Contenuto sponsorizzato

Il trentino Moscon fa un bis al Tour of the Alps con uno sprint vincente sul traguardo di Naturno

Il ciclista trentino ha vinto la terza frazione, 162 chilometri da Imst, in Austria, a Naturno, battendo allo sprint i compagni di fuga Felix Groesschartner e Michael Storer

Pubblicato il - 21 aprile 2021 - 18:15

NATURNO. Un bis vincente per il trentino Gianni Moscon al Tour of the Alps, che con uno sprint combattuto è riuscito ad aggiudicarsi la vittoria anche della terza tappa, dopo aver già alzato le mani al cielo al traguardo della prima (qui articolo).

 

Il ciclista trentino ha vinto la terza frazione, 162 chilometri da Imst, in Austria, a Naturno, battendo allo sprint i compagni di fuga Felix Groesschartner (Bora-Hansgrohe) e Michael Storer (Team Dsm).

 

Il britannico Simon Yates (Team BikeExchange) ha difeso la sua leadership in classifica generale in cui ha 45" di vantaggio sul russo Pavel Sivakov e 1'04" sullo spagnolo Pello Bilbao. Moscon è 15esimo a 2'12". 

 

Tappa dura e da duri, ma che chiamava allo scoperto coraggiosi con ottime gambe. Infatti, 15 corridori sono usciti di forza sull’ascesa di Piller Sattel già vista nella 2a tappa: Moscon (INEOS Grenadiers), Pinot (Groupama-FDJ), Nibali (Trek-Segafredo), Tejada (Astana), Fabbro e Grosschartner (Bora-Hansgrohe), Van Garderen (EF-Education Nippo), De Marchi (Israel Start-Up-Nation), Pernsteiner (Bahrain-Victorious), Bidard e Gallopin (AG2R-Citroen), Storer (Team DSM), Ravasi e Christian (Eolo-Kometa).

 

Una foratura sulla discesa del Piller Sattel ha messo immediatamente fuori causa Pinot mentre Luis Leon Sanchez (Astana) si è riportato sui fuggitivi che hanno guadagnato al massimo 2’30” sul plotone tirato dal Team BikeExchange.

 

La squadra del leader della classifica Simon Yates ha ulteriormente accelerato l’andatura sul fondovalle della Val Venosta che ha fatto da anteprima all’impegnativa ascesa di Frinig. Sulle rampe che portano in vetta al Maso Albergad i fuggitivi hanno perso diversi elementi, mentre nella successiva tecnica discesa Pavel Sivakov è stato protagonista di una scivolata, nella quale ha riportato vistose escoriazioni sul lato destro del corpo.

 

Giunti sull’ultimo strappo di Frinig, Grossschartner e Moscon hanno forzato il ritmo, portandosi dietro Storer e Fabbro, mentre alle spalle dei primi Pello Bilbao (Bahrain-Victorious) emergeva dal gruppo principale all’inseguimento degli uomini in testa.

 

Negli ultimi chilometri pianeggianti, Bilbao e gli altri fuggitivi hanno provato a riportarsi sui quattro battistrada, riuscendoci solo negli ultimissimi metri: allo sprint è stato testa a testa fra Moscon e Grossschartner, con il trentino nuovamente in festa. Terza piazza per Fabbro, quarto Storer e quinto De Marchi, nuovo titolare della Maglia Azzurra Gruppo Cassa Centrale di miglior scalatore.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 10 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
11 maggio - 06:01
Praticamente tutti i territori li hanno sviluppati. Dal Piemonte alla Sicilia, praticamente tutti i territori li hanno presentati come [...]
Cronaca
10 maggio - 21:33
Sono 875 le persone attualmente contagiate in Trentino. Sono 26 i territori con 1 persona attualmente positiva. Registrate 31 guarigioni dal [...]
Cronaca
11 maggio - 07:37
Lo schianto è avvenuto nella tarda serata sul territorio del comune di Sedico nel bellunese. La persona che si trovava alla guida è stata [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato