Contenuto sponsorizzato

L'Aquila è ancora sulle gambe e in Francia non passa

Un buon Hogue e un buon Pascolo non bastano a superare le difficoltà legate a un avvio di stagione ancora macchinoso e il Villeurbanne c'entra la vittoria per 75 a 61

Foto Credits Julie D'Arbon
Pubblicato il - 09 ottobre 2018 - 22:33

VILLEURBANNE. Pare ancora un po' imballata l'Aquila di coach Buscaglia in questo avvio di stagione e non potrebbe essere altrimenti. Tre match in una settimana con ancora la preparazione sulle gambe e l'affiatamento che tra alcuni giocatori deve ancora affinarsi, provocano il secondo scivolone dopo quello con Cantù in campionato. C'è Hogue tra le note liete del match, parso caparbio e determinato ma alla fine il Villeurbanne sfrutta bene i suoi lunghi fisici e riemerge dopo la sconfitta in coppa con Valencia.

 

Per Trento l'avvio di partita è dei peggiori: otto palle perse in 10 minuti rappresentano un vero disastro e al chiudersi del primo quarto i francesi doppiano i trentini e chiudono avanti per 18 a 9. Il secondo quarto ci prova Dada Pascolo a tenere a galla l'Aquila infilando cinque punti consecutivi e riportando Trento a meno 4 ma poi i padroni di casa allungano e riprendono quota. Si chiude con un tap-in di Forray che fissa il secondo quarto sul 37 a 25.

 

Si riparte punto a punto, con l'Aquila che apre le danze ma con i francesi che rispondono tenendo sempre a meno 10 gli ospiti. Poi Trento torna a meno 5 (45 a 40) ma i francesi non si scompongono e riprendono a macinare gioco e raggiungono di nuovo il più 10. Trento riesce solo ad accorciare e il quarto si chiude sul 56 a 48.

 

Ma il match non è ancora finito. Trento riparte con l'energia dei momenti migliori e in tre minuti accorcia sul 59 a 58. Da quel momento in poi ogni pallone diventa quello decisivo. I francesi compiono un break che li riporta a più 4 a 5 dal termine. A quel punto però Hogue e compagni mostrano di accusare troppa stanchezza e non riescono a tenere il ritmo del Villeurbanne che si riporta a quota sicurezza fino a un più 11 a tre dal termine che suona di vittoria. Il finale sarà un 75 a 61 senza appello.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.18 del 22 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 19:47

Primo bilancio di queste elezioni. Il Partito democratico è riuscito nell'impresa di prendere solo 1 punto percentuale in più degli ex amici del Partito autonomista, pur avendo il candidato presidente. Sono riusciti ad azzoppare gli alleati e a confermare solo consiglieri uscenti. Quale futuro? Intanto esulta Tonina mentre per Degasperi è un flop

22 ottobre - 18:12

Claudio Cia entra per il rotto della cuffia, Bezzi, invece, resta escluso. Futura fa due consiglieri come Civica Trentina. Exploit di Tonina con Pt

22 ottobre - 16:43

Crollano Pd e Upt. Tra i grandi delusi anche il Movimento 5 stelle che non arriva nemmeno in doppia cifra. Le Stelle alpine chiudono al terzo posto. Fuori Antonella Valer, Mauro Ottobre e Roberto De Laurentis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato