Contenuto sponsorizzato

Vela, oro al Campionato europeo "Nastro Rosa" per la trentina Zorzi e Di Monaco: "Stanchezza e gioia ai massimi livelli. Una regata molto combattuta nelle prime ore"

Zorzi ha riconfermato il suo titolo europeo nella categoria double mixed offshore. In coppia con Giovanni Di Monaco la velista ha percorso a bordo della Beneteau Figaro 3, 200 miglia in 44 ore da La Maddena in Sardegna a Genova: "Concentrazione sempre altissima, ho riposato 4 o 5 volte per soli 20 minuti". Di Monaco: "Una grande esperienza"

Credits MMNRT
Di Francesca Cristoforetti - 15 maggio 2022 - 12:29

GENOVA. E' di nuovo oro per la velista trentina Cecilia Zorzi al Campionato europeo "Nastro Rosa tour", che ieri (14 maggio) ha riconfermato il suo titolo già ottenuto lo scorso anno nella categoria double mixed offshore (Qui l'articolo).

 

Tagliando il traguardo alle 8.17 di mattina, con oltre un'ora di vantaggio sul secondo classificato, la 27enne Zorzi in coppia con Giovanni Di Monaco ha percorso a bordo della Beneteau Figaro 3, 200 miglia in 44 ore, partendo da La Maddena in Sardegna, per arrivare a Genova, passando a ovest della Corsica.

 

"Stanchezza e gioia ai massimi livelli, ma siamo contentissimi - dichiara Zorzi - per Giovanni è stata la prima esperienza di navigazione in equipaggio non numeroso. E' stata una regata molto combattuta soprattutto nella prima fasi, nella prima metà di Corsica. Una volta lasciata però, l'aria si è riempita. La concentrazione è sempre rimasta altissima. Ho riposato 4 o 5 volte per soli 20 minuti, ma l'adrenalina era veramente alta fino alla fine". 

 

Parole che vengono riprese anche da Di Monaco che aggiunge: "All'inizio l'importante era non perdere il contatto con i primi e Cecilia, che ha una grande conoscenza della barca, è stata molto brava nelle regolazioni e nelle manovre, riuscendo a tenere il passo degli avversari e a uscire da leader dallo stretto di Bonifacio. Che dire, è stata una grande esperienza".

 

Sono state difficili le condizioni meteo nelle prime ore di regata, racconta Zorzi: "Abbiamo affrontato un vento difficile e abbiamo dovuto prendere molte decisioni. Siamo stati bravi perché nella prima parte di regata ci siamo presi alcuni rischi ma senza esagerare, rimanendo con il gruppo, ma quando è stato il momento di attaccare abbiamo messo una marcia in più".

 

Alle 9.23 hanno tagliato il traguardo gli italiani Pietro D'Alì e Lucille Frascari, abili a superare il duo spagnolo e assicurandosi così la medaglia d'argento. La medaglia di bronzo è andata ai fratelli spagnoli Elena e Carlos Manera, mentre quarto posto per la coppia polacca-ucraina Barbara Karpinska e Vladimir Kulinichenko.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
02 luglio - 21:22
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 [...]
Cronaca
02 luglio - 19:19
Le fiamme si sono sviluppate tra i vigneti nei pressi di un bunker della Seconda guerra mondiale, l’intervento dei vigili del fuoco complicato [...]
Cronaca
02 luglio - 20:41
Confesercenti del Trentino: "Ci ha lasciato Loris Lombardini: una persona dal grande cuore e dalla grande personalità"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato