Contenuto sponsorizzato

Delta Informatica a terra in Calabria

Volley. Non bastano le prove positive di Aricò e Bogatec, la formazione di Ivan Iosi si aggiudica il primo set, ma poi viene schiacciata dalla brasiliana Tiffany Pereira de Abreu, fino alla scorsa settimana Rodrigo

Pubblicato il - 20 febbraio 2017 - 20:05

TRENTO. Nulla da fare: una generosa Delta Informatica Trentino, dopo un brillante primo set, cede alla distanza  contro la Golem Software Palmi. Le calabresi si aggiudicano l’intera posta in palio superando per 3-1 le gialloblù nella sesta giornata di ritorno del campionato di A2 femminile. Decisiva la maiuscola prestazione di Tiffany Pereira De Abreu: la schiacciatrice brasiliana, tesserata in settimana da Palmi e all’esordio assoluto in una competizione femminile, ha mostrato colpi impressionanti, firmando la bellezza di 28 punti.

 

Difficile per la Trentino Rosa poter fare di più, viste le assenze per infortunio di Michieletto e Coppi e la defezione dell’ultimo momento di Rebora (bloccata dalla febbre). In casa trentina da sottolineare i 21 punti personali di Aricò e la convincente prestazione al centro della rete di Bogatec (14 punti con 5 muri). 

 

Delta Informatica in campo con Moncada in regia, Aricò opposto, Kijakova e Montesi laterali, Bogatec e Fondriest al centro e Zardo libero.

Il tecnico di casa Giangrossi ha risposto con Vietti in regia, Zanette opposto, Lestini e Moretti schiacciatrici, Veglia e Guidi al centro e Quiligotti libero.

 

La prima frazione viene interpretata molto bene dal sestetto di Iosi: Moncada trova nelle fast di Fondriest e Bogatec un’arma importante per sopperire alle difficoltà incontrate su palla alta e la Delta Informatica riesce a sorprendere Palmi (5-9). L’attesa ex Aricò mette a terra due palloni importanti, Giangrossi decide di inserire De Abreu ma Trento è oramai lanciatissima (12-19) e con due ace di Martina Bogatec giunge fino al 17-24, chiudendo immediatamente i conti grazie allo smash di Aricò (17-25).

 

La musica cambia però radicalmente dopo il cambio di campo. De Abreu diventa immarcabile schiacciando a ripetizione nei primi tre metri di campo: volontà e abnegazione non bastano più a Trento che regge solamente in avvio (8-8) prima di inchinarsi al cospetto dell’allungo calabrese, firmato dall’ace di De Abreu (13-9). La Delta Informatica inizia ad incappare in qualche errore di troppo forzando le soluzioni in prima linea (16-10), al resto di pensano Moretti, Veglia e la solita De Abreu che confezionano il 25-16 finale.

 

La reazione gialloblù giunge in avvio di terzo parziale, quando Kijakova e Aricò spingono la squadra di Iosi sul 3-6. La messinese va a segno anche al servizio (9-12) e fino al 14-17, quando Bogatec mura finalmente De Abreu, la Delta Informatica sembra poter reggere il ritmo della Golem. Iosi si gioca anche la carta Antonucci per Montesi per dare maggior peso all’attacco trentino ma il finale di set è tutto di marca casalinga: il muro di Vietti vale l’aggancio (18-18), De Abreu firma il sorpasso (attacco e muro per il 22-20). Moretti stampa a terra il punto numero 24, prima di un fortunoso punto in difesa delle calabresi che si aggiudicano così la frazione (25-22).

 

Rammarico, come detto, che aumenta per l’esito finale della quarta frazione: Trento parte a razzo (0-5) e rimane avanti fino al 14-19, quando la Golem trova le energie e la forza per rovesciare l’andamento del set. Dal 17-21 si passa in un amen al 22-21 con De Abreu assoluta protagonista: la brasiliana firma praticamente tutti i punti di Palmi (muro del 23-21 e attacco del 24-21) prima dell’errore al servizio di Aricò che condanna alla sconfitta le gialloblù (25-23).

 

GOLEM SOFTWARE PALMI-DELTA INFORMATICA 3-1

(17-25, 25-16, 25-22, 25-23)

 

Golem Software Palmi: Vietti 5, Zanette 0, Moretti 15, Lestini 2, Veglia 8, Guidi 8, Quiligotti (L); De Abreu 28, Angelelli 0, Tomaselli ne, Barabagallo (L), Vrankovic ne. All. Giangrossi

Delta Informatica Trentino: Moncada 3, Aricò 21, Kijakova 10, Montesi 4, Bogatec 14, Fondriest 9, Zardo (L); Antonucci 1, Rebora ne, Bortoli ne. All. Iosi

Arbitri: Sergio Pecoraro e Maurizio Nicolazzo

Durata set: 20’, 23’, 24’, 25’ (totale: 1h32’)

Note: Palmi (attacco 53, muro 7, ace 6), Delta Informatica (attacco 46, muro 9, ace 7)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 19:38

Guarire dal coronavirus non garantisce l’immunità permanente, il direttore dell’azienda sanitaria: “Circa il 75% delle persone contagiate in primavera, a settembre, avevano ancora gli anticorpi che riescono a neutralizzare il virus, ma il restante 25% può ammalarsi di nuovo. Al momento non ci sono modi per distinguere chi resta protetto dagli altri, quindi anche i guariti devono continuare a rispettare le norme di isolamento e proteggersi”

24 novembre - 18:48

Il governatore trentino è tornato a ripetere la propria posizione sugli impianti sciistici. Intanto il dialogo tra la conferenza delle regioni e il governo va avanti. Fugatti cita l'Austria e chiede ristori per tutto l'indotto in caso di chiusura degli impianti

24 novembre - 18:26

Sono 143 i positivi e 14 i decessi. Stabile il rapporto contagi/tamponi che resta sotto la soglia del 10%. Aumenta il numero dei ricoveri nei normali reparti e cala quello in terapia intensiva, 176 i guariti nelle ultime 24 ore, un dato che anche oggi supera quello dei nuovi infetti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato