Contenuto sponsorizzato

I torbolani Paolo Lambertenghi e Chiara Mazzocchi trionfano a Molveno al Master Europeo Classe Snipe

Vela. I portacolori del Circolo velico Torbole metteono in fila cinquantatré equipaggi. Hens Manu-Hansen Maj Kristin (Belgio) e Stefano Longhi-Andrea Gemini rispettivamente secondi e terzi. Bene anche Schiaffini-Paquon di Ledro e Bernardis- Piffer, Demattè-Dei Rossi e Pisetta-Partacini dell'Associazione velica trentina

Pubblicato il - 01 agosto 2017 - 12:40

MOLVENO. Si è conclusa domenica 30 luglio la tre giorni del Master Europeo Classe Snipe nella splendida cornice del lago di Molveno. Dopo tre giorni di dura lotta, Paolo Lambertenghi e Chiara Mazzocchi del Circolo velico Torbole si sono aggiudicati il titolo, davanti a Hens Manu e Hansen Maj Kristin (RYCB Belgio), mentre a chiudere il podio c'è il guidone della società triestina vela Stefano Longhi e Andrea Gemini.

 

Un successo a 360 gradi e la partecipazione di ben 53 equipaggi iscritti provenienti da Italia, Belgio, Spagna, Danimarca, Croazia, Svezia, Polonia, Norvegia, Francia, Finlandia e Germania.

 

Venerdì mattina, dopo le ultime formalità come stazzatura e timbratura delle vele, ma anche la cerimonia di apertura, la manifestazione targata Associazione velica trentina è entrata subito nel vivo. Il vento non è mancato, ma tra tensione, nervosismo e la presenza di tantissimi scafi in acqua, la partenza è stata complicata, tanto che si è reso necessario ripetere ben tre volte la procedura di via.

 

Rotto il ghiaccio, nella prima classifica provvisoria si sono contesi le posizioni più nobili la coppia belga Hens-Hansen, i torbolani Lambertenghi-Marzocchi e i triestini Longhi-Gemini. Spiccano inoltre i secondi posti conquistati da Rossi-Tramontano a bordo del guidone Cus Bologna e quello dei padroni di casa dell'Associazione velica trentina Bernardis-Piffer nelle singole prove.

 

Neppure il tempo di rilassarsi e sabato è già tempo di scendere nuovamente in acqua. Nella terza e quarta prova il vento è meno forte e mette a dura prova gli equipaggi, ma quando sale d'intensità i valori a Molveno si confermano sulle indicazioni le prima giornata e i tre equipaggi che si contendono la vittoria finale sono ancora vicini.

 

Nella terza e decisiva giornata l'Ora del Garda dice ancora presente, così come l'agonismo sulle acque di Molveno: vento oltre i dodici nodi per fare divertire i regatanti e il numeroso pubblico in spiaggia, costantemente aggiornati dal commento dello speaker Antonio Bari.

 

Alla fine della contesa i vincitori del Master Europeo Snipe 2017 sono Paolo Lambertenghi e Chiara Mazzocchi del Circolo velico Torbole, sul secondo gradino del podio Hens Manu e Hansen Maj Kristin (RYCB Belgio), chiude il podio il guidone della società triestina vela Stefano Longhi e Andrea Gemini.

 

Al quarto posto Thierry-Greet (Belgio), seguiti da Rochelli-Semec e da Maldonado-Salamanca (Spagna). Bandiera belga anche in settima e ottava posizione, occupata rispettivamente dalle coppie Ghys-Van Daele e Janssens-Jacobs. Al nono Rossi-Tramontano (Cus Bologna), quindi decimi Schiaffini-Pasquon di Ledro. Buoni anche i piazzamenti dell'Associazione velica trentina Bernardis- Piffer (dodicesimi) Demattè-Dei Rossi (ventiseiesimi) e Pisetta-Partacini (ventinovesimi).

 

Perfetta la macchina organizzatrice dell'Associazione velica trentina del presidente Roberto Emer, aiutata dall'amministrazione comunale, da Molveno Holiday e dalla professionalità dei gruppi vigili del fuoco volontari di Molveno, San Michele e Mezzolombardo, ma anche dai numerosissimi volontari per una manifestazione impreziosita anche dalla presenza del Commodoro Scira Gweneth Crook e dalla madrina Federica Cattarozzi, già campionessa Europea della Classe Laser 4.7 e fresca della medaglia d'oro mondiale della classe.

 


(Classifica Overall)


(Classifica Master)

 


(Classifica Gran Master)


(Classifica Master Legend)


(Classifica Apprentice Master)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 febbraio - 05:01

Il Cibio è stato tra i primissimi centri di ricerca in Italia a ipotizzare di sviluppare un vaccino per contrastare Covid-19. I laboratori coordinati da Pizzato e Grandi erano arrivati, anche piuttosto velocemente, a chiudere la fase pre-clinica. Poi a luglio ci si è fermati per l'impossibilità di raccogliere un finanziamento di un paio di milioni: "Ci sarebbe un modo anche per comprendere nel prodotto l’efficacia contro specifiche varianti del virus"

26 febbraio - 20:08

Sono 211 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 38 pazienti sono in terapia intensiva. Oggi 1 decesso. Sono 87 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

26 febbraio - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato