Contenuto sponsorizzato

Shavon Shields firma un biennale per Trento

Basket. L'Aquila Basket conferma di aver rilevato i diritti dell'esterno americano con passaporto danese dai tedeschi dei Fraport Skyliners di Francoforte. Arrivato per sostituire Devyn Marble, il rendimento di Shields al primo anno in Europa è stato fondamentale per arrivare in finale

Shavon Shields (foto Montigiani)
Pubblicato il - 04 luglio 2017 - 17:56

TRENTO. Dopo le conferme di Beto Gomes e Dominique Sutton, l'Aquila Basket serve anche il rinnovo di Shavon Shields. Il club bianconero ha rilevato i diritti sull'esterno classe '94 dai Fraport Skyliners di Francoforte.

 

Il 23enne americano di passaporto danese, arrivato a Trento per sostituire l'infortunato Devyn Marble, ha sottoscritto un accordo biennale. 

 

"Siamo molto contenti di aver definito la prosecuzione del nostro rapporto con Shavon Shields - ammette Salvatore Trainotti, general manager dell'Aquila Basket - concludendo così una operazione che ci permette di dare un ulteriore segnale di continuità al nostro progetto tecnico. In questi due mesi l'esterno è riuscito a garantire un notevole contributo alla squadra, mettendo in mostra un grande potenziale che pensiamo possa sviluppare al meglio a Trento, dove crediamo potrà fare un ulteriore passo in avanti nella sua carriera".

 

I numeri di Shavon Shields in questo breve lasso di tempo dicono 10,1 punti, 3,3 rimbalzi, 2,2 assist e 1,5 recuperi a partita nella cavalcata aquilotta conclusasi in finale scudetto.

 

Il figlio di Will Shields, leggenda del football Nfl, si è rivelato un tassello determinante durante la fine della stagione regolare di Serie A e soprattutto durante i playoff: nel suo crescendo in maglia bianconera spiccano i 17 punti realizzati in gara-5 di semifinale al Forum di Milano (7/11 al tiro dal campo e 23 di valutazione) e i 18, accompagnati da 6 rimbalzi e 4 assist, messi a segno contro Venezia nel primo episodio delle finals.

 

Shavon Shields, 201 centimetri per 97 chili, ha appena concluso la sua stagione da rookie in Europa: le ottime qualità tecniche e fisiche, oltre alle sue cifre di assoluto valore in Bundesliga (14,0 e 5,7 rimbalzi in 26 partite di campionato) e nella Basketball Champions League (13,1 punti e 5,1 rimbalzi in 16 presenze) hanno trovato conferma a Trento.

 

Qualità che Shields aveva messo in mostra anche durante i quattro anni vissuti da assoluto protagonista alla University of Nebraska, dove i suoi 8,6 punti di media nell’anno da freshman sono lievitati poi negli anni successivi fino ai 16,8 a serata con cui ha chiuso la sua stagione da senior.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 05:01

Un’operatrice di Rsa ha contratto il coronavirus nonostante fosse già stata sottoposta alla seconda dose di vaccino a fine gennaio, ecco perché può accadere ma allo stesso tempo è importante parlarne. Ferro: “Siamo a conoscenza del caso e lo stiamo seguendo, non è la prima volta che succede e si tratta di una situazione attesa nel senso che il vaccino ha un’efficacia del 95%”

25 febbraio - 20:21

Sono 204 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 85 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

25 febbraio - 20:46

L'allerta è stata lanciata intorno alle 19 sotto il rifugio Marchetti. La macchina dei soccorsi è entrata subito in azione per il timore che potessero esserci persone travolte e sommerse dalla neve

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato