Contenuto sponsorizzato

Italia, vittoria amara. Si aggiudica la Trentino basket cup, ma perde Gallinari per l'Europeo

Basket. Costa caro il 'duello rusticano' con Kok. L'ala dei Los Angeles Clippers reagisce alla gomitata del lungo olandese: frattura del matacarpo e circa quaranta giorni di prognosi, addio Eurobasket

Di Luca Andreazza - 31 luglio 2017 - 15:37

TRENTO. L'Italia convince solo a tratti, ma alla fine supera l'Olanda per 66-57. Un successo amaro: se da un lato la vittoria regala alla bacheca della nazionale la sesta Trentino basket cup in sette edizioni (nel 2015 il trofeo è andato alla Germania, ndr), dall'altro il tecnico Ettore Messina perde Danilo Gallinari, fresco di passaggio ai Los Angeles Clippers, per il prossimo Eurobasket.

 

Il tutto succede quando l'ala azzurra risponde alla gomitata di Kok rifilata dopo i liberi di Cervi. Gallinari perde le staffe e inizia un 'duello rusticano' con il lungo olandese: la contesa si chiude con il destro piazzato al volto dell'avversario e l'espulsione.

 

Non è però questa la vera tegola, quanto la necessità di raggiungere il pronto soccorso del Santa Chiara per gli accertamenti sulla mano uscita malconcia. 

 

Il verdetto parla di frattura al primo metacarpo: i tempi di recupero stimati in circa quaranta giorni precludono la partecipazione alla rassegna continentale.

 

Nel frattempo il 'Gallo' si scusa con tifosi e compagni su facebook, ma l'estate sarà passata a guardare la nazionale in televisione e si consolerà a prepararsi per la nuova avventura nella 'città degli angeli'.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 11:03

Dopo l'uscita piuttosto pesante del presidente della Lega trentina sull'Svp che si allea a Bolzano con il centrosinistra, il consigliere provinciale di Alto Adige Autonomia Carlo Vettori ha consegnato in Consiglio regionale un'interrogazione, beccandosi gli insulti di Alessandro Savoi. "Finché fa il giullare in Consiglio provinciale a Trento non c'è problema, ma non si metta il becco nelle questioni altoatesine"

30 settembre - 05:01

Ieri l'incontro in Quinta Commissione provinciale tra i rappresentanti del Consiglio del sistema educativo e il direttore del dipartimento prevenzione dell'Apss. Sul tavolo anche le questioni sollevate da il Dolomiti sui tempi che si allungano per sapere l'esito dei tamponi per gli studenti (e si traducono in lunghi isolamenti anche per i genitori) e i test antigenici. Ecco cosa è emerso

30 settembre - 10:00

L'amministrazione comunale ,in una nota, ha ricordato che la temperatura massima interna della casa prevista dalla legge è di 20 gradi centigradi: temperature più basse peggiorano il comfort mentre a ogni grado in più di temperatura interna dell’aria corrisponde, ovviamente, un maggior consumo di combustibile

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato