Contenuto sponsorizzato

Troppi Comuni in zona rossa, si ferma il campionato di Promozione altoatesino. Atteso ad ore il nuovo protocollo federale

Per non inficiare la regolarità della manifestazione, il Cpa di Bolzano ha deciso di posticipare a data da destinarsi l'ultimo turno del girone d'andata del massimo torneo a carattere provinciale altoatesino. Tante partite sarebbero state rinviate d'ufficio e, allora, si va direttamente al 2022 nella speranza che i campionati possano ripartire senza ulteriori stop

Di Redazione Sportiva - 01 dicembre 2021 - 13:46

TRENTO. Il campionato di Promozione altoatesino si ferma in anticipo. Con un Comunicato Ufficiale pubblicato nei giorni scorsi, per evitare un turno "spezzatino" e non complicare l'operato della società che partecipano al massimo torneo bolzanino, il Comitato Provinciale Autonomo della Figc di Bolzano ha deciso di rinviare a data da destinarsi la 17esima giornata, l'ultima del girone d'andata, che avrebbe dovuto andare in scena nel week end del 4 e 5 dicembre.

 

Il motivo? Semplice: diversi comuni in Alto Adige sono stati classificati come "zona rossa" dalla recente ordinanza della Giunta Provinciale presieduta da Arno Kompatscher e dunque, per alcune partite programmate nel prossimo fine settimana, il rinvio sarebbe stato automatico. Per garantire la maggior regolarità possibile alla manifestazione, ecco che il Consiglio Direttivo del Cpa di Bolzano ha preso una decisione tempestiva sensata, ovvero lo spostamento in blocco del turno al 2022, nella speranza che, al momento della ripresa, la situazione epidemiologica permetta il ritorno in campo di tutti i campionati a carattere regionale e provinciale.

 

Diversa - almeno al momento - è la situazione in Trentino dove, a livello di campionati maggiori, sino a questo momento non vi è stato alcun rinvio per motivi legati direttamente o indirettamente all'epidemia di Covid-19 dal mese di settembre ad oggi. 

 

A partire dal lunedì, giorno in cui verrà introdotto ufficialmente il Super Green Pass, cambieranno le regole e, in tal senso, si attende per la giornata di oggi (o al massimo domani) la pubblicazione da parte della Figc del nuovo protocollo che, secondo indiscrezioni, negherà la possibilità di utilizzare gli spogliatoi ai soggetti non vaccinati (e solamente tamponati, dunque).

 

Il nuovo regolamento troverà una sua prima attuazione in occasione delle finali di Coppa Italia, previste per il week end dell'11 e 12 dicembre con tre gare in programma, due in terra trentina (entrambe a Lavis) e una a Bolzano, con la sfida tra Virtus e San Giorgio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 gennaio - 17:33
Sono stati analizzati 13.601 tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 2.660 positivi e 2 decessi. Ci sono 169 persone in ospedale di [...]
Cronaca
19 gennaio - 16:51
La questione lupo ciclicamente riemerge nel dibattito pubblico all'indomani di predazioni (praticamente sempre evitabili). Questa volta ha perso la [...]
Società
19 gennaio - 17:38
La nuova società è il punto di arrivo di un percorso che ha portato alla fusione tra Amnu e Stet nell'ambito dei servizi essenziali tra [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato