Contenuto sponsorizzato

Codemo beffa il generoso Crescioli alla Coppa d'Oro. I trentini Zambanini e Slomp nella top ten

Ciclismo. In archivio la decima edizione della manifestazione organizzata dal Veloce club Borgo. I trentini Sandri e Zanei chiudono rispettivamente al quattordicesimo e diciottesimo posto

I vincitori della cinquantesima edizione della Coppa d'Oro (foto Daniele Mosna)
Pubblicato il - 11 settembre 2017 - 20:13

BORGO. Marco Codemo (Valcavasia junior team) beffa in volata un generoso Giosuè Crescioli (Empolese) e si aggiudica l'edizione numero 50 della Coppa d'Oro di domenica 10 settembre. Chiude al terzo posto a 14 secondi dalla coppia di testa il campione italiano allievi Giovanni Vito (Cage-Capes Silvana).

 

Il plotone di 362 ciclisti non delude le attese nella manifestazione borghigiana e il maltempo non ferma lo spettacolo. I primi 20 chilometri scorrono via lisci, quindi Antonio Tiberi, Davide De Pretto e Luigi D'Aniello movimentano la gara in corrispondenza di Ischia e vanno in fuga.  

 

I portacolori del Veloce club Borgo non restano a guardare: Edoardo Sandri e Lorenzo Pasini raggiungono i battistrada in compagnia di altri quattro corridori, tra i quali anche Giovanni Vito. Tutto rientra e nel corso della gara Giosuè Crescioli diventa protagonista e porta diversi attacchi per cercare di scrollarsi il gruppo dei migliori di dosso. 

 

Il gruppo si assottiglia sempre di più, quindi a Strigno il ciclista dell'Empolese prova ancora a scattare e questa volta sembra la volta buona: nessuno riesce a tenere il passo della sua azione. La pedalata di Crescioli è buona e il vantaggio aumenta, mentre dietro, ben staccati, resistono solo cinque ciclisti. 

 

A Telve, quando mancano tre chilometri al traguardo, Codemo rompe gli indugi e alza i giri del motore, affrontando la discesa in modo particolarmente aggressiva e raggiunge il fuggitivo: negli ultimi cento metri il ciclista targato Valcavasia junior team è più brillante e chiude braccia al cielo sotto il traguardo di via Spagolla.

 

Il primo dei trentini è Edoardo Zambanini (Ciclistica Dro) al nono posto, Samuel Slomp (Veloce club Borgo) subito alle sue spalle in decima piazza, quindi Edoardo Sandri (Veloce club Borgo) e Alessio Zanetti (Veloce club Borgo) chiudono le rispettive prove al quattordicesimo e diciottesimo posto.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 novembre - 10:25

Una decisione irrevocabile, non c'è spazio di contrattazione o ripensamenti. A far traboccare il vaso è stato il mancato sostegno da parte di alcuni componenti di maggioranza sulle modifiche al Prg. "Non ci interessa 'tirare a campare': non intendiamo tradire nessun elettore che ha riposto in noi e nella nostra coalizione la propria fiducia". Ora verrà nominato un commissario per traghettare il Comune a prossime elezioni

19 novembre - 05:01

C'è voluta una richiesta di accesso agli atti dell'ex assessore Michele Dallapiccola per avere quelle conferme in più, che la Provincia fin dal primo momento non ha voluto comunicare: "Da veterinario alcuni aspetti nella relazione non mi convincono: farò delle interrogazioni". Intanto sulla vicenda è silenzio da piazza Dante

19 novembre - 08:27

Tantissimi i "Grazie" arrivati in questi giorni sia in Trentino che in Alto Adige per il lavoro che stanno portando avanti da ormai tre giorni senza sosta i vigili del fuoco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato