Contenuto sponsorizzato

Sardegna, le compagnie di traghetti più gettonate

La Sardegna è una meta molto gettonata nel periodo estivo e non c’è da stupirsi: tra il mare cristallino e la natura incontaminata è il luogo ideale per trascorrere le proprie vacanze in completo relax. Il punto dolente della Sardegna però rimane sempre il traghetto

Pubblicato il - 13 giugno 2019 - 11:16

TRENTO. La Sardegna è una meta molto gettonata nel periodo estivo e non c’è da stupirsi: tra il mare cristallino e la natura incontaminata è il luogo ideale per trascorrere le proprie vacanze in completo relax. Il punto dolente della Sardegna però rimane sempre il traghetto: per riuscire a raggiungere l’isola l’unica altra alternativa è l’aereo ma non si tratta di una soluzione molto consigliata. Avere la possibilità di portare la propria auto con sé infatti è un grande vantaggio, perché un mezzo di trasporto è necessario durante il soggiorno e noleggiare un veicolo in loco potrebbe rivelarsi davvero molto costoso.

 

Fortunatamente, non è vero che i prezzi dei traghetti per la Sardegna sono esagerati: si trovano spesso diverse offerte vantaggiose e se ne approfittiamo possiamo risparmiare moltissimo. Naturalmente non conviene rivolgersi ad un’agenzia di viaggi: prenotando online le tariffe sono decisamente più economiche.

 

Traghetti per la Sardegna: quale compagnia scegliere?

Vediamo adesso quali sono le compagnie più consigliate per arrivare in Sardegna in traghetto senza spendere una fortuna e quali tratte gestiscono.

 

Grimaldi Lines

La compagnia Grimaldi Lines è una delle più gettonate per arrivare in Sardegna, anche perché gestisce alcune delle tratte più percorse nel periodo estivo ossia Livorno – Olbia e Civitavecchia – Porto Torres. Il traghetto Grimaldi per la Sardegna offre tutti gli intrattenimenti ed i comfort a bordo: ristoranti, negozi, fast food, bar, aree gioco, una piscina e addirittura un centro benessere. La sera inoltre è possibile divertirsi al casinò oppure in discoteca quindi non si rischia certo di annoiarsi durante la traversata. La Grimaldi Lines effettua partenze sia in orario notturno che diurno e le cabine sono molto comode e curate.

Moby
La compagnia di traghetti Moby è anch’essa tra le più gettonate e gestisce moltissime tratte, con partenze dai porti di Piombino, Livorno, Genova, Civitavecchia e Napoli e arrivi ad Olbia, Golfo Aranci, Porto Torres, Santa Teresa di Gallura, Arbatax e Cagliari. Anche in questo caso la flotta è composta da navi dotate di ogni comfort e servizio a bordo: negozi, bar, ristoranti, area wellness, palestra, piscina, solarium, aree gioco per i bambini, cinema e molto altro. La Moby effettua partenze sia diurne che notturne ed è sicuramente una delle più consigliate, anche perché nel periodo estivo è quella che riesce ad accontentare il maggior numero di vacanzieri.

 

Sardinia Ferries

La compagnia di traghetti Sardinia Ferries effettua collegamenti dal porto di Livorno a Golfo Aranci, che si trova in una posizione strategica perché dista solo 20 km da Olbia. È quindi l’ideale per raggiungere la Costa Smeralda evitando il caos che nel periodo estivo si trova nel porto principale dell’isola. Anche la Sardinia Ferries è una buona compagnia e offre navi dotate di ogni comfort. Nel periodo estivo (da luglio a settembre) effettua partenze anche dal porto di Piombino e sono moltissimi coloro che scelgono questi traghetti per arrivare in Sardegna.

 

Tutte queste compagnie propongono periodicamente delle offerte e delle promozioni molto interessanti quindi vale sempre la pena confrontare online i prezzi prima di prenotare il proprio biglietto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 dicembre - 20:45

Il premier Giuseppe Conte spiega le principali misure contenute nel nuovo Dpcm per le festività di Natale e Capodanno: "La curva si è abbassata ma non possiamo distrarci e abbassare la guardia. Dobbiamo evitare la terza ondata"

03 dicembre - 20:17

Sono 449 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 45 pazienti sono in terapia intensiva e 53 in alta intensità. Sono stati comunicati 239 positivi sull'analisi di 3.575 tamponi molecolari e altri 237 contagi sono stati individuati tramite 1.954 test antigenici per un totale di 476 casi nelle ultime 24 ore

03 dicembre - 19:01

Mentre oggi la Pat ha finalmente comunicato i dati completi del contagio che mostrano come il Trentino abbia lo stesso numero (se non di più) di contagi dell'Alto Adige, come vi raccontava il Dolomiti da giorni, il presidente ha presentato i dati su Rt e ospedalizzazioni. Poi ha spiegato cosa non va delle decisioni prese a livello governativo e confermato che il weekend i negozi e centri commerciali saranno aperti in Trentino, salvo dpcm

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato