Contenuto sponsorizzato

Boom di iscrizioni, tutti si tuffano sul trofeo Tridentum

Nuoto. Sono oltre 1.500 le registrazione per 25 società fra Trentino Alto Adige, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Rari Nantes e Bolzano Nuoto non hanno accettato invece l'invito dei Nuotatori Trentini, la società organzzatrice 

Di Daniele Loss - 20 gennaio 2017 - 17:18

TRENTO. I numeri sono quelli di una manifestazione super capace, nel giro di soli 12 mesi, di registrare un clamoroso aumento d’iscrizioni. La macchina organizzativa sta lavorando senza soluzione di continuità e la piscina comunale di Gardolo è pronta per ospitare la seconda edizione del “Trofeo Tridentum - Città di Trento”, organizzato dalla Nuotatori Trentini del presidente Nerio Danieli.

 

Gli atleti al via saranno complessivamente 1.500, in rappresentanza di 25 società provenienti dal Trentino Alto Adige, Veneto, Lombardia, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. Tantissime, ovviamente, le gare in programma: i primi a scendere in acqua saranno i nuotatori della categoria 'Esordienti', poi saranno protagoniste tutte le altre categorie giovanili sino ad arrivare agli 'Assoluti', tra i quali spicca il nome del 25enne veneto Andrea Toniato, fresco di partecipazione ai recenti Giochi Olimpici di Rio de Janiero dove ha preso parte alle batterie dei 100 rana e alla prova di staffetta.

 

Gli altri partecipanti di spicco rispondono ai nomi di Nicolò Martinenghi, fresco di record del mondo juniores sui 50 rana e Giovanni Barison, portacolori della Mirano Nuoto. Niente da fare, invece, per la 22enne bolognese Alessia Polieri, anch’essa a Rio 2016, che rientrerà proprio sabato da uno stage all’estero.

 

La manifestazione inizierà ufficialmente sabato alle 14.30 con le batterie di qualificazione, mentre domenica il via è fissato per le 8.30. Nel pomeriggio della seconda giornata si svolgeranno invece le finali e le gare di staffetta a partire dalle 15.

 

“Siamo pronti, entusiasti - commenta Renè Gusperti, tecnico della Nuotatori Trentini e vero deus ex machina dell’evento - e, ovviamente, molto felici per i numeri della manifestazione. Lo scorso anno i partecipanti furono 650, adesso sono più che raddoppiati e al via ci saranno numerose società di primissimo piano del panorama natatorio italiano. Per noi è grande motivo d’orgoglio avere un atleta tesserato per le Fiamme Gialle, quale Andrea Toniato, ma non possiamo dimenticare la Sea Sub Modena, la Stile Libero Preganziol e la Mirano Nuoto. E, ovviamente, anche la Nuotatori Trentini, visto che la nostra formazione maschile si è confermata in serie A2, a testimonianza che il lavoro svolto in questi anni sta dando grandi frutti”.

 

Tra gli atleti trentini che saranno protagonisti nelle acque della piscina comunale di Gardolo spiccano Mauro Toniato (fratello di Andrea, ndr), Francesco Peron, Sara Gusperti, Zeno Tecchiolli e Bruna Pesole, quest’ultima in rappresentanza degli Amici Nuoto Riva.

 

“L’obiettivo per la seconda edizione - queste le parole di Renzo Colombara co-organizzatore della manifestazione - era quella d’incrementare il numero di partecipanti e migliorare la qualità degli atleti. Direi che ci siamo riusciti e l’obiettivo per il futuro è quello di crescere ulteriormente. Non possiamo che ringraziare pubblicamente gli sponsors, in primis il nostro partner Activa, che hanno dimostrato, ancora una volta, di credere tantissimo nel nuoto e nel movimento trentino. L’allestimento della struttura? Stiamo lavorando alacremente e saremo certamente pronti per sabato”.

 

Purtroppo c’è anche un rovescio della medaglia: alla manifestazione non prenderanno parte gli atleti di Rari Nantes Trento e Bolzano Nuoto: le due società hanno declinato l’invito della Nuotatori Trentini, a testimonianza che i campanili esistono eccome anche nel mondo del nuoto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

30 ottobre - 20:57

Questi alcuni commenti durante la diretta della Provincia per aggiornare il territorio sulla situazione epidemiologica. Rossi (Patt): "Fugatti deve dissociarsi subito e anche prendere provvedimenti altrimenti vuol dire che condivide"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato