pubblicato il - 23 dicembre 2020 - 13:33

ANDALO. Doveva essere una prima assoluta, ma il decreto di Natale, interpretato dalla Federazione italiana sport invernali, ha costretto gli organizzatori dello sci club Brenta Team a fermarsi ai blocchi di partenza.

 

I campionati italiani di sci alpinismo, programmati per domenica 27, lunedì 28 e martedì 29 dicembre, nella nuova location di Andalo, grazie alla disponibilità del consorzio Paganella Ski per il momento sono annullati.

 

Le restrizioni legate ai limiti di spostamento non consentono dunque il regolare svolgimento dell’evento che prevedeva l’assegnazione dei titoli tricolori sprint, staffetta e vertical race.

 

“Siamo dispiaciuti – ha evidenziato il presidente del Brenta team, Rino Pedergnana – perché eravamo pronti sia sul fronte organizzativo sia sull’aspetto mediatico di questa tre giorni di campionato italiano, però ci dobbiamo adeguare alle decisioni governative. L’obiettivo è quello di recuperare l’appuntamento nei prossimi mesi, però toccherà alla commissione Fisi di skialp decidere l’eventuale data disponibile in un calendario già ricco di appuntamenti. Dovremo aspettare il mese di gennaio per avere notizie certe in merito”.

 

Il consorzio Paganella Ski e lo sci club Brenta Team sono comunque pronti a rimettersi in gioco appena arriverà il semaforo verde.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 05:01

La vicenda legata alla chiusura del quotidiano di via Sanseverino resta molto complicata: i giornalisti non sono in cassa integrazione perché non funziona come nel 1800 che il padrone chiude e buona notte. Gli abbonamenti sono stati convertiti con quelli del giornale fino a ieri concorrente senza possibilità di rimborso e non si capisce chi sia il direttore del sito (che Ebner e la proprietà altoatesina hanno detto di voler rilanciare) visto che intanto vi lavorano persone dell'Adige, dell'Alto Adige e un fortunato ex del Trentino

20 gennaio - 09:10

Uso del cellulare, guida contromano e a cavallo della linea. Proseguono le indagini da parte dei carabinieri forestali sull'episodio avvenuto nelle scorse settimane. I lupi sono stati inseguiti per diversi chilometri ad una velocità che va dai 40 ai 50 chilometri orari

20 gennaio - 08:06

Le indagini stanno andando avanti. Tracce di sangue, che secondo le analisi sarebbero proprio di Peter Neumair, sarebbero state trovate sul ponte di Vadena. Proprio da quel punto, secondo gli inquirenti, sarebbero stati gettati i due corpi del fiume

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato