Contenuto sponsorizzato

Delta ko in Sardegna

Volley. La Trentino Rosa si arrende 3-0 contro l'Entu Olbia. Nonostante la sconfitta, la formazione di Ivan Iosi mantiene comunque la quarta posizione in campionato. Angelini (Olbia) mvp

Un attacco di Claudia Coppi (foto Alessio Marchi)
Pubblicato il - 06 March 2017 - 13:00

TRENTO. Trasferta amara in Sardegna per la Delta Informatica che si arrende nettamente in tre set contro l’Entu Olbia. Non bastano le buone prove di Ramone Aricò e Elisa Moncada, le trentine alzano bandiera bianca davanti ai 24 punti di Angelina.

 

Nonostante la sconfitta rimediata al GeoPalace di Olbia, la Delta Informatica mantiene comunque la quarta posizione in classifica a quota 36 punti, avvicinata da Soverato che si trova distante appena una lunghezza.

 

Ivan Iosi manda sul parquet Moncada in regia, Aricò opposto, Kijakova e Montesi laterali, Fondriest e Rebora centrali e Zardo libero.

Galli risponde con Gotti opposto in diagonale a Carraro, Angelina e Villani i posto-4, Tangini e Mabilo al centro e Maggipinto libero.

 

L'inizio del match è di marca Entu Olbia che si porta sull'8-5. La Delta Informatica è costretta a forzare le giocate per provare a mantenere il passo della squadra di casa, incappando però in qualche errore che incrementa il margine di vantaggio delle sarde (18-9). Iosi si gioca le carte Bortoli, Antonucci e Coppi, ma Olbia si spinge fino al 24-18. La Trentino Rosa reagisce e pareggia sul 24-24. Angelina regala però la frazione all’Entu (26-24).

 

La Delta Informatica parte meglio nel secondo set (5-8), ma Villani riesce a ricucire lo strappo (13-14). La gara procede regolare fino al 17-17, ma le padrone di casa, lavorando bene a muro e in difesa, si spingono fino al 23-18. Le sarde chiudono il parziale 25-20.

 

La reazione della Delta Informatica è veemente nel terzo parziale e corre sull'1-7. Il muro di Angelina (5-7) e l’attacco di Villani riportano però in carreggiata l’Entu, che trova la parità già sul 12-12. Lotti al servizio accelera, costringendo Iosi al time out (20-14), ma questa volta la Delta non cambia ritmo e Tangini stampa il pallone del 25-17.

 

ENTU OLBIA-DELTA INFORMATICA

(26-24, 25-20, 25-17)

Entu Olbia: Carraro 1, Villani 16, Angelina 24, Tangini 8, Mabilo 6, Lotti 6, Maggipinto (L); Formenti 0, Trevisan ne, Bateman ne, Whitaker ne, Iannone ne, Caboni ne. All. Giuseppe Davide Galli

Delta Informatica Trentino: Moncada 8, Aricò 13, Kijakova 7, Montesi 3, Fondriest 6, Rebora 5, Zardo (L); Bortoli 0, Bogatec ne, Antonucci 6, Coppi 0. All. Ivan Iosi

Arbitri: Alessandro Noce e Frederick Moratti

Durata set: 29’, 26’, 22’ (totale: 1h17’)

Note: Entu Olbia (attacco 50, muro 8, ace 3, errori azione 6, errori battuta 7), Delta Informatica (attacco 38, muro 5, ace 5, errori azione 8, errori battuta 7)

 

CLASSIFICA

01. Lardini Filottrano 58

02. MyCicero Pesaro 51

03. Sab Grima Legnano 42

04. DELTA INFORMATICA 36

05. Volley Soverato 35

06. Lilliput Settimo Torinese 34

07. Battistelli Marignano 31

08. Fenera Chieri 29

09. Millenium Brescia 28

10. Golem Software Palmi 26

11. Entu Olbia 25

12. Volalto Caserta 18

13. Lpm Bam Mondovì 14

14. Omia Cisterna 10

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 January - 10:39

Dopo ore di attesa, con trattative serrate tra le autorità sanitarie di Roma e di Milano sulla colorazione della Lombardia, sono state grosso modo confermate le classificazioni della scorsa settimana. Trentino ancora giallo, Alto Adige rosso. A cambiare sono solo 2 regioni

23 January - 05:01

Ispra suggerisce un deciso cambio di rotta nella gestione dei plantigradi fin qui messa in campo dal Trentino: “Essenziale e necessaria una migliore e più trasparente rendicontazione da parte della Pat di tutti gli episodi potenzialmente critici”. Per gli esperti la prevenzione è più efficace di dissuasioni e abbattimenti: “Spesso comportamenti potenzialmente pericolosi possono emergere negli orsi come conseguenza di comportamenti umani non adeguati”

23 January - 09:27

Si attendono i rilievi scientifici dei Ris. Oggi diverse squadre dei vigili del fuoco, assieme alle forze dell'ordine, con la strumentazione di ecoscandaglio verificheranno in profondità la presenza di eventuali cadaveri

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato