Contenuto sponsorizzato

Eccellenza, si torna in campo. Al Briamasco arriva il Termeno mentre il Trento pensa ai rinforzi per la "D"

Il campionato non è ancora chiuso. Il Bozner dista solo quattro punti e domenica arriva il Maia Alta. Sfide salvezza tra Strada del Vino e Comano Fiavé e tra Appiano e Lavis

Foto Studio Elite
Di Daniele Loss - 28 January 2017 - 15:28

TRENTO. Il “viaggio” del Trento verso la serie D riparte dal “Briamasco” e dal Termeno, Ma, classifica alla mano, il campionato non può essere considerato chiuso. Intendiamoci: la squadra gialloblù ha una marcia (se non due) rispetto a tutte le altre formazioni, Bozner compreso, ma la matematica consente ai bolzanini di sperare ancora. La distanza tra la “corazzata” di Stefano Manfioletti e la prima inseguitrice è di appena quattro punto, ma la forza dell’organico e, soprattutto, le ambizioni societarie fanno pendere la bilancia in maniera netta ed evidente dalla parte del club di via Sanseverino.

 

In parole povere: il Trento ha come unico obiettivo quello di conquistare il passaggio in serie D per tentare, già nella prossima stagione, l’assalto alla Lega Pro, mentre il Bozner può continuare “tranquillo” nella propria rincorsa verso i playoff interregionali (che rappresenterebbero un risultato straordinario per la compagine di Flavio Toccoli), senza “rischiare” di ritrovarsi in vetta e di dover poi compiere un percorso “a ritroso”, come già si è visto diverse volte nel corso degli ultimi anni con il Comano Fiavé quale esempio più eclatante.

 

Il direttore sportivo Claudio Rastelli sta già lavorando in vista della prossima stagione: l’“uomo mercato” gialloblù è alla ricerca di under di spessore per il torneo di Quarta Serie e, infatti, ha già visionato numerose gare di serie D e del campionato “Primavera” alla ricerca di un paio di portieri classe ’99 e di un esterno alto classe ’97. Domani, intanto, in via Sanseverino arriverà il Termeno, terza forza del torneo, ma già a distanza siderale dalla capolista, visto che sono 15 le lunghezze tra le due formazioni.

 

Sfida d’altissima classifica anche per il Bozner di Fabio Bertoldi, “re” dei bomber della categoria con 19 marcature realizzate (33 nell’anno solare 2016), una in più dell’aquilotto Gherardi, che al “Talvera” riceverà il Maia Alta, anch’esso terzo in classifica e grande rivelazione del girone d’andata, visto che la squadra di Klotzner - non va dimenticato - è una neopromossa. Pronti via e la prima giornata del girone di ritorno proporrà anche due sfide salvezza fondamentali. La Strada del Vino dei trentini Barbetti, Marchi e Poli riceverà il Comano Fiavé (che ha avuto qualche “problemino” ad allenarsi nel corso della sosta invernale: i giudicariesi hanno dovuto “emigrare” a Varone), mentre tra Appiano e Lavis è già quasi match da “dentro o fuori”, visto che entrambe si trovano a rincorrere e, soprattutto, non vincono da tempo immemorabile.

 

Calcio d’inizio su tutti i campi alle ore 14.30.

 

LA CLASSIFICA: Trento 43 punti; Bozner 39; Termeno e Maia Alta 28; San Giorgio 25; Naturno 23; Comano Fiavé 18; Arco 1895, Calciochiese e Valle Aurina 17; Brixen 16; Strada del Vino Sud 14; San Martino 13; Lavis 12; Alense 11; Appiano 10.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 13 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 aprile - 19:33
Trovati 119 positivi, 3 decessi nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 168 guarigioni. Sono 1.558 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 aprile - 20:24
L'incidente è avvenuto questo pomeriggio. Il giovane che era alla guida dell'Honda ha perso la vita sul colpo
Cronaca
13 aprile - 16:24
Se da un lato la Provincia di Bolzano è quella che ha vaccinato più anziani del Paese e presenta dati del contagio in continua decrescita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato