Contenuto sponsorizzato

Il centrale Eder Carbonera si presenta ai tifosi: "In Italia solo per un grande club come Trentino Volley"

Volley. Il brasiliano è alla prima esperienza fuori dal Brasile. Nel suo palmares cinque campionati brasiliani, due Coppe del Brasile, due Campionati Sudamericani per Club, un Mondiale per Club e un titolo Olimpico

Il brasiliano Eder Carbonera nella Sala Trofei di Trentino Volley
Di Daniele Loss - 24 agosto 2017 - 19:25

TRENTO. La prima volta? Come si dice: non si scorda mai. Cosa ha spinto un centrale di livello internazionale quale Eder Carbonera a lasciare il Brasile - per la prima volta, appunto - dopo tredici anni di SuperLiga? Semplice: la voglia di confrontarsi, all’età di 34 anni, con un altro campionato, un’altra realtà - quella italiana - e trovare altri stimoli dopo una carriera straordinaria nel corso del quale ha conquistato cinque campionati brasiliani, due Coppe del Brasile, due Campionati Sudamericani per Club, un Mondiale per Club con le società di appartenenza, ai quali vanno ovviamente aggiunti il titolo Olimpico con la nazionale a Rio de Janeiro lo scorso anno e la medaglia d’argento ai Mondiali disputati in Polonia nel 2014.

 

“Sono entusiasta di questa nuova avventura - ha spiegato per l’appunto il 'centralone' brasiliano (205 centimetri per 101 chilogrammi) - e non vedo l’ora d’iniziare a lavorare con i compagni. La possibilità di lavorare con un tecnico preparato e assai apprezzato a livello mondiale quale è Angelo Lorenzetti e di giocare in un team di altissimo livello come la Diatec Trentino mi hanno spinto a lasciare, per la prima volta in carriera, il mio paese. Ho ricevuto tante proposte e ho scelto Trento, perché la mia intenzione è quella di lottare per obiettivi importantissimi. Il campionato italiano è di alto livello, superiore anche a quello brasiliano, e poi c’è la Champions League dove vogliamo essere competitivi. Al di là degli aspetti strettamente agonistici, sono poi contento di poter vivere assieme a mia moglie questa esperienza; l’Italia è un paese bellissimo, che cercherò di visitare il più possibile quando il calendario ci concederà qualche opportunità".

 

Eder Carbonera è il classico elemento che porterà qualità, carisma ed esperienza in seno alla rosa trentina.

 

“Si tratta di un profilo decisamente differente rispetto a tutti gli altri giocatori che abbiamo messo sotto contratto - queste le parole del general manager Bruno Da Re -. Si tratta infatti di un elemento molto esperto, già arrivato al top, ma le sue caratteristiche tecniche ed umane sono sicuramente congeniali alla nostra nuova rosa. E’ un centrale di valore in attacco e a muro e possiede un servizio in salto decisamente efficace, qualità che metterà a disposizione della squadra assieme alla grande esperienza internazionale maturata in questi anni. La scelta di firmare un solo anno di contratto è una forma di rispetto nei suoi confronti, perché questa sarà la prima stagione che vivrà lontano dal Brasile e vogliamo che si trovi bene in questa situazione e sia felice di restare eventualmente per più anni qui”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 15:44

Oltre ai dettagli, riferiti dallo stesso medico veterinario ai militari del Cites, su come M49 abbia più volte tentato di scagliarsi contro la recinzione, M57 ripeta dei movimenti ritmati, Dj3 non si nutra per paura degli altri due esemplari, ecco cosa hanno riportato i carabinieri nella loro relazione: ''Si è ritenuto necessario ricorrere alla somministrazione quotidiana di integratore a base di acido gamma amminobutirrico, con effetto inibitorio del sistema nervoso centrale, per prevenire e controllare lo stato di stress di M49 (..) e M57''

01 ottobre - 16:34

Dopo l'individuazione di un focolaio nel settore delle carni a Chiusa e i tanti casi trovati nelle scuole (con successive chiusure e quarantene di studenti e personale), l'Alto Adige registra un nuovo focolaio in un'azienda di lavorazione dell'alluminio a Bressanone. 25 i contagiati. L'azienda: "Contagi avvenuti in ambienti privati e nel carpooling"

01 ottobre - 15:22

Maltempo in arrivo su tutto il territorio altoatesino, in particolare sulla parte occidentale. Tutte le strutture di pronto intervento sono state preallertate e la popolazione invitate a evitare gli spostamenti innecessari. Piogge abbondanti e forti raffiche di vento dovrebbero durare fino a sabato

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato