Contenuto sponsorizzato

Quattro discipline sportive e 700 atleti: il torneo ''Città della Pace'' si innova e riparte. Un week end anche di cultura con visite guidate in vari Comuni della Vallagarina

Il presidente del Comitato organizzatore, Cristian Sala: "Avevamo due opzioni: saltare anche questa edizione o ripensare totalmente al format dell’evento, mantenendo fermi i capisaldi quali sport, giovani e pace. Abbiamo scelto questa seconda strada, inventandoci un appuntamento riservato alle categorie più giovani maggiormente colpite dallo stop dovuto alla pandemia Covid"

Pubblicato il - 27 settembre 2021 - 13:10

ROVERETO. Tanta attesa a Rovereto per l'edizione numero 33 del torneo internazionale "Città della Pace" in agenda per sabato 2 e domenica 3 ottobre. Una data insolita per un evento che da oltre tre decenni caratterizza la Pasqua della città della Quercia, ma dopo due stop forzati a causa dell'emergenza Covid, la voglia di ripartire è stata così forte da spingere gli organizzatori a riprogrammare la manifestazione del 2021 in questo periodo (Qui info).

 

"Avevamo due opzioni – dice Cristian Salapresidente del Comitato organizzatore – saltare anche questa edizione o ripensare totalmente al format dell’evento, mantenendo fermi i capisaldi quali sport, giovani e pace. Abbiamo scelto questa seconda strada, inventandoci un appuntamento riservato alle categorie più giovani maggiormente colpite dallo stop dovuto alla pandemia. E' confermata la tradizionale Cerimonia di apertura alla Campana dei caduti, seppur riservata ad una rappresentanza degli atleti, importante momento di riflessione".

 

Sarà un evento senza dubbio diverso rispetto al passato, che rappresenta però una sfida: innovarsi e cambiare per essere pronti a ripartire. "Il Torneo Città della Pace di Rovereto, con oltre 30 anni di storia, è un esempio della volontà di superare i confini e le divisioni e di cercare un modo per guardare al futuro con speranza e ottimismo. E anche questa edizione - spiega l'assessore Achille Spinelli - va in questa direzione, grazie alla capacità degli organizzatori, supportati dai Comuni lagarini, di dedicare tale edizione ai ragazzi e alle loro famiglie. Tra chi ha sofferto maggiormente per le restrizioni del Covid, infatti, ci sono proprio i giovanissimi che hanno dovuto rinunciare per tanti mesi all'attività sportiva. Grazie al Torneo Città della Pace, anche loro possono ripartire con maggiore entusiasmo e tornare a praticare assieme una disciplina sportiva". 

 

La prima grande novità è legata alla parte sportiva: se da un lato per quest’anno non saranno presenti in Vallagarina squadre straniere, dall’altro sarà la prima volta che nel weekend del torneo scenderanno in campo ben 700 atleti, in rappresentanza di quattro discipline diverse: calcio, pallanuoto, tamburello e basket.

 

“Stiamo uscendo da un periodo difficile - commenta Paola Mora, presidente del Coni di Trento - che ha colpito sensibilmente anche molti giovani. Non importano i numeri di questa edizione, abbiamo modo di offrire una possibilità e dare ai ragazzi la possibilità di incontrarsi in maniera diversa. Lo sport è rispetto di regole e quest’anno ne abbiamo rispettate tante, sono convinta che i ragazzi saranno bravissimi".

 

Il target è principalmente quello dei più piccoli (nel calcio ci sarà addirittura l’esordio al Torneo dei “Primi calci” under 8), i più penalizzati dalla pandemia: il torneo vuole essere l’occasione di ripartire soprattutto per loro, avvicinandosi ad un ritorno alla normalità, sempre nel massimo rispetto delle norme vigenti.

 

E' intervenuto il presidente del Comitato di Trento della Federazione italiana tamburello, Franco Panizza: “Rovereto ha una grande tradizione sull’ospitare questo sport e noi ci sentiamo per questo a nostro agio nell’affrontare tale collaborazione che, nonostante rischi ed incertezze, siamo sicuri ci regalerà bei momenti”.

 

L’altro grande elemento di novità è il coinvolgimento dei Comuni della Vallagarina con la collaborazione di Agenzia sport Vallagarina: oltre a Rovereto infatti si giocherà nelle varie discipline anche ad Avio, Ala, Isera, Nogaredo e Besenello. Questi Comuni però non saranno solo sedi di gara. L'Azienda per il turismo Rovereto e Vallagarina prevede, infatti, in occasione del Torneo dei percorsi speciali per scoprire e riscoprire i meravigliosi borghi lagarini, sia in forma di visita guidata (su prenotazione) che autonomamente, con la possibilità di scaricare comodamente la mappa della passeggiata.

 

"Un’opportunità unica rivolta ovviamente agli atleti e alle loro famiglie, ma anche a chiunque, residente o turista, abbia voglia di sfruttare questo fine settimana di festa per conoscere meglio i Comuni coinvolti. E' un modo per poter visitare, ricordare e ritornare nella nostra valle. Questo è l’esempio che un 'Azienda per il turismo deve dare per collaborare e valorizzare il proprio territorio”, le parole di Giulio Prosser, presidente dell'Apt d'ambito

 

Il programma dell’evento prevede al sabato mattina l’emozionante cerimonia di apertura alla Campana dei Caduti che si concluderà come da tradizione con i 100 rintocchi di Maria Dolens. Sabato pomeriggio e domenica spazio alle partite sui campi e nelle palestre della Vallagarina; dopo le finali delle varie discipline, le premiazioni avverranno sui singoli siti gara. Il programma dettagliato dell’evento, con location ed orari dei diversi sport, si può consultare sul sito del torneo.

 

Infine, anche quest’anno la macchina organizzativa è notevole: saranno oltre un centinaio i volontari coinvolti in questo evento, tra lo staff che lavora all’organizzazione da diversi mesi, i responsabili di sito gara, lo junior team e i volontari delle società sportive. Una collaborazione tra diverse realtà fondamentale per ricollocare questo appuntamento nell'autunno trentino.

 

Iniziative e passeggiate (Qui info)

Sabato 2 ottobre

Patone e Isera

Ore 14.30 | Visita guidata da Patone a Castel Corno. Partenza dal campo di tamburello di Patone per arrivare fino ai ruderi che furono residenza dei feudatari signori della zona già a partire dal decimo secolo. In aggiunta, una piccola degustazione con prodotti locali ti aspetterà nella cornice di Castel Corno.

Costo: € 6 adulti, € 4 per ragazzi dai 6 ai 17 anni. Tariffa ridotta per i partecipanti al torneo: € 3 adulti, gratis per ragazzi fino ai 17 anni. Prenotazioni online entro le ore 17.00 del giorno precedente. Min 2 max 20 persone.

 

Ore 14.15 | E-bike tour Castel Corno. Un percorso ad anello adatto a tutti, perlopiù su strade asfaltate e accompagnati in sicurezza da una guida e-bike. Si parte da Isera, dalla Cantina Spagnolli, per raggiungere Castel Corno passando per Lenzima. Da Castel Corno si scende poi verso Patone e si raggiunge Marano per poi tornare a Isera sempre alla Cantina Spagnolli.

Costo: € 10 adulti e ragazzi dai 14 anni in su comprensivi di tour guidato. Eventuale noleggio e-bike opzionale al prezzo aggiuntivo di € 20 a persona. Prenotazioni online entro le ore 17.00 del giorno precedente l’attività. Min 4 max 15 persone.

 

Vuoi arricchire ancora di più la tua giornata a Isera? Non perdere l’occasione di visitare gratuitamente la mostra d’arte moderna “Nomade Urbano” di Silvio Cattani in esposizione presso l’antico Palazzo De Probizer. Orario di apertura dalle 16.00 alle 19.00.

 

Avio

Ore 14.30 | Visita guidata da Avio al Castello di Sabbionara. Una visita guidata con giro ad anello che collega il campo sportivo con il caratteristico castello ed il centro di Avio percorrendo la storica “Via Olivi”. Partenza dalla palestra di via Degasperi ad Avio. Scopri il percorso.

Costo: € 6 adulti, € 4 dai 6 ai 17 anni. Tariffa ridotta per i partecipanti al torneo: € 3 adulti, gratis fino ai 17 anni. Prenotazioni online entro le ore 17.00 del giorno precedente. Min 2 max 20 persone.

Rovereto

 

Ore 14.30 | Visita guidata “Rovereto, la città più all’avanguardia del Trentino”. Dalla Rovereto nel secolo dei lumi alle architetture del Mart. Partenza dall’Ufficio Turistico di Rovereto in Corso Rosmini 21 e introduzione alla Rovereto moderna: i lavori ottocenteschi e l’apertura del Boulevard, l’importanza storica dell’Accademia degli Agiati, Palazzo Rosmini e le figure di Antonio e Ambrogio Rosmini. Si prosegue lungo il viale che vede realizzate molte opere di Ambrogio e quindi si fa un approfondimento sulla “Rovereto nel secolo dei lumi”: Palazzo Fedrigotti, Teatro Zandonai, Palazzo dell’Istruzione, Palazzo dell’Annona e Palazzo Alberti Poja. Termine del percorso al Mart con la spiegazione del complesso architettonico.

Costo: € 6 adulti, € 4 dai 6 ai 17 anni. Tariffa ridotta per i partecipanti al torneo: € 3 adulti, gratis fino ai 17 anni. Prenotazioni online entro le ore 17.00 del giorno precedente. Min 2 max 20 persone.

 

Domenica 3 ottobre

Ala

Ore 10.30 | Visita guidata “Ala, città di velluto”. Passeggiata con i Vellutai in costume alla scoperta del centro storico barocco. Per le vie tranquille di Ala si respira un’atmosfera particolare, dal sapore antico: ne parlano i palazzi signorili, le piazze e i cortili. Nel silenzio delle sue stradine dall’aria misteriosa si coglie il fascino di un passato ricco e prestigioso.

Costo: € 6 adulti, € 4 dai 6 ai 17 anni. Tariffa ridotta per i partecipanti al torneo: € 3 adulti, gratis fino ai 17 anni. Prenotazioni online entro le ore 17.00 del giorno precedente (Green Pass necessario). Min 6 max 15 persone.

 

Besenello

Ore 10.30 | Visita guidata attorno all’imponente maniero di Castel Beseno fino alla forra del Rio Cavallo. L’itinerario porta ad incontrare suggestivi scorci sulla Vallagarina per poi inoltrarsi nella forra del Rio Cavallo passando nei pressi della spettacolare cascata del Zambel. Partenza dal campo sportivo di Besenello.

Costo: € 6 adulti, € 4 dai 6 ai 17 anni. Tariffa ridotta per i partecipanti al torneo: € 3 adulti, gratis fino ai 17 anni. Prenotazioni online entro le ore 17.00 del giorno precedente. Min 2 max 20 persone.

 

Rovereto

Ore 11.30 | Festival Moltiplicazioni Sport e atleti, come ripartiamo? Lo psicologo dello sport Alessandro Turchetti è ospite del Torneo Internazionale della Pace per mettere a fuoco le problematiche legate alla ripartenza post pandemia e fornire dei suggerimenti pratici. Dialogherà con i presidenti di alcune delle federazioni sportive coinvolte nell’edizione 2021 del Torneo Internazionale Città della Pace.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 ottobre - 12:45
La situazione è paradossale. In un Paese che è stato attraversato da crisi economiche, sociali, che fa i conti con la mafia, che si misura [...]
Cronaca
16 ottobre - 09:56
Stanno nascendo in diverse zone d'Italia e anche in Alto Adige dove esiste uno zoccolo duro di chi è contrario alla vaccinazione. A Gais in un [...]
Economia
15 ottobre - 22:06
Manifestazione martedì 26 ottobre per chiedere la giusta attenzione ai comparti pubblici, alla sanità, alla scuola e alla formazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato