Contenuto sponsorizzato

La Bmc di Daniel Oss vince la prima tappa del Tirreno-Adriatico, Matteo Trentin secondo

Ciclismo. La formazione statunitense si è aggiudicata la cronosquadre del Lido di Camaiore. Gianni Moscon cade per l'esplosione della ruota. Giovedì 9 il secondo appuntamento

Pubblicato il - 08 marzo 2017 - 17:05

TRENTO. Brilla anche il Trentino alla Tirreno-Adriatico. La Bmc di Daniel Oss inizia infatti nel migliore dei modi la cinquantaduesima edizione della corsa dei Due Mari: la formazione a stelle e strisce si è aggiudicata la cronosquadre inaugurale di 22,7 chilometri di Lido di Camaiore in 23 minuti e 20 secondi. Il primo leader della corsa è quindi Damiano Caruso, mentre la Quick-Step Floors di Matteo Trentin chiude al secondo posto a 17 secondi. 

 

Il team Sky chiude invece a 1 minuto e 42 secondi e registra la caduta di Gianni Moscon per l'esplosione di una ruota a 60 all'ora: il corridore noneso si è rialzato, ha concluso la gara e proseguirà la competizione.

 

Giovedì 9 marzo la seconda frazione di 229 chilometri da Camaiore a Pomarance.

 

CLASSIFICA CRONOSQUADRE

01. Bmc 22,7 km in 23’20”, media 58,371

02. Quick-Step Floors a 17”

03. Fdj a 22”

04. Movistar a 22”

05. Orica-Scott a 25”

06. Lotto Nl-Jumbo a 40”

07. Lotto Soudal a 52”

08. Bahrain—Merida a 53” 

09. Dimension Data a 53”

10. Astana a 55”

11. Sunweb a 56”

12. Trek-Segafredo a 58”

13. Ag2r a 1'

14. Uae Team Emirates a 1’09”

15. Bora-Hangrohe a 1’11”

16. Cannondale a 1’18”

17. Katusha-Alpecin a 1’36”

18. Sky a 1’42''

19. Androni-Sidermec a 1’45”

20. Bardiani-Csf a 2’21”

21. Nippo-Fantini a 2’22”

22. Novo Nordisk a 2’52”

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 gennaio - 05:01

In una conferenza stampa a senso unico, come al solito, dove è impossibile interloquire e quindi riuscire a capire davvero qualcosa i due vertici dell'Apss hanno provato a spiegare la situazione alla luce dei dati completi mostrati da il Dolomiti in questo grafico dell'Apss. Tra le motivazioni dei troppi decessi il fatto che la popolazione trentina è particolarmente anziana. In valore assoluto, però, l'Alto Adige lo è ancora di più (il 15,6% della popolazione rispetto al 14,1% del Trentino di over 65) quindi quei 350 decessi in più non si spiegano

28 gennaio - 10:33

L'incidente è avvenuto tra Bressanone e Chiusa e ha visto coinvolta una Fiat Punto e un mezzo pesante. Sul posto i pompieri sono intervenuti con le pinze idrauliche

28 gennaio - 09:58

Sul rientro in Italia lo zio Gianni Forti spiega: "Chico è in carcere da oltre 20 anni e una condanna simile come quella che ha avuto lui non c'è in Italia. E' una situazione abbastanza fumosa”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato