Contenuto sponsorizzato

Troppa Milano, Trento sconfitta in semifinale di Supercoppa

Basket. Milano sconfigge la Dolomiti Energia per 74-65 sul parquet di Forlì per la semifinale di Supercoppa italiana. Squadre ancora in fase di rodaggio e gioco poco fluido, emerge il talento dell'Olimpia che controlla la partita e approda in finale

Di Luca Andreazza - 23 settembre 2017 - 19:20

FORLI'. Troppa Milano per Trento e la formazione di Pianigiani vince la semifinale di Supercoppa italiana per 74-65 a Forlì. Le squadre sono ancora in rodaggio, soprattutto la Dolomiti Energia sembra poco fluida e ancor meno aggressiva, mentre l'Olimpia, che in estate ha cambiato tanto, accusa qualche passaggio a vuoto, che rischia in diverse occasioni di riportare i bianconeri in partita, ma alla fine i meneghini emergono per talento

 

Le croci di Trento sono ancora una volta la scarsa precisione ai liberi (11/25) e la scarsa vena realizzativa dalla distanza (6/22). Goudelock (24 punti e 5 rimbalzi) trascina Milano alla vittoria, quindi buone prove per Bertans (11 punti), Theodore (10 punti, 5 rimbalzi e 6 assist) e M'baye (10 punti).

 

Non bastano Behanan (13 punti e 8 rimbalzi) e Shields (12 punti e 3 rimbalzi) alla Dolomiti Energia: Sutton si vede solo a sprazzi e Gomes offre una prestazione opaca. 

 

L'inizio di gara è disordinato in entrambe le metà campo e si sbaglia tanto, ma Milano riesce a chiudere avanti sul 20-13. La seconda frazione è più equilibrata, ma Milano sembra tenere saldamente le redini della gara e resta avanti senza forzare e sperimentando quintetti diversi. 

 

Nel terzo quarto la Dolomiti Energia sembra poter rientrare, ma è solo un'illusione: gli interpreti di Milano infatti riescono a tenere a distanza, spesso a dieci punti, i trentini. Nell'ultimo parziale l'Olimpia tiene il punteggio e si aggiudica la semifinale.

 

Simone Pianigiani inaugura la stagione dell'Olimpia schierando Goudelock, M'baye, Theodore, Micov e Cusin

Maurizio Buscaglia risponde con Gutierrez, Sutton, Shields, Gomes e Behanan

 

Il primo quarto vede Milano avanti. I primi canestri della stagione sono di Gomes: i suoi liberi rompono il ghiaccio per il 0-2. Micov ristabilisce subito la parità e la gara si trascina in equilibrio fino al 4-4, quindi Goudelock prova a lanciare la prima fuga dell'Olimpia: 11-5. Il primo time out è targato Buscaglia, che chiede maggiore tranquillità alla sua squadra. Dopo il minuto di interruzione, Sutton segna, ma Milano scappa nuovamente via fino al 17-10. Silins cerca di ricucire lo strappo, ma la tripla di Theodore rispedisce i bianconeri a distanza. L'1/2 ai liberi di Gutierrez riporta Trento a -7 poco prima della sirena sul 20-13. 

 

La tripla di Bertans apre il secondo quarto (23-13) e porta Milano a +10 sulla Dolomiti Energia. Il 25-12 firmato Gudaitis costringe Buscaglia a chiamare il time out. L'Aquila reagisce e si porta in scia dell'Olimpia sul 25-21, ma la squadra di Pianigiani riprende a martellare: le triple di Jefferson e Goudelock dicono 33-23. Behanan risponde dalla distanza per il 35-26, ma Micov e Goudelock mandano tutti al riposo lungo sul 39-27.

 

Al rientro sul parquet per la terza frazione la Dolomiti Energia è più presente e piazza subito un parziale di 6-0 targato Sutton e Shields: 39-33. I liberi di M'baye spezzano la serie e spinge Milano sul 41-33. Un'ottima rotazione di palla dei meneghini libera ancora M'baye solo al tiro: la tripla del 44-34 è solo una formalità. Forray si destreggia tra le braccia dell'Olimpia e prova a rilanciare l'ambizione di rimonta bianconera (44-36), ma Bertans arriva fino in fondo con estrema facilità per il 46-36. Sutton trova cinque punti consecutivi per il 48-41. E'un'illusione: Theodore cambia marcia e il punteggio schizza sul 51-41. Baldi Rossi prova a tenere a galla i trentini per il 54-43, ma la schiacciata di Cusin rimarca le differenze (56-43). Bertans chiude il parziale sul 59-44.

 

La triple di Franke e Silins provano a dare ossigeno all'attacco di Trento (59-51) nell'ultimo quarto, ma Gudaitis ristabilisce il +10 in favore dei meneghini (61-51). Shields reagisce per il 61-53, senza però fare i conti con le tripla di Goudelock e M'baye (67-55). Micov da tre e Gudaitis preparano i titoli di coda (72-57). La Dolomiti Energia vuole restare in partita: Gomes e Silins colpiscono la distanza, ma la difesa di Milano si ricompatta e Goudelock chiude i conti sul 74-65.

 

 

 

 

 

    Contenuto sponsorizzato
    Telegiornale
    Ultima edizione
    Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
    Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
    Contenuto sponsorizzato

    Dalla home

    25 February - 20:21

    Sono 204 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 85 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

    25 February - 20:46

    L'allerta è stata lanciata intorno alle 19 sotto il rifugio Marchetti. La macchina dei soccorsi è entrata subito in azione per il timore che potessero esserci persone travolte e sommerse dalla neve

    25 February - 19:34

    L'allerta è scattata intorno alle 18.30 di oggi nella zona del lago Pudro a Madrano. Un'area di circa 13 ettari, occupata per la maggior parte da una torbiera e situata a circa 1 chilometro da Pergine. In azione la macchina dei soccorsi

    Contenuto sponsorizzato
    Contenuto sponsorizzato
    Contenuto sponsorizzato