Contenuto sponsorizzato

Il team Sky doma l'alpe di Rodengo. Geraint Thomas e Landa piazzano la doppietta

Ciclismo. Domenico Pozzovivo chiude al terzo posto. Il britannico è inoltre il nuovo leader del Tour of the Alps. Giovedì si parte da piazza Walther a Bolzano e si arriva a Cles

Di Luca Andreazza - 19 aprile 2017 - 19:17

FUNES. Il portacolori del Team Sky, Geraint Thomas, rovescia il banco nella terza tappa da Villabassa a Funes del Tour of the Alps. Il britannico propone un'incredibile progressione e negli ultimi mille metri riesce a centrare il primo posto davanti al compagno di squadra Mikel Landa e Domenico Pozzovivo. Ai piedi del podio Michele Scarponi e Thibaut Pinot, che lascia a Geraint Thomas la maglia ciclamino di leader della gara.

 

Pronti, via e già si registra la prima fuga di giornata: il trio composto da Leigh Howard (Aqua Blue), Davide Orrico (Sangemini-MGkVis) e Filippo Fortin (Tirol) raggiungono i 6’30” di vantaggio ancora prima della salita di Terento. 

 

I tre corridori al comando procedono di comune accordo verso le prime rampe dell’Alpe Rodengo, salita impegnativa e mai affrontata in precedenza dalla corsa. Orrico si dimostra il più brillante in salita, staccando prima Fortin e poi Howard, ma nel gruppo il Team Sky aumenta l’andatura per ridurre il margine. Orrico tiene duro e conquista il suo secondo Gpm di giornata, ma il vantaggio scende velocemente fino ai due minuti.

 

All’attacco dell’ultima salita sono rimasti una quarantina di corridori all’inseguimento di Orrico, che può gestire ormai solo 38 secondi di vantaggio. Il Team Sky continua a spingere a fondo, raggiungendo il battistrada a 7.5 chilometri dal traguardo. Nel frattempo il gruppo si screma a 20 atleti. Mikel Landa, vincitore della scorsa edizione, rompe gli indugi a cinque chilometri dall'arrivo: solo Dario Cataldo (Astana) e Domenico Pozzovivo (Ag2r-La Mondiale) riescono a tenere il ritmo.

 

A due chilometri da Funes Pozzovivo e Landa hanno venti secondi vantaggio sugli inseguitori, ma Davide Formolo (Cannondale-Drapac) attacca e Geraint Thomas non perde il treno. Solo Mikel Landa riesce a tenere la passo del britannico che non lasciano spazio agli avversari.

 

La quarta e penultima tappa del Tour of the Alps prende il via da piazza Walther nel centro storico di Bolzano, quindi si scende verso la Bassa Atesina fino al Centro sperimentale di Lainburg per affrontare la breve asperità di Novale al Varco.

 

Dopo una breve discesa fino al lago di Caldaro, la corsa risale fino ad Appiano e quindi si affrontano i quattordici chilometri del passo della Mendola. La successiva discesa verso Sarnonico si immette sulle strade delle ultime edizioni del Trofeo Melinda, mentre nel finale la salita di 6 chilometri della Forcella di Brez. Dopo un primo transito a Cles si scende a Tassullo e dopo la salita di Nanno si giunge al traguardo di Cles.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
28 settembre - 17:15
Gli imprenditori trentini guardano al futuro con fiducia ma non mancano le criticità. Un’azienda su 5 giudica il territorio in declino. [...]
Cronaca
28 settembre - 17:03
 Oggi si registrano 3 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare. Tra i nuovi casi nelle fasce di età adulte, 4 hanno tra 60-69 anni, 1 [...]
Cronaca
28 settembre - 17:02
La poiana è stata impallinata nella zona di Tiarno di Sopra, ferita gravemente ad un’ala e al corpo, ha però continuato il volo per un breve [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato