Contenuto sponsorizzato

Vacanza a Madonna di Campiglio, consigli utili su cosa fare e dove soggiornare

Oltre 160 chilometri complessivi di piste da sci di differenti gradi di difficoltà e circa 60 impianti di risalita, un vero e proprio parco giochi per gli amanti degli sci e dello snowboard. Ma Madonna di Campiglio è famosa anche a livello agonistico, non solo in Italia ma in tutto il mondo

Pubblicato il - 21 dicembre 2018 - 15:22

MADONNA DI CAMPIGLIO. Madonna di Campiglio è un adorabile borgo trentino situato a 1.550 metri di quota, adagiata su una valle tra le Dolomiti del Brenta e le Alpi dell'Adamello.

 

Proprio grazie alla sua posizione geografica, Madonna di Campiglio viene considerata da molti il paradiso degli sciatori, che ogni anno nel periodo che va da Novembre fino a Pasqua ne popolano le innumerevoli piste. 

 

Nello specifico, parliamo di più di 160 chilometri complessivi di piste da sci di differenti gradi di difficoltà e circa 60 impianti di risalita, un vero e proprio parco giochi per gli amanti degli sci e dello snowboard. Ma Madonna di Campiglio è famosa anche a livello agonistico, non solo in Italia ma in tutto il mondo, grazie alla presenza di una pista in particolare: la temibile pista 3Tre

 

La 3Tre (il cui nome deriva dalla frase "Tre gare nel Trentino"), è considerata una delle piste più difficili di Madonna di Campiglio, ed è esattamente per questo motivo che viene definita dagli appassionati la "Scala dello sci". E' una pista consigliata ai soli sciatori esperti, che possono decidere di percorrerla di giorno ma anche avventurarsi in affascinanti discese notturne, rese possibili grazie alle illuminazioni installate lungo tutto il percorso. 

 

Proprio su questa pista in passato venivano disputate tutte le gare di sci alpino; attualmente, invece, la 3Tre ospita le gare di slalomslalom speciale nonchè numerose gare della Coppa del Mondo di sci alpino.

 

Madonna di Campiglio: un mondo oltre gli sci

Anche se questo sport invernale occupa un importante ruolo per Madonna di Campiglio, lo sci non è assolutamente l'unico motivo per cui visitarla. In verità, Madonna di Campiglio è la location perfetta in cui passare un periodo di profondo relax, tra le coccole offerte dai centri benessere e le escursioni.

 

Il centro turistico di Madonna di Campiglio è davvero molto carino ed ospitale, destinazione perfettamente adatta ai non sciatori, che possono passeggiare tra le vie dell’antico borgo godendone a pieno l'atmosfera da fiaba.

 

Per gli amanti della natura, invece, vi sono molti sentieri percorribili a piedi e che offrono una spettacolare vista sulle montagne.  E' possibile effettuare escursioni da fondo valle per poi risalire pian piano, sfruttando l'aria fresca e facendo allo stesso tempo un po' di moto completamente immersi nella natura, oppure si può decidere di approfittare degli impianti di risalita se si desidera godere del panorama senza essere obbligati a dover affrontare passeggiate troppo lunghe.

 

Madonna di Campiglio: dove soggiornare?

Per avere la vacanza perfetta è necessario scegliere la sistemazione perfetta. Tra gli hotel più consigliati di tutta Madonna di Campiglio, spicca indubbiamente il nome del Relais Des Alpes tra gli hotel storici di Madonna di Campiglio. Negli ultimi anni del 1800 ebbe l'onore di ospitare la Principessa Sissi, che si innamorò perdutamente sia dell’hotel che del paesino, tanto da decidere di tornarci insieme al marito, l'imperatore Franz Joseph. Ad oggi, è uno degli hotel più apprezzati non solo di Madonna di Campiglio, ma dell'intero Trentino.

 

Osservandolo dall'esterno si presenta come una struttura maestosa e accogliente, ma solo recandosi al suo interno sarete in grado di ammirare la vera bellezza di questo hotel: un'ambiente sfarzoso, elegante e raffinato, in cui nulla è dettato dal caso. Ogni cosa è curata nei minimi dettagli, dall'arredamento alle decorazioni, agli affreschi ed i soffitti in legno, che danno alla struttura quel bel tocco retrò difficile da trovare altrove. 

 

Gli ospiti dell'hotel durante il proprio soggiorno hanno la possibilità di rilassarsi all'interno della struttura ed usufruire degli innumerevoli servizi offerti, tra cui: piscina riscaldata, palestra, area in cui depositare sci e scarponi, biberoneria, baby club e mini club, ecc.

 

La soddisfazione del cliente del Des Alpes viene sempre prima di tutto: lo staff è cordiale e perfettamente preparato per poter esaudire al meglio qualsiasi desiderio e garantire ai propri ospiti una vacanza profondamente rilassante. 

 

Soggiornare al Relais Des Alpes significa vivere un'esperienza unica ed indimenticabile, immersi tra paesaggi mozzafiato e relax. Dopo aver trascorso un periodo anche breve al Des Alpes e aver vissuto Madonna di Campiglio, sarà estremamente difficile tornare alla vita di tutti i giorni. Ed è proprio per questo motivo che molti decidono di venirci ogni anno, soprattutto nel periodo natalizio

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 19:32

Durante il confronto di Porta a Porta tra i due Matteo, l'ex premier ha fatto una battuta che però, a distanza di una settimana, ha dato luogo a una presa di posizione di Enrico Faes: "Fare Pro Loco è una delle poche strade rimaste per garantire la generazione di una classe politica seria e consapevole". Conzatti: "Quelle di Renzi parole che in alcun modo vogliono o devono risultare offensive"

22 ottobre - 19:42
Le polemiche per la presenza sul palco dei simboli della Lega-Salvini premier alla manifestazione organizzata a Roma sembrano superate e archiviate. Si segue il concetto di squadra, un'idea rilanciata dai leader delle tre forze politiche di centrodestra, Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia
22 ottobre - 19:46

Il 3 novembre al Polivalente di Bedollo verrà eseguita per la prima volta la canzone creata per ricordare e provare ad evitare il disastro ambientale. Un progetto del Centro Aggregazione Appm e Rock'n'Pinè ha costruito un testo a più voci durante un anno di incontri. Sul palco, per realizzare anche il video, si esibiranno 20 musicisti, quattro cori e una banda. Ma non è un guinnes. E' la voglia di svegliare le coscienze, l'impegno singolo e quello collettivo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato