Contenuto sponsorizzato

L'olandese Yannick Franke completa il roster di Aquila Basket

Basket. La guardia e Dolomiti Energia si sono legati per i prossimi due anni. Classe 1996 vanta già 26 presenze con la maglia della nazionale. Salvatore Trainotti: "Ha caratteristiche che possono essere utili alla squadra fin da subito e potenzialità che pensiamo possano essere sviluppate nel futuro"

Yannick Franke in azione nell'ultima edizione della Trentino Basket Cup (foto Ciamillo)
Pubblicato il - 11 agosto 2017 - 16:57

TRENTO. La Dolomiti Energia mette a punto il roster. Un accordo biennale lega l'Aquila Basket e la guardia olandese Yannick Franke, 194 centimetri per 84 chili.

 

Nato il 21 maggio 1996 a Haarlem, nei Paesi Bassi, Franke si è già messo in mostra al PalaTrento nel corso dell'ultima edizione della Trentino Basket Cup. In maglia Oranje il giovane esterno prima ha realizzato 20 punti nella semifinale contro l’Ucraina (3/5 da due e 1/4 da tre), quindi ha confermato le ottime doti realizzative anche nella tiratissima finale contro l’Italia, chiusa con 11 punti a referto (4/10 il totale dal campo).

 

“Franke - commenta Salvatore Trainotti, general manager della Dolomiti Energia - completa e chiude il roster. Ha caratteristiche che possono essere utili alla squadra fin da subito e potenzialità che pensiamo possano essere sviluppate nel futuro. È giovane quindi il nostro compito sarà aiutarlo a trovare una sua dimensione di giocatore”.

 

La guardia ha giocato nell’ultima parte della scorsa stagione in Croazia con lo Zadar: nel campionato nazionale in 6 partite ha segnato 7,2 punti di media con 3,3 rimbalzi e 1 assist. Numeri simili anche nelle 7 apparizioni nella Liga ABA, dove Franke ha prodotto 6 punti, 2 rimbalzi e 1 assist in 15’ di gioco. Nel 2015/16 il 21enne ha giocato le sue prime partite in una coppa europea con la maglia dei Donar Groningen: in FIBA Europe Cup in 6 partite ha segnato 14,3 punti con oltre 5 rimbalzi e 3 assist.

 

La stagione della consacrazione di Yannick Ayrton Franke, cresciuto nelle giovanili del ZZ Leiden, è stata però quella disputata con il Challenge Sports Rotterdam nel 2014/15: grazie ai 19,6 punti a partita è diventato il più giovane di sempre a vincere la classifica dei migliori realizzatori, vincendo anche il premio della Dbl (la lega olandese) come miglior under 23 e come giocatore più migliorato.

 

A 21 appena compiuti, Franke può già vantare una certa esperienza in campo internazionale, viste le 26 presenze con la nazionale dei Paesi Bassi, che in questi giorni è impegnata nella fase di pre-qualificazione al Mondiale 2019.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 febbraio - 05:01

Il Cibio è stato tra i primissimi centri di ricerca in Italia a ipotizzare di sviluppare un vaccino per contrastare Covid-19. I laboratori coordinati da Pizzato e Grandi erano arrivati, anche piuttosto velocemente, a chiudere la fase pre-clinica. Poi a luglio ci si è fermati per l'impossibilità di raccogliere un finanziamento di un paio di milioni: "Ci sarebbe un modo anche per comprendere nel prodotto l’efficacia contro specifiche varianti del virus"

26 febbraio - 20:08

Sono 211 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 38 pazienti sono in terapia intensiva. Oggi 1 decesso. Sono 87 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

26 febbraio - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato