Contenuto sponsorizzato

Alberto Tomba tiene a battesimo l'Alpecimbra Fis Children Cup

Sci. Il pluricampione bolognese sarà a Folgaria giovedì 9 per accendere il tripode e dare il via alla kermesse dedicata alle giovani promesse dello sci internazionale. Una manifestazione fucina di talenti e protagoniste alle Olimpiadi, Campionati mondiali e Coppe del mondo

Pubblicato il - 07 marzo 2017 - 18:53

TRENTO. L'AlpeCimbra Fis Children Cup, la rassegna giovanile di sci alpino più famosa al mondo, che in cinquantacinque edizioni ha visto sfilare nei suoi elenchi tutti i più forti atleti, protagonisti di Olimpiadi, Campionati mondiali e Coppe del mondo, si prepara ad alzare il sipario e sarà Alberto Tomba a tenere a battesimo la manifestazione trentina. 

 

 

Il pluricampione campione bolognese sarà presente a Folgaria giovedì 9 marzo dalle 18 alla cerimonia inaugurale della manifestazione, sfilerà assieme ai giovani sciatori under 16 provenienti da 40 nazioni in rappresentanza di quattro continenti e avrà l’onore di accendere il tripode, che aprirà ufficialmente la due giorni di competizioni.

 

Con cinquanta vittorie complessive in Coppa del Mondo, Alberto Tomba è uno dei più grandi sciatori di sempre. Oltre ai successi nel circuito iridato, che gli consentirono di conquistare la Coppa assoluta nel 1995 e otto Coppe di specialità, ottenne tra l'altro due ori olimpici in slalom gigante a Calgary 1988 e Albertville 1992.

 

"Ho accolto con entusiasmo l’invito degli organizzatori – ha sottolineato Tomba, già partecipante dell'ormai ex Trofeo Topolino - e sono sempre pronto a sostenere eventi come questo, che sono passaggi fondamentali nella vita di ogni atleta, importantissimi per la crescita personale dei più giovani".

 

Una kermesse che ha visto sfilare nomi del calibro di Mikaela Shiffrin, Anna Fenningher e Tina Weirather, Marcel Hirscher, Tina Maze, Lindsey Vonn, Henrick Kristoffersen e Lara Gut. Restando invece in casa azzurra, il Trofeo Topolino ha visto la partecipazione di Dominik Paris (oro nel 2002 e 2004 e bronzo ancora nel 2004), Christof Innerhofer (3 nel 1997), Nadia Fanchini (1 e 3 nel 1999 e argento nel 2001), Denise Karbon (doppio oro nel 1993), Elena Fanchini (3 nel 1998), Francesca Marsaglia (due bronzi nel 2005) e ancora Davide Simoncelli, Manfred Moelgg, Stefano Gross, Giuliano Razzoli e Daniela Merighetti, senza dimenticare Gustav Thoeni, Piero Gros e Ingemar Stenmark a Marc Girardelli, Christian Neureuther, Pirmin Zurbriggen, Anita Wachter, Pernilla Wiberg, Deborah Compagnoni, Giorgio Rocca e Kristian Ghedina.

 

 

Particolarmente orgoglioso della presenza del campione bolognese il presidente dell’Apt Alpe Cimbra: "Avere come padrino un fuoriclasse assoluto come Alberto Tomba – conclude Michael Rech - ha un significato straordinario per la nostra manifestazione, un mondialino giovanile dello sci che con l’edizione 2017 apre un nuovo ciclo più legato al Trentino e al nostro territorio, l’Alpe Cimbra".

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 novembre - 18:52
La lettera-denuncia degli attivisti dell’Assemblea Antirazzista: “I migranti che vivono a Trento sono stati messi di fronte alla scelta fra [...]
Cronaca
26 novembre - 19:07
Si è verificata una tragedia nella tragedia giovedì all'incrocio tra Corso Libertà e Corso Italia a Bolzano. L'uomo era stato chiamato in piazza [...]
Società
26 novembre - 20:38
La Fiorentina ha deciso di puntare sul Viola Park e non tornerà in val di Fassa per il ritiro estivo. Il sindaco di Moena, Alberto Kostner: "Siamo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato