Contenuto sponsorizzato

Maltempo, in ottobre ha piovuto il doppio del normale e le temperature sono aumentate di oltre un grado. I dati rilevati in Alto Adige

Quello che sta volgendo al termine è stato un ottobre anomalo dal punto di vista meteorologico, gli esperti provinciali: “Nel corso del mese le precipitazioni sono state sensibilmente oltre la media, è piovuto il doppio rispetto al normale”

Pubblicato il - 30 ottobre 2020 - 16:57

BOLZANO. Un ottobre anomalo quello che sta volgendo al termine in Alto Adige, che i meteorologi provinciali hanno classificato come “fresco e bagnato”, benché sia stato registrato un incremento delle temperature.

 

Più precisamente l’Ufficio meteorologia e prevenzione valanghe dell’Agenzia per la protezione civile altoatesina ha rilevato un incremento compreso fra un grado e un grado e mezzo rispetto alla media pluriennale.

 

Le temperature registrate nel corso del mese evidenziano una temperatura massima di 22,1 gradi, rilevata il primo ottobre nelle tre stazioni meteo a Gargazzone, Ora e Laimburg, e una temperatura minima di -5,5 gradi la mattina del 14 ottobre a Monguelfo.

 

Questi però non sono gli unici dati interessanti: “Nel corso del mese di ottobre le precipitazioni sono state sensibilmente oltre la media – fanno presente gli esperti del meteo provinciale – è piovuto il doppio rispetto al normale”. Due gli eventi con piogge particolarmente intense: nel fine settimana tra il 2 e il 3 ottobre e il 26 ottobre, che non a caso hanno provocato notevoli disagi in tutta la regione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato