Contenuto sponsorizzato

Ciclismo, il trentino Moscon scatta sul finale e si aggiudica la prima tappa del Tour of the Alps

Il primo a tagliare il traguardo ad Innsbruck, prima tappa della famosa gara ciclistica, è il trentino Gianni Moscon della Ineos Grenadiers. Sebbene non sia stato battistrada per la maggior parte della gara, negli ultimi quattro chilometri il ciclista azzurro scatta e brucia tutti, togliendosi la soddisfazione del primo posto 

Foto di Tour of the Alps
Di M.S. - 19 aprile 2021 - 16:22

INNSBRUCK. Gianni Moscon vince la prima tappa del Tour of the Alps. Il ciclista trentino scatta sul finale e brucia tutto il gruppo, prendendosi un successo che mancava da ormai tre anni. Mancano ancora quattro tappe sicuramente intense, ma il trentino inizia bene, dimostrando di essere uno degli azzurri da tenere d’occhio in questa competizione.

 

La corsa parte ed è subito fuga per tre dei ciclisti: De Marchi (Israel), Dina (Eolo Kometa) e Engelhardt (Tirol Ktm). Nonostante i sei minuti di vantaggio guadagnati sul gruppo, passato il Brennero è l’Astana di Vlasov a mangiare quasi tutto il margine dei battistrada. Sul primo passaggio dell'Axams, secondo GPM di giornata, De Marchi prova ad andarsene da solo, prendendo altri punti per essere il primo leader della classifica scalatori.

 

Quando arriva la discesa però cambia tutto. Hugh Carthy, Großschartner, Attila Valter e altri corridori hanno già iniziato a scattare, ma è Bilbao a distinguersi dopo l’Axams, pedinato a breve distanza da Savini, Umbra e Jensen. Astana e Ineos Grenadiers cercano di chiudere il margine di svantaggio.

 

Puccio riesce a recuperare i battistrada, ma il gran finale deve ancora arrivare. A poco meno di quattro chilometri dal traguardo Gianni Moscon accende i propulsori e piazza una fiammata letale per tutto il gruppo. Nell’ultimo chilometro viene recuperato da Andersen della Uno-X Pro, ma Gianni aspetta gli ultimi 300 metri e lo brucia di nuovo, tagliando per primo il traguardo.

 

Le prossime tappe porteranno i corridori attraverso tutto il Tirolo, l’Alto Adige e il Trentino, per concludere a Riva del Garda, dove taglieranno l’ultimo traguardo. Sebbene gli stranieri fossero quotati meglio nei pronostici e nella considerazione generale, gli italiani hanno già dimostrato di non essere gli ultimi della classe e anzi, di essere una forza con cui bisogna misurarsi.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 19:52
Trovati 36 positivi, non sono stati comunicati decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 113 guarigioni. Sono 689 i casi attivi sul [...]
Cronaca
18 maggio - 21:40
L'allerta è scattata lungo la MeBo in direzione nord all'altezza dell'uscita per Terlano. In azione la macchina dei soccorsi, due le persone [...]
Politica
18 maggio - 17:18
C'è da evidenziare che i numeri rispetto al capoluogo sono molto diversi: 998 domande a Trento tra ottobre 2020 e aprile 2021, mentre a Rovereto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato