Contenuto sponsorizzato

Sorgenti termali in Islanda, i sei luoghi migliori della Blue Lagoon

Se si vogliono evitare le enormi folle e i considerevoli prezzi, ecco i consigli di Viaggiogiovani.it per prepararsi per la più confortevole avventura di nuoto selvaggio di sempre

Di Spazio autogestito - 18 settembre 2018 - 20:46

TRENTO. Quando si pensa alle sorgenti termali in Islanda, sicuramente si immagina la Blue Lagoon. Sfortunatamente così fanno tutti. Se si vogliono evitare le enormi folle e i considerevoli prezzi, ecco i consigli di Viaggiogiovani.it per prepararsi per la più confortevole avventura di nuoto selvaggio di sempre.

 

Sorgente termale di Reykjadalur

Questa sorgente termale si trova a pochi passi dalla città di Hveragerði (40 minuti di macchina da Reykjavik). Passerete pozze di fango ribollenti e vapore che sale da sfiati nascosti nel terreno, per raggiungere la valle dove potrete immergervi nel fiume. Ci sono alcuni divisori dove cambiarsi e passerelle di legno che ricoprono il fiume da entrambi i lati per accedervi.

 

Sorgente termale di Seljavallalaug

Nascosta in profondità alla base del grande vulcano Eyjafjallajökull c’è Seljavallalaug, una piscina artificiale alla quale si può accedere solo a piedi.

 

Spesso tralasciata dalle persone che viaggiano verso sud, questa piscina è isolata e circondata da bellissime colline che vi faranno sentire come se foste nel bel mezzo del nulla. Per arrivarci, prendete la strada 242 dalla circonvallazione e fermatevi nel parcheggio alla fine della strada. Da qui ci vogliono 20 minuti di camminata per arrivare alla piscina.

 

Sorgente termale di Hellalaug

Annidata sulla costa del fiordo Vatnsfjörður c’è questa bellissima e naturale piscina situata su una spiaggia rocciosa. Godetevi l’acqua a 38°C circa, mentre ammirate la vista sull’oceano.

 

Vatnsfjörður si trova nella Western Fjords, una regione dell’Islanda che spesso viene trascurata poiché non giace sulla principale circonvallazione. Questa piccola piscina è situata vicino alla città di Flókalundur e possiede un piccolo parcheggio all’entrata.

 

Sorgente termale di Grettislaug

Apparentemente alla fine del mondo sulla costa settentrionale dell’Islanda c’è Grettislaug. Questa piscina è famosa per le saghe islandesi.

 

Il celebre fuorilegge islandese Grettir Ásmundason nuotò per 7 chilometri verso le sponde della Drangey Island, situata nel centro di Skagafjörður, e si immerse delle acque a 42°C di questa umida piscina per recuperare tutte le forze. Grettislaug si trova a 40 chilometri a nord della principale circonvallazione. Per arrivare qui, partendo da Varmahlið, prendete la strada 75 e poi la 748.

 

Sorgente termale di Viti

Per l'ultima parola sulle nuotate in sorgenti termali isolate, raggiungete gli altipiani orientali dell'isola e il paesaggio selvaggio della caldera vulcanica Askja. Viti, che significa 'inferno' in islandese, è un cratere vulcanico pieno di acqua blu lattiginosa a temperature che oscillano tra 20-60°C.

 

Il vulcano Askja ha devastato e modellato il paesaggio circostante quando ha eruttato, rendendolo uno dei luoghi più drammatici dell’Islanda. Questa piscina geotermica è accessibile solo per mezzo di veicoli a quattro ruote motrici e in estate, a causa di condizioni meteorologiche e condizioni stradali pericolose.

 

Vi consigliamo di fare una visita guidata qui; guide esperte e ben informate vi faranno arrivare in sicurezza.

 

Sorgente termale di Landmannalaugar

Questa piscina geotermica è situata sugli altopiani islandesi e viene riscaldata fino a raggiungere la temperatura ideale di 36-40°C. Circondata da un campo di lava vecchio 500 anni e da montagne che cambiano colore con il movimento del sole, è un luogo veramente unico per godersi il selvaggio dell'Islanda.

 

Da questa zona degli altopiani è possibile accedere a escursioni attraverso il paesaggio teatrale, e ci sono un campeggio e alcune sistemazioni in cabina in loco. L'area è accessibile solo per mezzo di veicoli 4x4, quindi è necessario o effettuare un tour o noleggiarne uno per conto vostro.

 

Per un vacanza rilassante alla scoperta dell’Islanda e delle sue sorgenti termali, contatta Viaggigiovani.it.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 marzo - 19:21

Le vittime sono 8 donne e 10 uomini. Sono 7 i decessi avvenuti nelle Rsa. L'età media è di 87 anni. Sono 2.340 i positivi per coronavirus in Trentino, 104 casi e ci sono, purtroppo, 18 nuovi decessi. Complessivamente le vittime per complicanze legate a Covid-19 sul territorio salgono a 120 per un totale di 184 morti a livello regionale

28 marzo - 18:33

Se n’è andato alla soglia della sua 87esima vendemmia. Un cultore della tradizione, viticola anzitutto. Curava i suoi vigneti con ritmi ancestrali, usando legare le viti con le ‘strope’, per rispettare l’habitat, per non disperdere la gestualità rurale e pure per non inquinare con qualche legaccio sintetico

28 marzo - 17:57

Sono 2.340 i trentini positivi a Covid-19. L'aggiornamento di Provincia e Azienda provinciale per i servizi sanitari riporta 104 nuovi contagi sul territorio provinciale. Fugatti: "Le notizie sui decessi sono drammatiche ma il trend sembra stabilizzarsi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato