Contenuto sponsorizzato

Sicilia in primavera, i borghi da non perdere

La Sicilia è un'isola ricca di storia, piena di colori e con ambientazioni davvero caratteristiche, ma qual è il periodo migliore per visitarla? Anche durante i mesi meno caldi la Sicilia è in grado di incantare i turisti con i suoi borghi storici e la sua tradizione millenaria

Pubblicato il - 11 febbraio 2020 - 16:49

TRENTO. La Sicilia è un'isola ricca di storia, piena di colori e con ambientazioni davvero caratteristiche, ma qual è il periodo migliore per visitarla? Visto la presenza di un bellissimo mare cristallino, l’estate è sicuramente la stagione in cui si concentrano la maggior parte dei visitatori ma, in realtà, il periodo migliore per visitarla è sicuramente la primavera.

 

Durante questa stagione, infatti, l'isola è un vero e proprio tripudio di colori e profumi, che assumono sfumature particolari in base al paesaggio. La primavera è perfetta per visitare i caratteristici borghi dell'isola, questi labirinti di strade dove il tempo sembra essersi fermato, e un viaggio on the road, in questo caso, è l'ideale. Potete quindi rivolgervi già presso l’aeroporto di Palermo o di Catania a un autonoleggio low cost presente in Sicilia come Sicily By Car, per riuscire in questo modo a spostarvi in tutta libertà nella regione e visitare i piccoli borghi altrimenti difficili da raggiungere. Vediamo quindi quali sono le tappe imperdibili per vivere questo viaggio on the road alla scoperta della storia e dalla cultura della Sicilia.

 

Montalbano Elicona
Situatala a 920 metri sopra il livello del mare, Montalbano Elicona, è un località di montagna che fa parte del comune di Messina. Qui è possibile visitare il Castello di Federico II di Aragona, fatto erigere proprio per volere dello re. Da non dimenticare poi anche una necessaria visita ai Megaliti dell'Argimusco, alla Basilica minore di Santa Maria Assunta e a San Nicolò Vescovo. Questa località è l'ideale per essere visitata in primavera, soprattutto se amate fare lunghe passeggiate, escursioni e gite in mountain bike.

 

Sutera
Ubicato ai piedi del Monte San Paolino, il borgo di Sutera, è caratterizzato da viuzze piccolissime, case ammassate una sull'altra, piccole chiesette e caratteristici ruderi. Da non perdere la Chiesa di Sant'Agata, i ruderi del quattrocentesco palazzo Salomone e il Santuario di San Paolino, dove sono custodite le reliquie di San Paolino e di Sant'Onofrio. Si consiglia in particolare una visita in periodo primaverile perché è proprio nei giorni che precedono la Pasqua che si festeggia San Paolino, dando modo a chi visita il borgo di godersi le tradizioni del luogo.

Cefalù
Celebre per le sue spiagge dalla sabbia finissima e per il mare cristallino, Cefalù, è uno dei borghi più famosi di tutta l'isola. La cattedrale normanna del XII secolo è caratterizzata da mosaici bizantini e alte torri gemelle. Se vi trovate a Cefalù, non potete farvi sfuggire una visita al lavatoio medievale e al Museo Mandralisca. Sebbene a causa del mare meraviglioso questo sia un paese particolarmente apprezzato nel corso dell’estate, Cefalù merita in ogni caso una visita anche in primavera per godere della bellezza del borgo in un periodo meno affollato.

 

Monterosso Almo
Monterosso Almo è un piccolo paradiso situato sui monti Iblei. Qui è possibile fare lunghe passeggiate nei siti archeologici, escursioni e trekking nella Valle dei Mulini e sul Monte Casasia. Un luogo che è un perfetto mix tra cultura e natura, che va visitato in primavera, quando le temperature sono più miti.

 

Noto
Località che appartiene al complesso delle città tardo barocche (e quindi anche Patrimonio dell’Umanità), Noto è uno dei comuni più grandi d'Italia. Questo borgo è ricco di architetture religiose, palazzi, edifici militari e siti archeologici. D'estate, la frazione balneare della provincia di Noto viene completamente presa d'assalto dai bagnanti ed è proprio per questo, quindi, che se volete concedervi un giro turistico per il comune e l’intera Valle il momento giusto è decisamente la primavera.

 

Non solo mare, quindi: anche durante i mesi meno caldi la Sicilia è in grado di incantare i turisti con i suoi borghi storici e la sua tradizione millenaria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 06 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 luglio - 11:46

L’Anpi chiede alla politica di prendere le distanze dalle parole del leghista Gazzini che su Facebook ha affermato: “Non ci può essere libertà se non si permette ad una persona di essere razzista – aggiungendo – il problema non è il razzismo, ma la discriminazione che il razzismo crea e questo è inaccettabile in una società civile”

07 luglio - 12:46

L’eccezionalità della webcam che scatta immagini in alta definizione è il suo zoom, che permette addirittura di vedere ad 11 km di distanza gli alpinisti che raggiungono Punta Penia, la cima della Marmolada

07 luglio - 13:18
L'allerta è scattata intorno alle 20 di ieri, lunedì 6 luglio, quando è avvenuto l'incidente. Un operaio stava svolgendo alcuni lavori, ma qualcosa è andato storto, così ha perso il controllo della ruspa che è piombata nel corso d'acqua
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato