Contenuto sponsorizzato

Italia, vittoria amara. Si aggiudica la Trentino basket cup, ma perde Gallinari per l'Europeo

Basket. Costa caro il 'duello rusticano' con Kok. L'ala dei Los Angeles Clippers reagisce alla gomitata del lungo olandese: frattura del matacarpo e circa quaranta giorni di prognosi, addio Eurobasket

Di Luca Andreazza - 31 luglio 2017 - 15:37

TRENTO. L'Italia convince solo a tratti, ma alla fine supera l'Olanda per 66-57. Un successo amaro: se da un lato la vittoria regala alla bacheca della nazionale la sesta Trentino basket cup in sette edizioni (nel 2015 il trofeo è andato alla Germania, ndr), dall'altro il tecnico Ettore Messina perde Danilo Gallinari, fresco di passaggio ai Los Angeles Clippers, per il prossimo Eurobasket.

 

Il tutto succede quando l'ala azzurra risponde alla gomitata di Kok rifilata dopo i liberi di Cervi. Gallinari perde le staffe e inizia un 'duello rusticano' con il lungo olandese: la contesa si chiude con il destro piazzato al volto dell'avversario e l'espulsione.

 

Non è però questa la vera tegola, quanto la necessità di raggiungere il pronto soccorso del Santa Chiara per gli accertamenti sulla mano uscita malconcia. 

 

Il verdetto parla di frattura al primo metacarpo: i tempi di recupero stimati in circa quaranta giorni precludono la partecipazione alla rassegna continentale.

 

Nel frattempo il 'Gallo' si scusa con tifosi e compagni su facebook, ma l'estate sarà passata a guardare la nazionale in televisione e si consolerà a prepararsi per la nuova avventura nella 'città degli angeli'.


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 marzo - 18:14

Si attendono le nuove classificazioni. La curva del contagio è in crescita a livello nazionale e la prospettiva è quella di diversi cambi di zona. Il Trentino dovrebbe restare in zona arancione e la Pat conferma l'intenzione di proseguire con la didattica in presenza al 50%

04 marzo - 19:16

Nuovi riscontri alla diffusione della variante inglese in Provincia, dopo il caso dei dipendenti della Cassa Rurale della Val di Fiemme anche 15 dipendenti di una fabbrica di Trento sono stati contagiati dalla stessa mutazione. Ferro: “La variante inglese ha una grande capacità di contagio soprattutto nei luoghi chiusi”

04 marzo - 19:19

Sbarcati con un verricello di 20 metri tecnico di elisoccorso, soccorritore e medico, non è restato che constatare il decesso dell'uomo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato