Contenuto sponsorizzato

Come scegliere i costumi taglie forti con Biba Intimo

L’estate è ancora lontana ma è proprio questo il miglior momento per iniziare a pensare al costume da bagno per l’estate 2019. Hai tutto il tempo per individuare il modello che fa per te, valutare quelli a disposizione, comprarlo risparmiando un po’ di soldi e poterti permettere quindi di puntare soprattutto sulla qualità

Pubblicato il - 11 gennaio 2019 - 15:53

TRENTO. L’estate è ancora lontana ma è proprio questo il miglior momento per iniziare a pensare al costume da bagno per l’estate 2019. Hai tutto il tempo per individuare il modello che fa per te, valutare quelli a disposizione, comprarlo risparmiando un po’ di soldi e poterti permettere quindi di puntare soprattutto sulla qualità.

 

Ma come si scelgono i costumi taglie forti? In realtà non è diverso dallo scegliere qualsiasi altro tipo di costume, l’unica cosa che cambia infatti è la taglia. A livello estetico puoi decidere il modello che più ti piace, cioè un costume intero o un due pezzi, anche se secondo me è bene avere sempre entrambi così da variare in base alle esigenze, il tuo modo di sentirti quel giorno e anche le circostanze. Per molte donne che vanno al mare con i figli piccoli per esempio è più comodo il costume intero, così come chi ama fare lunghe nuotate. E’ meno impegnativo. Il due pezzi è sicuramente più comodo per le lunghe giornate passare ad abbronzarsi.  

 

Considerate poi i colori chiaramente. Prendete modelli che vi fanno sentire a vostro agio. Puntate sulla buona qualità del tessuto che si, deve essere fatto a posta per il mare, sopportare le lunghe immersioni, non trasparire etc. Però deve anche essere di buona qualità altrimenti il rischio è che porta prurito e reazioni allergiche cutanee.

 

Visto che hai un seno importante il mio consiglio è di prediligere le linee semplici e i colori scuri. Altrimenti il rischio è di portare ancor più volume, cosa di cui non hai assolutamente bisogno. Per contenere bene il tutto dovresti puntare sull’allacciatura all’americana e con le bretelle larghe, conferisce molta più sicurezza. Se avete optato per il costume intero invece, allora l’ideale è quello con scollo a V e taglio incrociato perché ridimensiona il seno.

 

Fai attenzione ai ferretti. Deve essere comodo e non darti fastidio. Quando vai al mare ci passi alcune ore e hai la necessità di star bene, senza i ferretti che infastidiscono. Lo stesso vale per il tessuto che deve essere di buona qualità e contenitivo.

 

Anche per il lato B cerca un costume adatto a te. Se è imponente e non vuoi accentuare la cosa dovresti optare per delle linee semplici e i colori scuri. Uno slip piccolo piccolo fa apparire sedere e fianchi molto molto abbondanti.

 

Il tuo scopo non dovrebbe essere quello di avere tanti costumi ma piuttosto comprarne pochi e di buona qualità. Ricordati che già con tre costumi usati a rotazione, magari usati nemmeno per la stagione estiva piena (non tutte hanno il lusso di poter andare al mare per 90 giorni consecutivi), ti restano buoni anche per l’anno successivo. Questo ti permette di collezionare nel tempo costumi nuovi e belli, gettando man a mano quelli più logori.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 giugno - 06:02

Dopo aver scoperto in diretta dall'annuncio del presidente Fugatti che i servizi all'infanzia avrebbero riaperto (praticamente solo per 5 settimane o poco più) si è scatenato il caos tra gli addetti ai lavori trattati alla stregua di ''parcheggiatori'' di bambini. Ieri sono arrivate le linee guida ma le lettere di due istituti della Valsugana dimostrano quanta poca condivisione ci sia stata in questa fase da parte della Giunta con i dirigenti che arrivano a consigliare ai genitori di valutare attentamente il reinserimento dei loro bambini

03 giugno - 21:46

Il Veneto si prepara a lanciare la stagione estiva ai tempi del coronavirus. Il primo fine settimana sembra essere andato oltre le previsione e questo porta ottimismo per cercare di salvare un pezzo importante dell'economia. Roberto Padrin: "Abbiamo aumentato gli investimenti, anche ai Consorzi locali per una promozione unitaria ma differente. A inizio autunno i conti per capire i danni e dove intervenire"

04 giugno - 08:12

Sul posto si sono portati i vigili del fuoco, fortunatamente non ci sono stati feriti. Fuori uso due generatori alimentati da biogas

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato