Contenuto sponsorizzato

Il Trento vince, il San Giorgio resta in scia. Rete numero 200 in carriera per Sottovia

Vincono anche Rotaliana e Arco, Maia Alta e Bressanone. Pareggiano Mori e ViPo, così come Termeno e Comano. Questo il bilancio della sedicesima giornata del massimo torneo regionale

Sottovia con la maglia celebrativa - foto di Carmelo Ossanna
Pubblicato il - 03 febbraio 2020 - 20:06

TRENTO. Il Trento batte il San Martino Moso, mentre il San Giorgio espugna il terreno di gioco del Lavis. Restano invariate le distanze, sei punti, tra le battistrada alla ripresa del campionato di Eccellenza. Vincono anche RotalianaArco, Maia Alta e Bressanone. Pareggiano Mori e ViPo, così come Termeno e Comano. Questo il bilancio della sedicesima giornata del massimo torneo regionale. 

 

Ai gialloblù bastano sette minuti per mettere in ghiaccio il risultato con Sottovia che sblocca il risultato, quindi l'autorete di Julian Prünster chiude i conti. E' la quattordicesima affermazione in sedici incontri per la formazione di Flavio Toccoli.

 

Il Trento parte forte e rompe subito l'equilibrio, Baido imbecca Sottovia che batte Pomarè:  rete numero sedici in Eccellenza e il duecentesimo in carriera tra serie C, serie D, Eccellenza e Promozione.

 

Il San Martino accusa il colpo e centoventi secondi più tardi i gialloblù piazzano il colpo del ko. Caporali si libera sulla destra e poi lascia partire un traversone sul secondo palo che Julian Prünster, per anticipare Baido, deposita alle spalle del proprio portiere.

 

Nella seconda frazione il Trento controlla le operazioni e il risultato non cambia più, finisce 2-0 per i padroni di casa.

 

CLASSIFICA: Trento 43 punti; San Giorgio 37; Termeno 27; Arco 24; Maia Alta 22; Lana, Lavis e ViPo Trento 21; San Paolo, Bressanone e Rotaliana 19; Mori Santo Stefano e Comano Terme Fiavè 17; Bozner 16; San Martino Moso e Anaune 15.

Anaune - Rotaliana 1-3

Bozner - Arco 0-1

Bressanone - Lana 2-1

Lavis - San Giorgio 0-1

Maia Alta - San Paolo 2-1

Mori Santo Stefano - ViPo Trento 2-2

Termeno - Comano Terme Fiavè 1-1

 

TRENTO - SAN MARTINO MOSO 2-0

Reti: 5' pt Sottovia (T), 7' pt autorete J. Prünster (SM)

 

Trento: Cazzaro; Paoli (7'st Fortunato), Trainotti, Marcolini, Pellicanò; Caporali, Pettarin, Battisti (7'st Bonini); Pietribiasi (29'st Santuari); Sottovia, Baido.

A disposizione: Conci, Badjan, Carella, Pederzolli, Bonomi, Comper.

Allenatore: Flavio Toccoli.

San Martino: Pomarè; J. Prünster, A. Tschöll, Haller, Trompedeller (45'st Angerer); J. Pichler, F. Pichler (41'st D. Frötscher); En Naimi, M. Tschöll (13'st M. Frötscher), D. Lanthaler; M. Lanthaler (23'st L. Pichler).

A disposizione: Pircher, Knoll, N. Pixner, M. Prünster, Hofer.

Allenatore: Christian Pixner.

Arbitro: Perenzoni di Rovereto (Stefani di Arco Riva e Flaviano di Trento)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 16:22

A partire da questa mattina sono diverse le persone che si stanno recando al cimitero. Ieri il presidente della Provincia, Fugatti, ha deciso di chiudere i campisanti l'1 e il 2 novembre

31 ottobre - 15:31

Mentre è evidente a tutti che la curva dell'epidemia è in costante crescita il presidente pare in balia degli eventi e die dati giornalieri e in conferenza stampa dice una cosa mentre nell'ordinanza ne scrive un'altra. Intanto i sindacati attaccano: ''I ristoratori chiedono di ritirare l'ordinanza sulle aperture perché si accorgono che pur essendo aperti la clientela scarseggia, un po’ per paura del contagio, un po’ perché le famiglie hanno sempre meno disponibilità finanziarie''

31 ottobre - 10:26

La decisione è stata presa durante un colloquio in video-conferenza tra i tre presidenti dell'Euregio Fugatti, Platter, e Kompatscher. "Fondamentale la collaborazione e lo scambio continuo tra i territori. Uno dei nostri obiettivi è tenere aperti i confini per garantire la mobilità nei nostri territori e lo spostamento dei pendolari"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato